Clicks3K
it.news
9

Vescovo conservatore tedesco: Roma introdurrà sacerdoti sposati – celibato sacerdotale sparirà

Il Vaticano sembra in procinto di introdurre sacerdoti sposati, ha detto il vescovo di Passau (Germania), Stefan Oster, a Passauer Neue Presse (23 marzo).

Oster è considerato il più "conservatore" dei vescovi tedeschi.

Papa Francesco ha chiesto "nuovi modi", ricorda Oster, aggiungendo che il celibato "non è un dogma" [come seguito come fossero presi seriamente nella Chiesa di oggi].

Indica il Sinodo per l'Amazzonia, dove si aspetta che venga discusso di sacerdoti sposati.

Oster è convinto che il celibato scomparirà, sopravvivendo solo nei monasteri.

Foto: Stefan Oster, © Pressestelle Bistum Passau, CC BY-SA, #newsBeqbzoahnw
Innanzitutto va detto che la vocazione al celibato è un dono del Signore che la Chiesa riconosce all'ordinando come segno di chiamata alla vocazione sacerdotale, prima dell'ordinazione stessa. Non un'imposizione ecclesiastica, dunque, ma dono del Signore da accogliere con gratitudine e coltivare nella gioia e perseveranza. E' l'esperienza fatta dagli Apostoli che, lasciando tutto, hanno potuto …More
Innanzitutto va detto che la vocazione al celibato è un dono del Signore che la Chiesa riconosce all'ordinando come segno di chiamata alla vocazione sacerdotale, prima dell'ordinazione stessa. Non un'imposizione ecclesiastica, dunque, ma dono del Signore da accogliere con gratitudine e coltivare nella gioia e perseveranza. E' l'esperienza fatta dagli Apostoli che, lasciando tutto, hanno potuto seguire Gesù "più da vicino" ricavandone una maggiore apertura e libertà del loro amore e del servizio apostolico. Hanno così fatta propria la scelta di vita di Gesù e la conformazione al suo sacerdozio, in totale risposta all'invito: "seguimi". Quando poi Gesù ha notato la "necessità di operai nella messe", non ha rimediato permettendo agli Apostoli di ritornare alle famiglie ma confermandoli nella sua sequela e invitandoli invece a "pregare il Padrone della messe".
L'abolizione della chiamata alla vocazione celibataria per i sacerdoti sarà, se avverrà, uno stolto e miserevole (anche colpevole?) impoverimento: una perla evangelica e bimillenaria del patrimonio della Chiesa latina che nulla toglie alla tradizione delle Chiese orientali e Ortodosse (anzi da loro riconosciuta) buttata via (buttare via una perla! capite?) senza alcun discernimento sul suo valore ma per meri calcoli numerici e di efficienza pratica. Sono parametri di valutazione che, prescindendo dal valore del celibato di Cristo (anzi, giudicandolo un ostacolo!), porteranno per conseguenza logica al sacerdozio femminile, omo, lgbt, e altro. Ci sarà solo da aspettare. Gravissima la responsabilità dei Pastori. Si leggessero santa Caterina da Siena!... Chissà. Forse sarà proprio (come in passato) la verginità e il celibato della vita monastica (alla faccia del loro presunto rinnovamento in corso che i Pastori vantano) a rivitalizzare una Chiesa che più malata di così è difficile da immaginare.
Marziale
"Tramano delitti,
attuano le trame che hanno ordito."
Diodoro
@Pietro da Cafarnao "...si sono impossessati in modo democratico dei troni nella Chiesa e non devono rendere conto a nessuno..." . Esattamente: in modo "democratico" nell'accezione di questa parola a partire dall'Illuminismo Settecentesco. "NOI: club, o élite, o Cosca-di-Color-che-Sanno abbiamo capito qual è il bene dell'Umanità (cacciare il Cristo). Siccome l'Umanità non sa, non è all'altezza, …More
@Pietro da Cafarnao "...si sono impossessati in modo democratico dei troni nella Chiesa e non devono rendere conto a nessuno..." . Esattamente: in modo "democratico" nell'accezione di questa parola a partire dall'Illuminismo Settecentesco. "NOI: club, o élite, o Cosca-di-Color-che-Sanno abbiamo capito qual è il bene dell'Umanità (cacciare il Cristo). Siccome l'Umanità non sa, non è all'altezza, è lenta, NOI scateniamo dei nuclei d'assalto contro il Sistema Esistente (Clero/Nobiltà/Popolo). Annientato il Sistema, diremo all'Umanità "il Sol dell'Avvenire è sorto! Fate festa incessante, in QUESTO mondo! Noi forniremo a tutti sesso/droga/rock 'n roll, e veglieremo perché i babau dell'Altro Mondo (Paradiso) non tornino!"
Pietro da Cafarnao likes this.
