Clicks1.3K

“Un dovere di coscienza come cattolico”


Quanto segue va profondamente meditato. Ci piace un procedere a “Reti unificate”, ogni tanto, perché è fondamentale oggi capire che – seppur siamo senza dubbio “pochi”, il piccolo resto – però ci siamo… e stabilire chi sbaglia o meno non è l’arrampicarsi sugli specchi, giustificare le proprie opinioni (relativismo), fare raccolte di sofismi.. no! Stabilisce – chi ha ragione o meno – la Dottrina della Chiesa Cattolica immutabile, il Catechismo, lo stabilisce un solo magistero, quello bimillenario della Chiesa Cattolica: una, santa, cattolica ed apostolica, lo stabilisce la Legge di Dio che non è schizofrenica; ciò che era peccato ieri è peccato anche oggi, ciò che era dottrina ieri, lo è anche oggi, ed a maggior ragione oggi!

Ebbene, vi offriamo allora di meditare sull’intervista pubblicata integralmente da Aldo Maria Valli al quale non aggiungeremo nulla, neppure la breve presentazione che lasciamo in originale con quanto segue, invitandovi a sfogliare anche dai nostri editoriali e cronache per comprendere perché condividiamo integralmente le seguenti riflessioni.

A tutto ciò non è da sottovalutare l’articolo di Marco Tosatti sul Documento che dovrebbe riformare la Curia e che invece sembra abbia tutta l’aria di voler riformare la Chiesa con la sua Dottrina, vedi qui, ma lo riprenderemo. Senza dimenticare questo: Card. Müller denuncia una “secolarizzazione del concetto di Chiesa”… con tutti i vari collegamenti, quale è anche quello all’intervista a mons. Athanasius Schneider qui…. perché sono fondamentali per capire un poco tutto, o quasi.

Grazie.
elleccu
Ap 18,4-6 : “Poi udii un’altra voce dal cielo: « Uscite, popolo mio, da Babilonia per non associarvi ai suoi peccati e non ricevere parte dei suoi flagelli. Perchè i suoi peccati si sono accumulati fino al cielo e Dio si è ricordato delle sue iniquità. Pagatela con la sua stessa moneta, retribuitela il doppio dei suoi misfatti. Versatele doppia misura nella coppa con cui mesceva.»”

All’incontro …More
Ap 18,4-6 : “Poi udii un’altra voce dal cielo: « Uscite, popolo mio, da Babilonia per non associarvi ai suoi peccati e non ricevere parte dei suoi flagelli. Perchè i suoi peccati si sono accumulati fino al cielo e Dio si è ricordato delle sue iniquità. Pagatela con la sua stessa moneta, retribuitela il doppio dei suoi misfatti. Versatele doppia misura nella coppa con cui mesceva.»”

All’incontro con i Nunzi apostolici del 13/06/2019 Jorge Mario Bergoglio comunica:” E’ inconciliabile, quindi, l’essere rappresentante Pontificio con il criticare alle spalle il papa, avere dei blog o addirittura unirsi a gruppi ostili a lui, alla curia e alla Chiesa di Roma.”

Le comunicazioni di Jorge Mario Bergoglio sono del tutto fuori da ogni ragione per quanto segue.

Jorge Mario Bergoglio non si è sottomesso al magistero millenario della Chiesa Cattolica o Chiesa di Roma, fondato sulla rivelazione, su San Pietro e i suoi successori guidati dallo Spirito Santo, ed ora lui, Jorge Mario Bergoglio che non è in comunione con la Chiesa Cattolica o Chiesa di Roma riprende i rappresentanti pontifici che non devono essere ostili, al papa, alla curia e alla Chiesa di Roma. Questo raccapricciante modo di agire fa emergere una sola cosa. Che la Chiesa di Roma, ora, è Jorge Mario Bergoglio, secondo il il suo pensiero. Una evidenza abominevole che rafforza ogni giorno di più il brano 2Tess. 2,3-4:” Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti dovrà avvenire l’apostasia e dovrà essere rivelato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s’innalza sopra ogni essere che viene detto Dio o è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio.”, di per se appurato oltre ogni dubbio. Jorge Mario Bergoglio, chi si crede di essere?! Non è il pontefice legittimo, quindi invalido e nullo, e dimostra con il suo agire solamente il suo odio verso quella che è sempre stata la Chiesa Cattolica o la Chiesa di Roma, dimostrando un totale disinteresse per le anime del gregge cattolico, da cui discende necessariamente la assenza di fede cattolica. Chi ha occupato la sede petrina non possiede la fede cattolica ma la fede in un idolo inventato dall’uomo, che soddisfa nel migliore dei modi i bisogni sensibili dell’uomo.

