Language
Clicks
1.7K
it.news

Passeggiata di un vescovo omosessuale in Vaticano

A Roma un arcivescovo col ‘vizietto’ si aggira tra la porta di Sant’Anna e Borgo Pio adocchiando i turisti.


Ma non solo. Da un anno, secondo quanto riferisce il Messaggero, a stuzzicare gli appetiti del prelato di tendenze omosessuali si sarebbero aggiunti anche i militari incaricati di controllare i varchi dai quali si può accedere allo Stato del Vaticano. Il prelato in un paio di volte avrebbe persino tentato un timido approccio con due di loro che, poi, avrebbero informato dello spiacevole episodio, avvenuto durante il cambio della guardia, un cardinale della curia vaticana.
Dopo pochi giorni il cardinale, durante una udienza di lavoro, al corrente Papa Francesco pregandolo di prendere dei provvedimenti, spedendo per un certo periodo di tempo il prelato in un convento. Addolorato per i risvolti umani della vicenda, Francesco decide di seguire la prassi ordinaria e convoca a Santa Marta il capo dell'ordine religioso dal quale dipende l'arcivescovo col vizietto e gli ordina di trasferire l'arcivescovo molestatore quanto prima. Questo accadeva alcuni mesi fa e da allora ancora nulla pare sia accaduto. L'arcivescovo continua a passeggiare avanti e indietro sul marciapiede davanti a Sant'Anna sul far della sera.

“Il Messaggero” scrive che l'arcivescovo "sta causando grande imbarazzo al Papa", che è stato informato circa questo mesi fa, ma il pontefice sembra aver optato per un atteggiamento di "non giudicare" per quanto riguarda gli omosessuali.

Non ci sono molti arcivescovi nella Curia romana che appartengono ad un ordine religioso.

Foto: © Jeffrey Bruno, aleteia, CC BY-SA , #newsGeprhihkhf