Language Contact

Matilde





Matilde

Antonio Socci: i credenti perseguitati dai cattoprogressisti

Riferimento a Tina777:
La dottrina rahneriana del cristianesimo anonimo è errata perchè l'"esperienza apriorica preconcettuale atematica trascendentale di Dio come orizzonte dell'uomo", che ogni uomo dovrebbe avere, dalla quale dovrebbe derivare in tutti lo stato di grazia, per il quale tutti, nonostante i loro peccati, tendono alla salvezza, e quindi tutti si salvano in quanto uomini, in realtà non esiste ed è eretica.
Certamente Dio dà a tutti i mezzi per salvarsi e chi segue la propria rett… [More]



Matilde

Unioni gay, padre Lombardi: evidente forzatura e strumentalizzazione delle parole del Papa

"... Nella festa dell’Epifania, in cui ricordiamo la manifestazione di Gesù all’umanità nel volto di un Bambino, sentiamo accanto a noi i Magi, come saggi compagni di strada. Il loro esempio ci aiuta ad alzare lo sguardo verso la stella e a seguire i grandi desideri del nostro cuore. Ci insegnano a non accontentarci di una vita mediocre, del “piccolo cabotaggio”, ma a lasciarci sempre affascinare da ciò che è buono, vero, bello… da Dio, che tutto questo lo è in modo sempre più grande! E ci … [More]

Matilde

Unioni gay, padre Lombardi: evidente forzatura e strumentalizzazione delle parole del Papa

Ragione e fede certamente non possono essere in contrasto, dato che entrambe ci sono date dall'Unico Dio, Uno e Trino, che è il Creatore e il Signore di tutto ciò che esiste.
Ma c'è una differenza. Non tutti gli uomini hanno ricevuto l'annuncio del Vangelo. Tutti gli uomini sono dotati della ragione e della volontà. E questa razionalità è la base comune.



Matilde

Unioni gay, padre Lombardi: evidente forzatura e strumentalizzazione delle parole del Papa

Il Papa ha detto:
Per il Papa, i pilastri dell’educazione sono: «trasmettere conoscenza, trasmettere modi di fare, trasmettere valori. Attraverso questi si trasmette la fede. L’educatore deve essere all’altezza delle persone che educa, deve interrogarsi su come annunciare Gesù Cristo a una generazione che cambia». Quindi ha insistito: «Il compito educativo oggi è una missione chiave, chiave, chiave!». E ha citato alcune sue esperienze a Buenos Aires sulla preparazione che si richiede per … [More]


Matilde

Editoriale Scalfari. P. Lombardi: il Papa non ha abolito il peccato

Vedo che dà molta importanza ad alcune cose. Conosce il sogno delle due colonne di San Giovanni Bosco? E certamente ricorda che Sr. Lucia parla anche di "frecce", che simboleggiano le calunnie.
Se è cattolico, sa e crede come me, che il Capo della Chiesa è lo stesso Signore Gesù Cristo, il Risorto, che regna vivente e trionfante in cielo e che ha accanto a Sè l'Assunta, la Regina degli Angeli e dei Santi.
Lei crede e pensa a queste cose? Crede che il Signore Gesù è il vero Capo della Chiesa (… [More]

Matilde

Editoriale Scalfari. P. Lombardi: il Papa non ha abolito il peccato

Non esageriamo in questi problemi di ermeneutica. Il problema effettivamente esiste, ma dipende probabilmente dal fatto che il Papa riflette un linguaggio caratteristico della cultura latinoamericana, ma soprattutto bisogna notare che le verità di fede - e questa è la cosa che conta - non sono mai contaminate, ma rifulgono nel suo insegnamento, come del resto avviene per ogni Papa. Si tratta di modi di parlare che possiamo sì criticare, ma non facciamone una questione di principio, perchè sarebbe ingiusto e lesivo del prestigio del Papa con conseguente danno alla fede dei fedeli. P.Giovanni Cavalcoli,OP




Matilde

P.Giovanni Cavalcoli, OP: (15) La religione e la superstizione (il culto divino).

Caro Tradizione,
riguardo a questo supposto contrasto tra Pio IX e Benedetto XVI, mi trasmetta i rispettivi testi pontifici dove Lei ravvisa tale contrasto.
Per quanto riguarda la dichiarazione di San Pio X, essa non va intesa come un'opposizione al moderno come tale, dove possiamo trovare pregi e difetti, ma a quello che egli chiamò "modernismo", il quale consiste in una idolatria della modernità, per la quale si prendono come verità anche gli errori.
Anche per quanto riguarda il secondo passo… [More]

Matilde

P.Giovanni Cavalcoli, OP: (15) La religione e la superstizione (il culto divino).