Jorge Mario Bergoglio quando parla di Dio non parla del Dio Vivente, della Santissima Trinità, ma parla di un idolo fatto di idee mondane, la cui forza sta nell’avversione verso la Chiesa di Gesù Cristo.

Davvero i peccati di Babilonia la Grande sono arrivati sino al cielo e giorno dopo giorno la sua iniquità cresce, come cresce l’iniquità del suo pastore. Avete tanto desiderato l’annientamento della Chiesa Cattolica e con la coppa della menzogna avete mesciuto i vostri misfatti!

Che il Signore faccia sorgere degli operai con lo zelo di annientamento verso Babilonia la Grande doppio rispetto a quello che da voi, Babilonia, è stato riservato alla Chiesa di Cristo fino ad ora, e che con la coppa della menzogna, a voi menzogneri, vi portino a perdizione, secondo il motto liberi e obbedienti, liberi di disobbedire a Jorge Mario Bergoglio, e obbedienti a Gesù Cristo ed al vero magistero della sua Chiesa.

Babilonia la Grande e il suo pastore Jorge Mario Bergoglio, perpetrando delitti contro la Chiesa cattolica, stanno commettendo il delitto, la cui gravità è unica, di cancellare, se fosse possibile, il sacrificio di Gesù Cristo sulla croce, Divino Sacrificio di redenzione e di salvezza.

Il castello di menzogne di Babilonia la Grande presto cadrà. Ap 18,8: “ Per questo, in un solo giorno, verranno su di lei questi flagelli: morte, lutto e fame; sarà bruciata dal fuoco, piochè potente Signore è Dio che l’ha condannata».”

Sia lodato Gesù Cristo.
elleccu
Ap 12, 16-18:”Ma la terra venne in soccorso alla donna, aprendo una voragine e inghiottendo il fiume che il drago aveva vomitato dalla propria bocca. Allora il drago si infuriò contro la donna e se ne andò a far guerra contro il resto della sua discendenza, contro quelli che osservano i comandamenti di Dio e sono in possesso della testimonianza di Gesù. E si fermo sulla spiaggia del mare.”

Ap …More
Ap 12, 16-18:”Ma la terra venne in soccorso alla donna, aprendo una voragine e inghiottendo il fiume che il drago aveva vomitato dalla propria bocca. Allora il drago si infuriò contro la donna e se ne andò a far guerra contro il resto della sua discendenza, contro quelli che osservano i comandamenti di Dio e sono in possesso della testimonianza di Gesù. E si fermo sulla spiaggia del mare.”

Ap 13,6-10: “Essa apri la bocca per proferire bestemmie contro Dio, per bestemmiare il suo nome e la sua dimora, contro tutti quelli che abitano in cielo. Le fu permesso di far guerra contro i santi e di vincerli; le fu dato potere sopra ogni stirpe, popolo, lingua e nazione. L’adorarono tutti gli abitanti della terra, il cui nome non è scritto fin dalla fondazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello immolato. Chi ha orecchi ascolti: Colui che deve andare in prigionia, andrà in prigionia; colui che deve essere ucciso di spada di spada sia ucciso. In questo sta la costanza e la fede dei santi.

Ap 13, 15: “Le fu anche concesso di animare la statua della bestia sicchè quella statua perfino parlasse e potesse far mettere a morte tutti coloro che non adorassero la statua della bestia.”
Mt 13,9: ”«Chi ha orecchi, intenda!»”.

