언어
클릭 수
701
Francesco I

La Messa antica più a nord nel mondo.


Abbiamo tradotto questo bell'articolo, che parla della celebrazione del Rito Romano Classico in Scandinavia, in luoghi insospettabili. Sono inoltre contenute informazioni interessanti sullo stato della Chiesa cattolica nel gelido nord. Nonostante le difficoltà ci sono luci di speranza.

Jyväskylä, Finlandia, è un luogo dove non ci si aspetterebbe di assistere ad una Messa in Latino tradizionale con canti gregoriani. In realtà è precisamente ciò che è successo all’autore di questo articolo e a sua moglie, finlandese, durante il loro abituale soggiorno di 10 giorni, in Agosto, a Kuopio, nella regione di Savo, nel centro nord della Finlandia.
Sin dalla fondazione della prima Chiesa cattolica in città, qualche anno fa, la Messa regolare e i sacramenti non sono un problema a Kuopio, celebrati almeno secondo il Novus Ordo. Ma – dato che noi fedeli di orientamento tradizionale siamo talvolta accusati di essere insaziabili – perché non mirare alla celebrazione in Vetus Ordo anche qui?
Dopo quasi 50 anni di matrimonio, il nostro sogno è diventato realtà. Oggi un sacerdote diocesano, padre Anders Hamberg, della chiesa di St. Olav in Jyväskylä, a circa 90 miglia da Kuopio, celebra la forma straordinaria. Ordinato nel giugno 2014, Father Hamberg ha celebrato la sua prima Messa nella domenica di Pentecoste, come Messa cantata, secondo il Messale Romano del 1962, nella cattedrale di Helsinki, con la benedizione del vescovo locale, Teemu Sippo.


Padre Hamberg è stato poi assegnato alla parrocchia di Jyväskylä, dove continua a celebrare la Messa antica normalmente, tutte le settimane.

Va sottolineato che l’utilizzo della parola “normalmente” non è casuale
; la nostra esperienza insegna che è sempre un'azione saggia contattare il prete e/o il parroco per avere la conferma che una Messa o un servizio religioso si svolgano. Come si può facilmente immaginare, il clero cattolico in Finlandia è particolarmente sotto pressione, per molte ragioni, e non è esagerato dire che il loro apostolato sia ai confini dell’eroismo. Con meno di trenta preti in tutta la nazione, sono sovraccarichi di impegni e le grandi distanze, associate ad un clima avverso, soprattutto in inverno, complicano la situazione.
Abbiamo quindi telefonato a padre Hamberg, che
ci ha confermato che avrebbe celebrato la messa antica per la festa dell’Assunzione, giovedì 15 agosto
, provvidenzialmente proprio nel mezzo della nostra permanenza di 10 giorni in Kuopio, dove eravamo arrivati il venerdì precedente.
La parrocchia di St. Olav venne stabilita ufficialmente nel 1949 con una nuova chiesa nel 1962. Alla Messa dell’assunzione erano presenti circa 15 persone, inclusi alcuni bambini. Non un numero impressionante, in termini assoluti, ma per avere un termine di paragone, un numero simile di persone erano presenti alla messa in Latino tradizionale a cui l’autore e sua moglie hanno assistito il 3 settembre all’Aquila, il capoluogo dell’Abruzzo, un’area con una gloriosa tradizione cattolica.
E’ interessante notare che la Messa tradizionale sta avanzando in Scandinavia, grazie al fatto che
almeno tre dei sei vescovi della regione sono favorevoli alla Messa antica.
Il vescovo Czeslaw Kozon (Copenhagen), Cardinal Anders Arborelius (Stoccolma), and Bishop Teemu Sippo (Helsinki), sono noti per supportare la celebrazione della forma straordinatia. Il vescovo Kozon l’ha celebrata lui stesso e il vescovo di Stoccolma, che è stato il primo cardinale della Scandinavia a Giugno, nominato da Papa Francesco, si è premurato di far sapere al suo gregge che la Messa in Vetus Ordo sarebbe stata disponibile, mettendo un cartello sulla porta della chiesa dove sarebbe stata celebrata a Stoccolma.
I nostri sentimenti, dopo aver avuto la possibilità di assistere a quella che è probabilmente la celebrazione più regolare della messa antica al nord, a un tiro di schioppo dal circolo Artico, sono indescrivibili. L’autore è molto grato di aver potuto servire all’altare dopo molto tempo. Padre Hamberg, dall’ultima Pasqua, non può contare sul servizio regolare all’altare.

Pubblicato il 23 settembre 2017

campariedemaistre.com