Lingua
Click
857
Danilo Quinto 6 5

Vattimo: «Questo Papa mi toglie la “vergogna” di dichiararmi cattolico». E si capisce! - Danilo Quinto - 10 luglio 2018

Dopo Marco Pannella, Emma Bonino, Eugenio Scalfari e non si sa quanti altri (immaginiamo tanti, tantissimi), Bergoglio chiama al telefono Gianni Vattimo. Come ai personaggi citati, avrà chiesto a Vattimo la conversione, diranno i papisti.

Bergoglio chiama Vattimo, dicono le cronache, per complimentarsi per l'ultimo suo libro: su Heidegger, uno dei massimi esponenti del pensiero modernista. «Questo Papa mi toglie la “vergogna” di dichiararmi cattolico» e aggiunge: si identifica nel «cattolicesimo di Francesco». Invece in passato, ammette, non dichiarava apertamente la sua appartenenza religiosa perché la sentiva «come un peso». Ora è «contento» di appartenere alla Chiesa. «Di Francesco mi colpiscono il suo modo di presentarsi al mondo, le sue novità come il fatto di chiamarmi al telefono ad esempio… È un Papa nuovo, senza mancare di rispetto a quelli che l’hanno preceduto. Io dico sempre che è un Papa che mi toglie la “vergogna” di dichiararmi cattolico, laddove dichiararsi cattolici rappresenti un problema. A volte mi si chiede: “Ma come fai a credere in certe cose?”. Con questo Papa non ho alcun imbarazzo a dire che ci credo».
Nel programma che lo elesse al Parlamento europeo, Vattimo scriveva: «La laicità è il frutto migliore e più maturo del messaggio cristiano. Solo un’Europa laica che ascolti e riconosca le differenze, che sia libera di legiferare nel rispetto della pari dignità di ciascuno, singoli e comunità, può dar vita a una società giusta e solidale. Allo Stato etico voluto dal Vaticano si può opporre solo un’Europa che difenda la legittimità delle coppie di fatto e delle unioni omosessuali, che promuova la libertà di ricorrere alla fecondazione assistita e di decidere sulla propria vita e sulla dignità della morte, che liberi la ricerca scientifica dal dominio dell’oscurantismo».

Si capisce perchè, con questo papa, non nutra vergogna di dichiararsi cattolico. L’eresia modernista domina la Nuova Chiesa.
Scrivi un commento
Sancte Joseph
Allora tutte le magliette rosse si vergognano di essere cattolici
Scrivi un commento
VanillaFlower
C' è invece a chi la mette la vergogna di dichiararsi " simile" cattolico.
Scrivi un commento
Diodoro
@berghy Noi non siamo "legati alla tradizione". Siamo semplicemente persone normali, con i nostri difetti, che vedono i Palazzi occupati da finti giovani e finti aggiornati che danzano e bivaccano.
Scrivi un commento
berghy
Dio mio Dio mio perche' ci hai abbandonato ? Abbi pieta'di noi poveri legati alla tradizione e alla dottrina cattolica e liberaci dall'eresia modernista!!!
Scrivi un commento
Aracoeli
Non ti preoccupare Vattimo, quella vergogna te la lascia intatta Dio. il vero Padrone.
Scrivi un commento
DolceMente
Definire "cattolico" il signor Bergoglio è una bestemmia che grida vendetta a Dio.
Scrivi un commento