Messaggio n° 4.813 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace di Anguera, a Anàpolis, Goiàs del 11/06/2019
Cari figli, non c'è vittoria senza croce. Date al Signore la vostra esistenza e Lui si prenderà cura di voi. Quando sentite il peso delle vostre difficoltà, chiamate Gesù. Confidate pienamente nel Suo Amore e tutto andrà bene per voi. Vivete nel tempo delle tribolazioni ed è giunto il momento del vostro sì sincero e coraggioso. Non tiratevi indietro. Il Mio Signore vi ama e vi aspetta a Braccia Aperte. La Grande Battaglia contro il Mio avversario sarà intensa. La vostra grande arma di difesa è la verità. Il seme della discordia si diffonderà ovunque. Per colpa dei cattivi pastori, quello che è falso sarà accolto come verità. State attenti per non essere ingannati. Qualunque cosa accada, rimanete sempre con la verità insegnata da Mio Figlio Gesù e difesa dal vero Magistero della Sua Chiesa. Pregate molto. La preghiera vi fortificherà e così sarete capaci di testimoniare che siete di Mio Figlio Gesù. Avanti. Io sono vostra Madre e vengo dal Cielo per aiutarvi. Siate docili alla Mia Chiamata. Io pregherò il Mio Gesù per voi. Coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Mt 28,20:”«..insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».”

Sia lodato Gesù Cristo.
12 more comments from elleccu
elleccu
Ap 17,12-18: ”Le dieci corna che hai visto sono dieci re, i quali non hanno ancora ricevuto un regno, ma riceveranno potere regale per un’ora soltanto insieme con la bestia.
Questi hanno un unico intento: consegnare la loro forza e il loro potere alla bestia. Essi combatteranno contro l’Agnello, ma l’Agnello li vincerà, perché è il Signore dei signori e il Re dei re e quelli con lui sono i …
More
Ap 17,12-18: ”Le dieci corna che hai visto sono dieci re, i quali non hanno ancora ricevuto un regno, ma riceveranno potere regale per un’ora soltanto insieme con la bestia.
Questi hanno un unico intento: consegnare la loro forza e il loro potere alla bestia. Essi combatteranno contro l’Agnello, ma l’Agnello li vincerà, perché è il Signore dei signori e il Re dei re e quelli con lui sono i chiamati, gli eletti e i fedeli!».
Poi l’angelo mi disse: «Le acque che hai visto, presso le quali siede la prostituta, simboleggiano popoli, moltitudine, genti e lingue. Le dieci corna che hai visto e la bestia odieranno la prostituta, la spoglieranno e la lasceranno nuda, ne mangeranno le carni e la bruceranno col fuoco. Dio infatti ha messo loro in cuore di realizzare il suo disegno e di accordarsi per affidare il loro regno alla bestia, finchè si realizzino le parole di Dio. La donna che hai visto simboleggia la città grande, che regna su tutti i re della terra».”


Messaggio n°3046 del 29/08/2008 della Regina della Pace di Anguera:
“ Cari figli, inginocchiatevi in preghiera per la Chiesa del mio Gesù. Colui che potrà essere Pietro diventerà Giuda. Aprirà le porte ai nemici e farà soffrire gli uomini e le donne di fede. Dite a tutti che Dio ha fretta. Non state con le mani in mano. Io sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per condurvi alla verità. Aprite i vostri cuori e siate docili ai miei appelli. Non sono venuta dal cielo per scherzo. Ciò che dovete fare, non rimandatelo a domani. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.”

Quello che succede oggi nella Chiesa, i cui edifici simbolo sono stati occupati dalla massoneria che ha posto la sua distruttiva fiducia in Jorge Mario Bergoglio è già noto: Ap 17,16-17: “. Le dieci corna che hai visto e la bestia odieranno la prostituta, la spoglieranno e la lasceranno nuda, ne mangeranno le carni e la bruceranno col fuoco. Dio infatti ha messo loro in cuore di realizzare il suo disegno e di accordarsi per affidare il loro regno alla bestia, finchè si realizzino le parole di Dio.”. Tutto ciò si deve realizzare perchè è parola di Dio ed è quello che Jorge Mario Bergoglio e la sua schiera di confratelli al servizio del Dio relativista, all’idolo creato dall’uomo su inganno del satanasso, stanno facendo. Tuttavia la loro via è, infallibilmente segnata, Ap 17,14 :”«….Essi combatteranno contro l’Agnello, ma l’Agnello li vincerà, perché è il Signore dei signori e il Re dei re e quelli con lui sono i chiamati, gli eletti e i fedeli»”.