Caro Signore,
se il Beato Giovanni Paolo II ha sostenuto una dottrina che non ha niente a che vedere col Cristianesimo, da dove Lei ricava la dottrina del Cristianesimo con la quale Lei giudica il Papa? Da Lutero? O da Castellucci? O da Vito Mancuso? O da chi altri? O forse che lo Spirito Santo insegna a Lei meglio che ai Papi qual è la vera dottrina di Cristo? Allora, piuttosto che dai Papi devo venire da Lei per sapere qual è la vera dottrina cristiana?
P.Giovanni Cavalcoli, OP

Matilde

P.Giovanni Cavalcoli, OP: (15) La religione e la superstizione (il culto divino).

Caro Signore, il giudizio che Lei dà sulla Messa del Santo Padre mi lascia molto perplesso e mi fa temere che si tratti di un giudizio temerario, data la gravità dell'accusa che Lei osa fare alla Messa del Papa.
Ad ogni modo mi dispiace di doverLe dire che un evento del tipo che Lei mi cita andrebbe esaminato con la massima prudenza ed attenzione, ed io purtroppo non ho il tempo di fare un esame di questo genere.
Tuttavia mi limito ad esortarLa in questioni così delicate ad essere molto prudent… [More]

Matilde

P.G.Cavalcoli, OP: (4) Non vale più extra Ecclesiam nulla salus? (Sul dialogo interreligioso)

Caro Lionel,
concordo con le tue osservazioni. Ricordiamoci che Dio vuol salvare tutti e quindi dà a tutti i mezzi della salvezza. I sacramenti, come segni visibili della grazia, possono essere accolti solo se esiste una fede esplicita nel Magistero della Chiesa. Essi pertanto sono mezzi ordinari della salvezza, ma poichè moltissimi uomini per ignoranza invincibile non possono conoscerli, se hanno buona volontà dobbiamo pensare che Dio dà ad essi dei mezzi di salvezza ad di fuori dei … [More]


Matilde

P.G.Cavalcoli, OP: (4) Non vale più extra Ecclesiam nulla salus? (Sul dialogo interreligioso)

Caro Lionel,
vedo un segno di fiducia nei miei confronti il fatto che Lei mi abbia sottoposto queste delicate questioni. Per questo La ringrazio vivamente.
Una discussione conveniente su tali questioni richiederebbe da parte mia l'impiego di un lungo tempo, del quale purtroppo, dati i miei impegni, non posso disporre.
Nel contempo mi compiaccio molto che Lei coltivi questi interessi. Quello che posso suggerirLe è di attenersi agli insegnamenti della Chiesa di oggi e in particolare del … [More]


Matilde

P.G.Cavalcoli, OP: (3) Fede e battesimo per la salvezza (dialogo interreligioso)

Caro Signore,
San Giovanni dice esplicitamente, come Lei sa bene, che il Verbo illumina ogni uomo. Quindi qui non c'è in gioco l'autorità di San Tommaso, ma quella stessa di San Giovanni, della quale non possiamo dubitare. E' vero che ogni uomo in base alla semplice ragione può conoscere l'esistenza di Dio. Tuttavia, in base alla Rivelazione giovannea, dobbiamo credere e riconoscere che ogni uomo viene anche illuminato dal Verbo, giacchè senza questa luce l'uomo non si può salvare. Ora, … [More]











Matilde

Beata Imelda Lambertini, OP

Per errore ho caricato un audio diverso da quello che avevo indicato. Non so se ci saranno delle difficoltà. In ogni modo ho cercato di cambiare l'audio e di riproporre il video. Grazie. Matilde


Matilde

P.G.Cavalcoli, OP: (4) Non vale più extra Ecclesiam nulla salus? (Sul dialogo interreligioso)

Non sono al corrente del caso di Amiens, per cui non mi sento di esprimere un giudizio motivato e fondato.
Per quanto riguarda la sentenza del Concilio di Firenze, come ho già detto, il Vaticano II non la ha abbandonata nè la poteva abbandonare, perchè si tratta di un principio di fede. Ma, al contrario, implicitamente confermandola, ne ha spiegato meglio il significato, precisando che l'appartenenza alla Chiesa Cattolica, necessaria per la salvezza, può avvenire per grazia di Dio anche in … [More]

Matilde

P.G.Cavalcoli, OP: (12) Cristologia: La salvezza dal peccato.

