Clicks894
it.news

Australia occidentale trasforma il vincolo della confessione in un crimine

Il governo laborista dell'Australia occidentale sta per costringere i sacerdoti a riferire informazioni relative ad abusi su minori apprese tramite il sacramento della Confessione, come scrive 9news.com.au (23 maggio).

Le persone che violano le leggi che rendono obbligatoria la denuncia possono essere condannate f multe fino a 6000 dollari e possono essere bandite da lavori a contatto con minori.

Due ex insegnanti sono al momento i primi ad essere accusati di mancata denuncia.

Secondo la legge canonica, i sacerdoti sono scomunicati se rompono il vincolo della confessione. Se la legge fosse cambiata, i molestatori di minori non andrebbero confessarsi.

Tuttavia, i giornalisti potrebbero farlo, fingendo "confessioni di molestie" per poter minacciare i sacerdoti.

Foto: © Hernán Piñera, CC BY-SA, #newsUlirmwaydm