La Regina della Pace di Anguera nel messaggio n°3046 del 29/08/2008 ci ha ben mostrato ciò che sta accadendo ai nostri giorni. “….Colui che potrà essere Pietro diventerà Giuda. Aprirà le porte ai nemici e farà soffrire gli uomini e le donne di fede.”. Che non vi sia dubbio che questa profezia si sia avverata e che non stia parlando dei nemici che il Cardinale elettricista ha avuto l’orgoglio di annunciarne l’insediamento in Vaticano.

La Regina della Pace ci dice anche quello che molti sanno ormai, che Jorge Mario Bergoglio poteva essere Pietro ma non lo era, non lo è mai stato, e non lo è tuttora. L’ultima volta che Jorge Mario Bergoglio sia diventato Giuda non si può dire. Lo è ogni giorno che insiste con la sua opera che ha una sola origine, una origine estremamente malvagia mascherata da una apparente maschera di bontà. Maschera comune negli uomini, contraddistintà quella di Jorge Mario Bergoglio, però, da rare capacità a dissimulare la tremenda verità.

Sia lodato Gesù Cristo.
elleccu
Nota sulla esortazione apostolica Christus vivit.

Per una adeguata comprensione del testo si è ritenuto opportuno modificare una certa parola del testo originale con le parole Jorge Mario Bergoglio per renderne chiaro il significato.

Poiché la lettura non è agevole in quanto sarebbe necessario conoscere la mente ed i propositi degli estensori e anche di Jorge Mario Bergoglio, e dunque accessibi…More
Nota sulla esortazione apostolica Christus vivit.

Per una adeguata comprensione del testo si è ritenuto opportuno modificare una certa parola del testo originale con le parole Jorge Mario Bergoglio per renderne chiaro il significato.

Poiché la lettura non è agevole in quanto sarebbe necessario conoscere la mente ed i propositi degli estensori e anche di Jorge Mario Bergoglio, e dunque accessibile solo ad una ridotta schiera di intellettuali gesuiti, oggi diventati autorevoli per l’impareggiabile padronanza e delicatezza con cui trattano l’aria, si consiglia di fare riferimento al seguente sunto che dopo attento studio si può ritenere aderente al contenuto dell’esortazione apostolica Christus vivit.

Capitolo Primo: Che cosa dice la parola di Jorge Mario Bergoglio sui giovani.
A voi giovani fra i giovani per i giovani ma anche non più giovani, a voi che siete forti ma anche deboli, audaci, che non vi fate sottomettere ma che è meglio che vi sottomettete alla mia sapienza e dei gesuiti in generale espressione visibile della massoneria, a voi dico: Voglio te!

Capitolo Secondo: Gesù Cristo sempre giovane.
La Chiesa sono io, Jorge Mario Bergoglio, fidati di me.

Capitolo Terzo: Voi siete l’adesso di Jorge Mario Bergoglio.
Vi farò una chiesa per ognuno, quasi a tutti voi.

Capitolo Quarto: Il Grande annuncio per tutti i giovani.
è amore, Gesù salva, Egli vive. Lui perdona sempre, sempre, sempre quindi non disturbatevi nè a pentirvi nè a chiedergli il perdono, potete direttamente pensare al modo successivo per offenderlo tanto lui perdona, sempre, sempre, sempre.

Capitolo Quinto: Percorsi di Gioventù.
Uscite da voi stessi e prendete la strada dei sogni. Seconda stella a destra e poi dritto sino al mattino. Poi la strada la trovi da te porta all’isola che non c’è.

Capitolo Sesto: Giovani con radici.
Le vostre radici le curerò io o i miei successori massoni. Non temete.

Capitolo Settimo: La Pastorale dei giovani.
La Chiesa fino ad ora ha fallito ma ora riparerò io. Insegnateci e vi insegneremo. Perchè la nuova chiesa è una chiesa umile.

Capitolo nono: Il Discernimento.
Fate un buon discernimento.

