Lingua
Click
12
Giuseppe Di Tullio 1

Il Real Madrid premia l'attivista palestinese Tamini, Israele non reprime la sua rabbia.

Il Real Madrid premia lʼattivista palestinese Tamimi: Israele non reprime la sua rabbia – controinformazione.info

Ultime
Il Real Madrid premia lʼattivista palestinese Tamimi: Israele non reprime la sua rabbia
Sarà in Afghanistan il nuovo teatro di attacco terroristico contro la Russia e l’Iran
L’INTERNAZIONALE POPULISTA DI BANNON
Gli USA rivelano la loro strategia di dominio Imperiale
Sicurezza, sicurezza, sicurezza! – Dittatura per la democrazia
Attentato fallito CIA-Mossad contro il generale Soleimani in Iraq
Piazza del Popolo a Roma occupata dai militanti e sostenitori della Elite Finanziaria
Attacco missilistico iraniano contro l’ ISIS in Siria. Un messaggio per Arabia Saudita e USA
Gli Houthi dello Yemen annunciano di aver colpito mediante un drone l’aeroporto internazionale di Dubai per la seconda volta
Cestinare i Cottarelli: New Deal, o l’Italia muore con l’Ue

APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

controinformazione.info
Quello che gli altri non dicono

Home
Termini e condizioni
Pubblicità
Sostienici
Privacy Policy

Menu

Categorie
Africa ed imperialismo
Agricoltura ed ecologia
Alienazione
America in declino
America Latina
Antifascismo
Arabia Saudita
Asia e nuovi equilibri
Attacco all'identità italiana
Attacco all'Iran
Attacco alla Russia
Attacco alla Siria
Attacco alle radici cristiane
Attualità
Attualità internazionale
Bankers e finanzieri
BRICS e nuovo ordine multipolare
Chiesa Cattolica e modernismo
Chiesa post conciliare
Cina
Cinema ed attualità
Classe politica al servizio della grande finanza
Classe politica euroserva
conflitti in Medio Oriente
Conflitti in Nord Africa
conflitti nei Balcani
Conflitti per l'egemonia
Conflitto con l'Iran
Conflitto con la Russia
conflitto in Libano
conflitto in Libia
Conflitto in Palestina
conflitto in Serbia-Kosovo
Conflitto in Siria
Conflitto in Ucraina
conflitto nello Yemen
Contaminazione nucleare
costume
Crimini degli USA ed alleati
Crisi dell' UNIONE EUROPEA
Crisi in Corea nord
Crisi in Grecia
Crisi politica in Italia
Cristianesimo e nuove frontiere
Declino della potenza USA
Democrazia USA
Difesa del territorio
Diritti sociali e diritti civili
dittatura europea in arrivo
Dominio dei mari
Dominio finanziario
Dominio imperiale USA
Economia
Elite finanziaria e banchieri
energia
Eurasia e suoi sviluppi
Europa
Europa in declino
Eventi
Filosofia
Francia
Geopolitica
Germania
Giustizia
Globalizzazione
guerra economica
Guerra mediatica
Guerra valutaria
Hezbollah e conflitto in SIria
Ideologia Gender
Immigrazione di massa
Imperialismo
Imperialismo
Intellettuali al servizio della propaganda
Intelligence e servizi segreti
Interessi delle grandi lobby
Interviste
Iran e asse della resistenza
Islam ed Europa
Italia e alleanze con paesi arabi
La Lega di Salvini
Lotte contro il Globalismo
Manipolazione dei media
Media
Neocolonialismo
Neoliberismo e pensiero unico
Notizie censurate dai Media
Nuovo colonialismo
Nuovo governo italiano
Nuovo Ordine Mondiale
Opere pubbliche e investimenti
Opinioni ed analisi
Palestina ed occupazione israeliana
Pensioni e previdenza
Perdita della Sovranità
Persecuzione contro i cristiani
Politica
Politica estera dell'Italia
Pubblicazioni
Quarta Teoria Politica
Razzismo ed antirazzismo
Regno Unito
Ricorrenze
Roma
Russia
saggistica autori
Sanzioni alla Russia
Sanzioni USA
Scienza e tecnologia
Scuola e formazione
Sdradicamento delle comunità
Senza categoria
Serbia e Kosovo
Sinistra mondialista
Sionismo ed i suoi crimini
società multiculturale
sociologia
sorveglianza e spionaggio
Sovranità
Spagna in crisi
spionaggio e servizi segreti
Storia
Storia e complotti
Storia e cultura
Storia e falsificazioni
Storia religioni
strategia ed armamenti
Tecniche di sobillazione USA
Terrorismo
Terrorismo e stato islamico
Traffico di armi
Turchia il nuovo sultanato
Ungheria
Venezuela
© 2018 controinformazione.info – Tutti i diritti riservati – Termini e condizioni
Area Riservata

