Lingua
CooperatoresVeritatis 9 3

Mons. Athanasius Schneider ARRESTI DOMICILIARI

ATTENZIONE MESSAGGIO IMPORTANTE:
FALCE E MARTELLO…. si usa il martello e poi la falce… Padre Stefano Maria Manelli, ancora agli arresti domiciliari da ben 5 anni, senza mai essere ricevuto dal supremo pastore…, ne sa qualcosa… ma non passeranno….
Solidarietà più viva a mons. Schneider, che abbiamo avuto la grazia e la gioia di conoscere personalmente…
Solidarietà DA TUTTI I VERI CATTOLICI.....

Tocca a noi Laici… e ci toglieranno vescovi e sacerdoti facendo attorno a noi e a loro terra bruciata, prepariamoci, ma senza musoni, forza come diceva santa Caterina da Siena: senza BATTAGLIA non c’è vittoria

QUI IL MESSAGGIO DI MARCO TOSATTI

Il vescovo ausiliare di Astana, e precedentemente vescovo di Karaganda, Athanasius Schneider, ha ricevuto un’ingiunzione verbale dal Vaticano che gli chiede di ridurre la frequenza dei suoi viaggi all’estero.

Questa misura è stata presa nella primavera scorsa; il vescovo ha saputo di questa straordinaria misura restrittiva della sua libertà dal nunzio in Kazakhistan, Francis Assisi Chullikatt, ad aprile.

Ma – altro elemento singolare in questa vicenda – è che mons. Schneider ha avuto lettura della disposizione, impartita direttamente dal Segretario di Stato, il card. Pietro Parolin, solo verbalmente. Il nunzio non gli ha dato niente di scritto, nessun documento in base al quale il vescovo potesse prendere una qualche iniziativa legale, eventualmente presso la Congregazione per i Vescovi, o presso il Tribunale della Segnatura Apostolica, che, fino all’avvento di papa Bergoglio, era l’istanza presso cui laici preti e vescovi potevano appellarsi verso decisioni dell’autorità che ritenessero ingiuste.

Nessuna motivazione è stata data a mons. Schneider, secondo quanto risulta a persone a lui vicine, che abbiamo contattato, per spiegare questa straordinaria richiesta. Ogni volta che ha in programma un viaggio all’estero, deve comunicarlo al Nunzio. Non sappiamo se fra i poteri dell’ambasciatore pontificio vi sia anche quello, eventualmente, di negargli l’autorizzazione all’espatrio.

Mons. Athanasius Schneider, come sanno i lettori di Stilum Curiae, è una delle voci più libere e schiette nel denunciare – in maniera rispettosa e filiale, ma ferma – deviazioni e confusione presenti nella Chiesa di oggi. Impossibile non rilevare la disparità di trattamento fra di lui e il card. Theodore McCarrick, che, colpito dalle sanzioni di Benedetto XVI (fra cui il divieto di viaggiare) è stato inviato dal Pontefice in Cina, nelle Filippine, in Armenia e ha agito come trait-d’union con Cuba per preparare la visita del Pontefice. O anche verso il cardinale Maradiaga, Gran Consigliere del papa, che ha abbandonato – a motivo dei suoi frequentissimi viaggi – la diocesi di Tegucicalpa nelle mani del suo ausiliare, il vescovo Pineda, suo braccio destro obbligato alle dimissioni dalla lettera aperta di decine di seminaristi che lo accusavano di comportamenti scorretti, e le cui imprese recenti descrive Religion Confidencial.

D’altronde non c’è da stupirsi di questi atti segno evidente di un disagio sempre più marcato nei confronti delle voci libere in un regime in cui si parla di dialogo, ma dove le critiche sono temute. E dove però si preferiscono mezzi silenziosi e nascosti per limitare la libertà di espressione. Come il “consiglio” dato ai vescovi americani – sempre a voce, sempre da un nunzio – a non invitare nella diocesi persone come il card. Burke, e, se non è possibile evitare la sua presenza, non recarsi all’evento….

cooperatores-veritatis.org
www.facebook.com/catholicpicquotes
Acchiappaladri ha menzionato questo post in "L'ordine è stato impartito solo a voce" Eccoci qua, di nuovo, come in Mons. Athanasius Schneider….
Christoforus78
@Acchiappaladri certamente il presto è in termini divini, poi questi soggetti sono tutti piuttosto in la con gli anni, per cui il loro giudizio personale non tarderà poi troppo...per la Chiesa tutta il tempo finale è nelle mani di Nostro Signore
Diodoro
@Acchiappaladri Grazie, carissimo. Sui "bravi" -senza ironia- prelati: risulta sempre prevalente l'annebbiamento, o sipario, davanti ai loro occhi, o -come si diceva un tempo- la "fetta di prosciutto davanti agli occhi". Io non penso, davvero, che siano una banda di vili.
Se costatiamo che le parole "Pseudo-pontificato" non vengono alle loro labbra, e probabilmente neppure al loro cuore, limitia… Espandi
Acchiappaladri
@CooperatoresVeritatis per maggiore completezza di valutazione consideriamo che questo ordine restrittivo dato dal governo bergogliano a mons. Schneider non è proprio una novità.
Forse è una novità la vigliacca forma verbale (in pieno stile dico-e-non-dico bergogliano) ma ricorderete che (forse già più di un anno fa) tirarono fuori dal frigorifero il novantenne card. Sodano per ordinare PER … Espandi
Acchiappaladri
@Diodoro onore al suo acume che almeno già dall'inizio del 2017, quando mi sono messo a seguire con attenzione Gloria.TV, sottolineava che per un cattolico la questione UNICA dell'oggi è quella lì.
Io ci ho messo almeno un anno in più per arrivare alla stessa certezza.
Sono convinto che il vescovo Schneider lo abbia compreso anche prima di lei:
però almeno pubblicamente continua a fare salti … Espandi
Acchiappaladri
@Christoforus78 Sì, certo, ma lei non faccia conto su un "presto" secondo i tempi delle nostre brevi vite terrene.
Prima dovrà manifestarsi l'Anticristo maggiore, individuo o fenomeno sociale che sia.
Potrebbero esserci ancora alcuni decenni o anche di più (e potrebbe essere anche la settimana prossima ovviamente: solo Dio conosce il tempo esatto).

Quello che ritengo che avverrà "presto" nel … Espandi
nolimetangere
I golpisti pagheranno cara la loro persecuzione! Viva solidarietà a Mons. Schneider.
E in tutto ciò la nota pateticamente infantile e sottilmente schizofrenica é che Senor Pampero non crede nell' ira di Dio. E quindi non lo teme. Forse non crede in Dio proprio, non ne ha bisogno, ha il suo proprio.. Che gli somiglia, perché il suo Dio é fatto a immagine e somiglianza dell' uomo e non viceversa. (… Espandi
Christoforus78
Dittatura in salsa sudamericana da parte del Peron di piazza S. Pietro. Presto il Signore farà piazza pulita di questi abusivi che occupano la Chiesa. Auguro loro di avere la lungimiranza di convertirsi prima di incorrere nel supremo giudizio.
Diodoro
Potrebbe anche dire "Se non mi presentate un pezzo di carta, l'atto non esiste, e io mi comporto come se non esistesse".
Ma questa considerazione è inutile: come ripeteva @Acchiappaladri recentemente, la questione UNICA è se il Biancovestito sia Papa oppure no.
Sancte Joseph
Noi laici abbiamo però la liberta ' di guardare altrove. Le parolin di Bergoglio non ci fermano. Andiamo avanti con Maria sempre