Esortazione apostolica Christus vivit in breve, che potrebbe essere denominata Georgius Marius Bergoglius vivit:
A voi giovani fra i giovani per i giovani ma anche non più giovani, a voi che siete forti ma anche deboli, audaci, che non vi fate sottomettere ma che è meglio che vi sottomettete alla mia sapienza e dei gesuiti in generale espressione visibile della massoneria, a voi dico: Voglio te! La Chiesa sono io, Jorge Mario Bergoglio, fidati di me. Vi farò una chiesa per ognuno, quasi a tutti voi. è amore, Gesù salva, Egli vive. Lui perdona sempre, sempre, sempre quindi non disturbatevi nè a pentirvi nè a chiedergli il perdono, potete direttamente pensare al modo successivo per offenderlo tanto lui perdona, sempre, sempre, sempre. Uscite da voi stessi e prendete la strada dei sogni. Seconda stella a destra e poi dritto sino al mattino. Poi la strada la trovi da te porta all’isola che non c’è. Le vostre radici le curerò io o i miei successori massoni. Non temete. La Chiesa fino ad ora ha fallito ma ora riparerò io. Insegnateci e vi insegneremo. Perchè la nuova chiesa è una chiesa umile. Fate un buon discernimento. E mi raccomando quando passate davanti alla santa Eucaristia, voi potete non imitarmi. (Cosi è molto più corta!)

In questi periodi travagliati si consiglia allo staff di Jorge Mario Bergoglio la seguente esortazione apostolica.
Esortazione apostolica Pascendi Dominici Gregis in 2019.
Capitolo 1: Catechismo di San Pio X.
Fine.

Sarebbe una cosa utile a tutti noi cattolici se qualche giornalista di fiducia alla causa cattolica cominciasse ad intervistare il Cardinale Konrad Krajewski in merito alla sua azione compiuta.

Tale intervista dovrebbe ricordare al Cardinale Konrad Krajewski che il Signore Gesù Cristo non è un idolo e che quindi è realmente assiso alla destra del Padre Eterno,sarebbe bene ricordare al Cardinale che la verità cattolica non può cambiare ed essendo cambiata è segno inequivocabile della presenza della massoneria ecclesiastica in Vaticano, sarebbe bene anche ricordare al Cardinale Konrad Krajewski l’ottavo comandamento: Non fare falsa testimonianza, e ricordare anche cosa disse il Signore in Mt 12,32 “A chiunque parlerà male del Figlio dell’uomo sarà perdonato; ma la bestemmia contro lo Spirito, non gli sarà perdonata né in questo secolo, né in quello futuro.”

Sarebbe opportuno chiedergli se lui è massone, se conferma che l’interpretazione che è stata data della sua azione nell’edificio occupato di rompere i sigilli per ridare elettricità è realmente quella di segnalare che in Vaticano si era accesa la luce massonica, o meglio la massoneria ha usurpato il potere.

Sarebbe bene anche ricordare al Cardinale Konrad Krajewski quello che è successo a Venezia in data 02/06/2019: Una Grande Nave ha scalzato in maniera quasi chirurgica un battello attraccato sul molo san Basilio. I Media hanno parlato di 4-5 feriti, di certo sono 4, ma potrebbero essere anche 5. E’ quello di Venezia non è un gioco di prestigio fatto dalla massoneria.

Inoltre sarebbe bene ricordare anche al Cardinale Konrad Krajewski quanto segue:

Atti 4,19: “Ma Pietro e Giovanni replicarono: « Se sia giusto innanzi a Dio obbedire a voi più che a lui, giudicatelo voi stessi; noi non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato».

Is 1,29-31:” Vi vergognerete delle querce di cui vi siete compiaciuti, arrossirete dei giardini che vi siete scelti, poiché sarete come quercia dalle foglie avvizzite e come giardino senza acqua. Il forte diverrà come stoppa, la sua opera come scintilla; bruceranno tutte e due insieme e nessuno le spegnerà.”

Is 1,18-20: “«Su, venite e discutiamo» dice il Signore. «Anche se i vostri peccati fossero come scarlatto, diventeranno bianche come neve. Se fossero rossi come porpora, diventeranno come lana. Se sarete docili e ascolterete, mangerete i frutti della terra. Ma se vi ostinerete e vi ribellerete sarete divorati dalla spada, perchè la bocca del Signore ha parlato».”

Accompagno con la preghiera queste poche righe.