Certo si sposeranno e divorzieranno pure i preti. Diventeranno dei perfetti burocrati e per trovare un confessore disponibile, dovremo bussare alle porte dei conventi, visto che i preti sono impegnati a tener vive le parrocchie, perché occorre animare, accogliere, gioire, ma i sacramenti lasciati da nostro Signore chi li farà con questa deriva protestante? I laici? In effetti i laici con patente …More
Certo si sposeranno e divorzieranno pure i preti. Diventeranno dei perfetti burocrati e per trovare un confessore disponibile, dovremo bussare alle porte dei conventi, visto che i preti sono impegnati a tener vive le parrocchie, perché occorre animare, accogliere, gioire, ma i sacramenti lasciati da nostro Signore chi li farà con questa deriva protestante? I laici? In effetti i laici con patente di ministri straordinari già portano l'Eucaristia agli ammalati ma non possono confessarli e se quest'ultimi hanno dei peccati mortali sulla coscienza, li accompagnano a commettere sacrilegio. Cmq i ministri straordinari violano la norma del Documento Ufficiale della Chiesa che li impegna solo in cerimonie affollatissime per a distribuire la Santa Eucaristia e a intervenire quando il sacerdote è gravemente impedito. Ma non possono appunto confessare. A sostituire i sacramenti, ci stanno già pensando i vescovi che in nome della fratellanza universale massonica sostituiranno la S. Messa con una funzione in cui interverranno anche i protestanti e non importa che siano sacerdoti, visto che alla domenica dovranno anche loro fare festa con le mogli e i loro figli. Perciò si avranno liturgie in cui non sarà più Gesù Cristo il centro, ma l'uomo con le sue esigenze materiali, per vivere bene su questa terra, chiedendo a Gesù Cristo di far cessare le guerre, di portare la pace, di dare tutti i beni materiali, illudendosi di vivere in eterno. Mentre sappiamo da S.Paolo che la vita secondo lo Spirito si oppone alla vita secondo la carne e perciò i piaceri materiali. Ma cmq che importa, alcuni pastori si sono impossessati in modo democratico dei troni nella Chiesa e non devono rendere conto a nessuno, neanche alla Parola di Dio che dimenticano volentieri, specie quando vengono associati all'amministratore disonesto, il quale vedendo che il Padrone tarda a venire percuote i suoi sottoposti, i sacerdoti, li perseguita, dilapidando i beni. Di questi amministratori infedeli conosciamo la sorte riservata a loro. E S.Pietro ebbe a dire a Gesù: "dici questo solo per noi?", Intendo prima a noi. Eppure nel Magnificat Maria SS.ma disse "abbatterà i potenti dai troni e innalzera' gli umili".
Maath likes this.
Walter
Io resto fedele alla Santa Chiesa Cattolica dei Padri... seguire le tendenze dei novatori vuol dire peccare!
Diodoro
Il tentativo di annientamento della Famiglia basata sul Matrimonio è odierno, ma ricordiamo che gli albori dell'Illuminismo furono caratterizzati, oltre che dal libertinismo sessuale (fino agli estremi di de Sade), dal concetto di "contratto matrimoniale": "Tu firmi, io firmo, davanti all'ufficiale governativo: è un contratto fra noi. A Dio non interessa"
Diodoro
La posta in palio è il riconoscimento o meno dell'ordine soprannaturale. Né più, né meno.
Cioè: "Dio è venuto dal Cielo per portarci con Sé in Cielo" (cfr. molte affermazioni della Vergine Maria), o "Noi siamo terrestri che vanno necessariamente, inevitabilmente in Cielo, perché terra e Cielo sono due facce della stessa medaglia" ?
Di conseguenza: il Matrimonio è Sacramento, perché significa "il …More
La posta in palio è il riconoscimento o meno dell'ordine soprannaturale. Né più, né meno.
Cioè: "Dio è venuto dal Cielo per portarci con Sé in Cielo" (cfr. molte affermazioni della Vergine Maria), o "Noi siamo terrestri che vanno necessariamente, inevitabilmente in Cielo, perché terra e Cielo sono due facce della stessa medaglia" ?
Di conseguenza: il Matrimonio è Sacramento, perché significa "il Grande Matrimonio" (cioè le Nozze dell'Agnello), oppure è semplice auspicio che tutto vada bene in un naturale, naturalissimo "vivere insieme per esercitare le funzioni del PROPRIO organismo"? La Famiglia è Chiesa Domestica - o la casa dei conviventi, con eventuali figli da varie convivenze (tutti fuori a 18 anni al massimo, pagati dallo Stato!!), è semplice luogo di sosta di estranei, ognuno SOLO ?
Una chiesa che non capisce il grande dono del celibato ecclesiastico è una chiesa sterile. Incapace di frutti buoni ma solo inutilmente frondosa. Come per il fico della parabola il Signore le darà ancora qualche tempo per dare frutto poi la taglierà alla radice e sarà ben triste destino per questi pastori!