Clicks1K
it.news

Vescovo "non obbligato" a querelare molestie alla polizia

“Da vescovo non devo e non ho alcun dovere di denunciare il sacerdote pedofilo, è compito di chi ha la genitorialità del minore.” Questo ha spiegato il vescovo emerito della Palestina, Domenico Sigalini, a LaFedeQuotidiana.it (15 marzo).

Per Segalini, è chiaro che un vescovo informerà i genitori e li aiuterà a contattare la polizia: "Una volta avute notizie certe io li informo. Ma se loro non si attivano, non è compito mio farlo. Senza dubbio metto quel sacerdote in penitenza e in cura, in modo che non possa più nuocere."

Il compito di un vescovo è un altro, puntualizza Segalini: "Da vescovo ho il dovere di aiutare il prete a cambiare la sua condotta." E ancora: "Come pastore devo aiutarlo a correggere il suo modo di comportarsi” e infine "senza dubbio metto quel sacerdote in penitenza e in cura, in modo che non possa più nuocere.”

Secondo la legge italiana, solo i responsabili legali di un minore sono tenuti a querelare eventuali molestie.

Foto: Domenico Sigalini, #newsGangeonwoa