Sia lodato Gesù Cristo.
Walter likes this.
elleccu
Su mandato di nostro Signore Gesù Cristo

Sotto la protezione della Madre Celeste Maria Santissima

- -Considerata la promessa di nostro Signore Gesù Cristo riportata in Ap 17,12:” Le dieci corna che hai visto sono dieci re, i quali non hanno ancora ricevuto un regno, ma riceveranno potere regale per un’ora soltanto insieme alla bestia.”

- -Considerato che tale promessa di nostro Signore Gesù …More
Su mandato di nostro Signore Gesù Cristo

Sotto la protezione della Madre Celeste Maria Santissima

- -Considerata la promessa di nostro Signore Gesù Cristo riportata in Ap 17,12:” Le dieci corna che hai visto sono dieci re, i quali non hanno ancora ricevuto un regno, ma riceveranno potere regale per un’ora soltanto insieme alla bestia.”

- -Considerato che tale promessa di nostro Signore Gesù Cristo è stata mantenuta in data 12 Maggio 2019 a seguito dell’intervento del Cardinale Konrad Krajewski che segnalava che tali re avevano ricevuto potere regale accendendo simbolicamente la luce massonica, il potere massonico, nella casa del Signore.

- -Considerato che su colui che scrive, univocamente determinato senza altra prova alcuna, è gravato di compiere il servizio di reggere il potere sulla chiesa cattolica dal momento in cui è intervenuto per smascherare gli usurpatori, per conto di nostro Signore Gesù Cristo.

Si dichiara Invalido e nullo il pontificato del Cardinale Jorge Mario Bergoglio o papa Francesco a causa delle seguenti motivazioni:

- -Invalidità della rinuncia al ministero petrino di Sua Santità Benedetto XVI non essendo la stessa effettuata in maniera libera ma su costrizione esterna alla sua volontà.

- -Violazione delle norme contenute nel documento pontificio UNIVERSI DOMINICI GREGIS dovute alla costituzione e all’agire della mafia di san Gallo, resa nota a seguito di manifestazione pubblica del defunto Cardinale Godfried Danneels.

Si dichiarano invalidi e nulli, inoltre, tutti gli atti, provvedimenti, norme e quanto altro legato al pontificato del Cardinale Jorge Mario Bergoglio - papa Francesco.

Sono da comminare tutte le pene canoniche a tutti i componenti viventi della mafia di san Gallo.

Viene nominato il Cardinale Gerhard Ludwig Muller Cardinale Camerlengo di Santa Romana Chiesa.

Si dichiara che tutto quanto altro ritorni, con ogni pieno diritto e potere, nelle mani del Sommo Pontefice Benedetto XVI e del collegio cardinalizio validamente creato.

Tutto in vigore dalle ore 18,30 del 09/06/2019, Solennità di Pentecoste.

“Avanti senza paura.”

Sia lodato nostro Signore Gesù Cristo.
elleccu
Ap 9,1-12:” Il quinto angelo suono la tromba e vidi un astro caduto dal cielo sulla terra. Gli fu data la chiave dell’abisso e Sali dal pozzo dell’abisso; egli apri il pozzo dell’abisso e Sali dal pozzo un fumo come il fumo di una grande fornace, che oscurò il sole e l’atmosfera. Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra e fu dato loro un potere pari a quelle degli scorpioni della …More
Ap 9,1-12:” Il quinto angelo suono la tromba e vidi un astro caduto dal cielo sulla terra. Gli fu data la chiave dell’abisso e Sali dal pozzo dell’abisso; egli apri il pozzo dell’abisso e Sali dal pozzo un fumo come il fumo di una grande fornace, che oscurò il sole e l’atmosfera. Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra e fu dato loro un potere pari a quelle degli scorpioni della terra. E fu detto loro di non danneggiare né erba né arbusti né alberi, ma soltanto gli uomini che non avevano il sigillo di Dio sulla fronte. Però non fu concesso loro di ucciderli, ma di tormentarli per cinque mesi, e il tormento è come il tormento dello scorpione quando punge un uomo. In questi giorni gli uomini cercheranno la morte, ma non la troveranno, brameranno morire, ma la morte li fuggirà. Queste cavallette avevano l’aspetto di cavalli pronti per la guerra. Sulla testa avevano corone che sembravano d’oro e il loro aspetto era come quello degli uomini. Avevano capelli, come capelli di donna, ma i loro denti erano come quelli dei leoni. Avevano il ventre simile a corazze di ferro e il rombo delle loro ali come rombo di carri trainati da molti cavalli lanciati all’assalto. Avevano code come gli scorpioni, e aculei. Nelle loro code il potere di far soffrire gli uomini per cinque mesi. Il loro re era l’angelo dell’abisso, che in ebraico si chiama Perdizione, in greco Sterminatore. Il primo «guai» è passato. Rimangono ancora due «guai» dopo queste cose.”

