Lingua
Click
2 mila
it.news 4 6

Josef Seifert: Francesco ha "respinto il Cristianesimo", trasformando Dio in un "relativista"

Il famoso filosofo austriaco Josef Seifert ha criticato aspramente la affermazione di Abu Dhabi di papa Francesco che il pluralismo e la diversità di religioni siano "volontà di Dio".

In un articolo pubblicato su en.gloria.tv (8 febbraio), Seifert domanda: "Come può Dio volere religioni che neghino la divinità e la resurrezione di Cristo?"

Per Seifert, la dichiarazione di Francesco "contiene tutte eresie" e trasforma Dio in un relativista che "non sa" che esiste una sola verità e "non si interessa" del fatto che gli uomini credano il vero o il falso.

Conclude che, nel suo documento di Abu Dhabi, Francesco ha "respinto il Cristianesimo" e implica che Dio debba odiare la Chiesa Cattolica, perché respinge qualunque relativizzazione della religione Cristiana, che la trasformerebbe in una delle molte religione contradditorie.

Seifert chiede a Francesco di abiurare la sua eresia:

"Se non lo fa, temo che si possa applicare la Legge Canonica, secondo cui un Papa perde automaticamente il suo ufficio Petrino se professa eresia, specialmente se professa la somma di tutte le eresie."

#newsJeenivolsj
it.news ha menzionato questo post in Cardinale Müller: Francesco "non eretico" - "Ortodosso".
Nicolaos
Bergoglio ci presenta un Dio a sua immagine e somiglianza. Quello che descrive è il ritratto di se stesso, non il volto vero di Dio.
Eppure Fr. Bergoglio non ha fatto altro che esplicitare concetti già contenuti in nuce in alcuni passaggi del Concilio: se Bergoglio è il frutto, l'albero è il Concilio, ma il seme è il Modernismo (si prega di leggere bene l'enciclica Pascendi di papa S. Pio X).
@Marziale E' vero, ma dobbiamo farlo. E' opera di carità
Marziale
Siamo costretti ad usare parole per difendere banali verità.