Home
Termini e condizioni
Pubblicità
Sostienici
Privacy Policy

Categorie
Africa ed imperialismo
Agricoltura ed ecologia
Alienazione
America in declino
America Latina
Antifascismo
Arabia Saudita
Asia e nuovi equilibri
Attacco all'identità italiana
Attacco all'Iran
Attacco alla Russia
Attacco alla Siria
Attacco alle radici cristiane
Attualità
Attualità internazionale
Bankers e finanzieri
BRICS e nuovo ordine multipolare
Chiesa Cattolica e modernismo
Chiesa post conciliare
Cina
Cinema ed attualità
Classe politica al servizio della grande finanza
Classe politica euroserva
conflitti in Medio Oriente
Conflitti in Nord Africa
conflitti nei Balcani
Conflitti per l'egemonia
Conflitto con l'Iran
Conflitto con la Russia
conflitto in Libano
conflitto in Libia
Conflitto in Palestina
conflitto in Serbia-Kosovo
Conflitto in Siria
Conflitto in Ucraina
conflitto nello Yemen
Contaminazione nucleare
costume
Crimini degli USA ed alleati
Crisi dell' UNIONE EUROPEA
Crisi in Corea nord
Crisi in Grecia
Crisi politica in Italia
Cristianesimo e nuove frontiere
Declino della potenza USA
Democrazia USA
Difesa del territorio
Diritti sociali e diritti civili
dittatura europea in arrivo
Dominio dei mari
Dominio finanziario
Dominio imperiale USA
Economia
Elite finanziaria e banchieri
energia
Eurasia e suoi sviluppi
Europa
Europa in declino
Eventi
Filosofia
Francia
Geopolitica
Germania
Giustizia
Globalizzazione
guerra economica
Guerra mediatica
Guerra valutaria
Hezbollah e conflitto in SIria
Ideologia Gender
Immigrazione di massa
Imperialismo
Imperialismo
Intellettuali al servizio della propaganda
Intelligence e servizi segreti
Interessi delle grandi lobby
Interviste
Iran e asse della resistenza
Islam ed Europa
Italia e alleanze con paesi arabi
La Lega di Salvini
Lotte contro il Globalismo
Manipolazione dei media
Media
Neocolonialismo
Neoliberismo e pensiero unico
Notizie censurate dai Media
Nuovo colonialismo
Nuovo governo italiano
Nuovo Ordine Mondiale
Opere pubbliche e investimenti
Opinioni ed analisi
Palestina ed occupazione israeliana
Pensioni e previdenza
Perdita della Sovranità
Persecuzione contro i cristiani
Politica
Politica estera dell'Italia
Pubblicazioni
Quarta Teoria Politica
Razzismo ed antirazzismo
Regno Unito
Ricorrenze
Roma
Russia
saggistica autori
Sanzioni alla Russia
Sanzioni USA
Scienza e tecnologia
Scuola e formazione
Sdradicamento delle comunità
Senza categoria
Serbia e Kosovo
Sinistra mondialista
Sionismo ed i suoi crimini
società multiculturale
sociologia
sorveglianza e spionaggio
Sovranità
Spagna in crisi
spionaggio e servizi segreti
Storia
Storia e complotti
Storia e cultura
Storia e falsificazioni
Storia religioni
strategia ed armamenti
Tecniche di sobillazione USA
Terrorismo
Terrorismo e stato islamico
Traffico di armi
Turchia il nuovo sultanato
Ungheria
Venezuela
© 2018 controinformazione.info – Tutti i diritti riservati – Termini e condizioni
Area Riservata
Palestina ed occupazione israeliana
Il Real Madrid premia lʼattivista palestinese Tamimi: Israele non reprime la sua rabbia
Da Redazione Ott 02, 2018 Nessun commento
Tamini Ahed attivista palestinese premiata in Spagna

