Lingua
it.news 4 2

Chiamare "donna" chi non lo è, può risultare offensivo per le donne - Di Gianni Toffali

Di Gianni Toffali

La Lega si è scagliata contro "Luxuria" per alcuni lezioni di transgenderismo a bambini di 10 anni andate in onda su Rai 3.

Il deputato Paolo Tiramani, capogruppo della Lega in Vigilanza ha detto che "Quanto trasmesso nel corso della puntata 'Alla lavagna' è inaccettabile! Stiamo parlando di argomenti di una tale complessità che non possono essere trattati in maniera così leggera. Non solo è da rivedere la scelta, a mio avviso sbagliatissima, degli autori ma come Lega - anticipa - ci informeremo su quanto ammonta il compenso destinato a Vladimir Luxuria per questa puntata a dir poco surreale".

Discorso ineccepibile, ma con una lieve (ma sostanziale) "imprecisione": si è rivolto al "docente" chiamandolo per nome, vale a dire "Luxuria".

Il deputato Tiramani dovrebbe sapere che non è l'imbellettamento o il vestito a fare la donna (o l'uomo), ma i cromosomi X, Y o per i non addetti ai lavori, la presenza o meno del cosiddetto pisello.

Chiamare "donna" chi non risponde alle suddette peculiarità, può risultare "offensivo" per le donne non taroccate e con le carte in regola.

Foto: Vladimir Luxuria, CC-BY-SA, wikicommons
alfredo
Ma come è possibile che la gente stia dietro a queste.... Squallide persone. Bisogna ignorarle, ignorarle... Basta.
nolimetangere
Difatti io mi offendo. Vorrei che sulla carta di identità sia indicato il mio cromosoma XX. Chi non è donna, ma crede di esserlo, lo crede soltanto, si atteggia, ma il suo cromosoma è tutt' altro.
E anche il suo pomo d' adamo.
Marziale
Ormai sono non notizie.
lauragafforio
Mamma mia, dove siamo arrivati.