Caro Davide,
sono contento che la mia esposizione sia stata di tua utilità, in una materia così delicata come è la Cristologia. Ricordami nella preghiera, perchè io possa continuare a svolgere convenientemente il mio compito di predicatore della Parola di Dio, una missione che costituisce lo scopo principale dell'Ordine domenicano, al quale io appartengo.
P.Giovanni Cavalcoli, OP





Matilde

P.G.Cavalcoli: (4)Le dottrine nuove del Concilio.

Come pensavo, Lei mi conferma che abbiamo la stessa fede cattolica.
La Rivelazione è certamente una, e nulla si può e si deve togliere od aggiungere.
Ma Gesù Cristo ha promesso di inviare lo Spirito Santo perchè per mezzo suo gli Apostoli, e quindi la sua Chiesa, ricordassero tutto quanto Lui aveva detto e fatto e perchè arrivassero alla verità tutta intera.
In base a questa promessa c'è uno sviluppo, possiamo dire anche in un certo senso una "evoluzione" del dogma. Non perchè si aggiunga … [More]

Matilde

P.G.Cavalcoli: (4)Le dottrine nuove del Concilio.

Vorrei iniziare con la citazione che Lei riporta circa la Santa Vergine Maria dell'allora Card. Ratzinger. Prendo la frase così come viene citata, cioè così come suona, tolta dal suo contesto.
Mi sembra che da molti anni e da più parti venga fatta la richiesta di riconoscere il ruolo unico di Maria Santissima nel piano della salvezza. Penso però che non si sia ancora giunti alla parola o espressione linguistica che possa esprimere ciò in modo chiaro.
La Vergine Santissima, è Madre di Dio, perch… [More]

Matilde

P.G.Cavalcoli: (4)Le dottrine nuove del Concilio.

Non mi sembra che quanto Lei afferma corrisponda alla verità. Basta pensare alla devozione filiale che Giovanni Paolo II aveva per la Madre di Dio, per la Vergine Maria.
Chi crede e professa la sua fede nel Figlio di Dio, che si è fatto uomo nel seno di Maria, per opera dello Spirito Santo, per la nostra salvezza, è in piena comunione con la Chiesa cattolica.
Come può pensare che Giovanni Paolo II possa aver assunto, in materia di fede, delle idee contrarie alla fede? Non crede nelle parole … [More]

Matilde

P.G.Cavalcoli: (4)Le dottrine nuove del Concilio.

E' proprio sicuro che Giovanni Paolo II, nel brano da Lei riportato, faccia riferimento a qualche "esperienza atematica", insegnata per esempio da Karl Rahner?
Non Le sembra che invece faccia riferimento alla dottrina della inabitazione della SS.Trinità nell'anima in grazia di Dio?
Non Le sembra che la Sacra Scrittura affermi che lo Spirito Santo, essendo Dio e quindi come Dio, non fa preferenza di persone? Basta meditare il brano degli Atti degli Apostoli in riferimento alla preghiera del … [More]

Matilde

P.G.Cavalcoli: (4)Le dottrine nuove del Concilio.

Cerco di rispondere, come desidera, alla sua domanda circa l'interpretazione che Papa Giovanni Paolo II dava del Concilio.
Io non ho alcun dubbio circa il fatto che lo interpretasse bene, sempre facendo riferimento a quanto ha esposto come dottrina. Mi riferisco, per esempio, alle sue encicliche, al Catechismo della Chiesa Cattolica, a quanto ha operato mediante la Congregazione della Fede, alle udienze del mercoledì.
Se poi Lei si riferisce ad altri episodi, come, per esempio, i suoi viaggi, … [More]

Matilde

P.G.Cavalcoli: (4)Le dottrine nuove del Concilio.

La ringrazio per quanto sta scrivendo. Purtroppo lo vediamo tutti che è in corso una grande crisi, direi a livello mondiale, dato che la Chiesa è ormai diffusa in tutto il mondo. Una crisi di fede, che porta gravissime conseguenze.
Capisco anche molto bene la sua gioia nell'aver trovato quanto cercava nella Comunità a cui ha aderito. Ha trovato lì quello che le era stato negato altrove. Ma questo non vuol dire che quello che ha trovato non sia parte della Chiesa cattolica, del patrimonio … [More]