All’adolescente palestinese, incarcerata per otto mesi in Israele dopo aver schiaffeggiato due soldati israeliani, è stata regalata una maglia dei blancos con “Ahed” sul retro, insieme al numero nove, quello degli attaccanti.
Roma, 1 ottobre 2018, Nena News – Dalla cella di un carcere israeliano al riconoscimento di uno dei club di calcio più prestigiosi e vincenti al mondo. Ahed Tamimi, l’adolescente palestinese imprigionata per otto mesi dopo che aveva schiaffeggiato due soldati israeliani, sabato scorso è stata premiata dal Real Madrid. Poco prima del derby tra i blancos e i rivali dell’Atletico Madrid, Tamimi è stato accolta da Emilio Butragueno, una leggenda del calcio spagnolo ed ex attaccante del club.

A Tamimi Butragueno ha regalato la maglia del Real Madrid con “Ahed” sul retro, insieme al numero nove, il numero comunemente usato dagli attaccanti. Una foto la ritrae con alle spalle gli innumerevoli trofei vinti dal Real che ha alzato per 13 volte la Coppa dei Campioni. La 17enne è stata invitata poi a visitare lo stadio di Madrid, Santiago Bernabeu.
Tamimi è impegnata in un tour in Spagna ed altri paesi europei per raccontatre la sua vicenda e riferire della condizione dei palestinesi sotto occupazione militare israeliana, in particolare delle centinaia di minori in prigione in Israele. Il suo viaggio in Europa è rimasto in dubbio per settimane. All’inizio di settembre le autorità israeliane avevano vietato alla ragazza di lasciare la Cisgiordania. Poi proteste locali e internazionali hanno indotto Israele a revocare il divieto.
I politici israeliani continuano ad attaccare la ragazza descrivendola come una “terrorista”. Il deputato Bezalel Smotrich, membro del partito ultranazionalista Casa Ebraica, ha twittato qualche tempo fa: “Secondo me, avrebbe dovuto spararle contro una pallottola, almeno nella rotula, ciò l’avrebbe messa agli arresti domiciliari per il resto della vita”. L’invito fatto dal Real alla ragazza perciò è stato accolto con irritazione da Israele. “Peccato, il Real Madrid riceve una terrorista che incita all’odio e alla violenza … cosa c’entra questo con i valori del calcio?!?!”, ha scritto su Twitter Emmanuel Nahshon, portavoce del ministro degli esteri israeliano. Daniel Kutner, l’ambasciatore israeliano in Spagna, ha dichiarato che non andrà allo stadio per un bel po’.
Invece per gli attivisti e simpatizzanti della causa palestinese, l’accoglienza ricevuta da Ahed Tamimi a Madrid è un segnale molto incoraggiante. Nena News
Ahed Tamimi arrestata
Nota: Per le autorità israeliane tutti coloro che protestano contro l’occupazione illegale delle terre in Palestina, inclusi gli adolescenti ed i minori, donne ed addetti al soccorso dei feriti, sono da considerare “terroristi” e come tali sono oggetto del fuoco delle armi israeliane.
Lo dimostrano le decine di morti a Gaza causati dagli spari sulla folla disarmata da parte della soldataglia israeliana che ha colpito ed ucciso nella sola giornata di Venerdì 7 palestinesi , inclusi due ragazzini di 12 e 14 anni mentre manifestavano contro l’occupazione. Il lungo elenco di vittime del fuoco israeliano sui palestinesi disarmati arriva a oltre un centinaio da quando sono iniziate le proteste. Israele manifesta il suo profondo disprezzo per ogni vittima palestinese.
Condividi:
Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra)
Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)
Fai clic qui per condividere su Google+ (Si apre in una nuova finestra)

Categorie
Palestina ed occupazione israeliana
Redazione
Articolo precedente
Sarà in Afghanistan il nuovo teatro di attacco terroristico contro la Russia e l’Iran


Annulla risposta

Captcha *

Digitare il testo visualizzato sopra:

Powered by madidus.
Scrivi un commento
È d'ammirare la tenacia di questa giovane palestinese che a costo della vita,cerca di portare a conoscenza dell'opinione pubblica mondiale i soprusi e le privazioni,che da oltre 70 anni il suo popolo subisce a causa del"popolo eletto"!!