Ap 16, 12-14:”Il sesto versò la sua coppa sopra il gran fiume eufrate e le sue acque furono prosciugate per preparare il passaggio ai re dell’oriente. Poi dalla bocca del drago e dalla bocca della bestia e dalla bocca del falso profeta vidi uscire tre spiriti immondi, simili a rane: sono infatti spiriti di demoni che operano prodigi e vanno a radunare tutti i re di tutta la terra per la guerra del gran giorno di Dio onnipotente.”


I tre spiriti immondi simili a rane sono (Associati al testo della scrittura in ordine di manifestazione):

Dalla bocca del drago: In occasione del tentativo di rovesciamento del governo Venezuelano del Presidente in carica Maduro, sono stati lanciati dei messaggi raffiguranti emblemi del movimento 5 stelle non in lingua italiana al fine di comunicare l’inizio di un attacco al governo Italiano in carica a guida dei partiti Lega e Movimento 5 stelle. Tale segnale ha saltato l’oceano ed è arrivato in Italia raccolto dai massoni a cui è seguita, di fatto, la campagna spietata contro il partito politico Lega e contro il Movimento 5 stelle. Tale attacco è stato portato sia direttamente dai partiti di opposizione che tramite l’influenzabile movimento 5 stelle.

Dalla bocca della bestia: In occasione della visita di Jorge Mario Bergoglio in Abu Dhabi a cui è seguita la firma del trattato sulla “Fraternità umana per la pace mondiale e la convivenza comune” firmato il 4 febbraio del 2019, è accaduto che, contemporaneamente a tale evento, papafrancesco o chi per lui e comunque sotto la sua autorità, ha effettuato la nomina del vescovo ausiliario di Birmingham come vescovo di Hexham e Newcastle, la cui particolarità di tale vescovo, nel caso specifico, è la promozione della messa secondo il vecchio rito in latino. Dopo un pò di tempo, in aprile 2019 questo messaggio è ritornato in Vaticano, di fronte a papafrancesco come cartello nelle mani della piccola scandinava che ci mette tutti in guardia contro il cambiamento climatico. Il cartello recitava “join…………………”. Questo spirito è giunto portando il messaggio che di li a poco stava per cambiare il clima o meglio il potere in vaticano. L’accensione della luce massonica. Questo spirito simile a rana ha raccolto la pienezza del suo significato dalla Francia, dalla Cattedrale parigina di Notre-Dame, incendiata al fine di segnalare che era giunto il momento di sostituire la parte più alta della chiesa; stava giungendo il momento di cambiare potere al vertice estremo della chiesa, spegnere la luce cattolica ed accendere la luce della setta massonica.

Dalla bocca del falso profeta: A seguito degli attacchi nelle chiese cristiane nello Sri Lanka nel giorno in cui si festeggiava la solennità della Pasqua di Risurrezione di nostro Signore Gesù Cristo del 2019, dove le vittime furono 359 e molti altri feriti, venne lanciato il terzo spirito simile a rana da parte dei personaggi Barack Obama e Hilary Clinton, che per dare significato agli attacchi di pasqua ed innestarli fra gli attacchi massonici, hanno usato la stessa espressione, entrambi: “gli adoratori della pasqua” nel commentare gli eventi nello Sri Lanka. Questo spirito come rana aveva lo scopo di indicare che quello che era successo nello Sri Lanka sarebbe dovuto cominciare in manierà ragionata e sistematica in tutti i luoghi dove fossero presenti i cristiani a seguito del cambiamento climatico o accensione della luce massonica in vaticano. Forse in alcuni luoghi del mondo non si sono accorti che qualcosa non è andato per il verso “giusto” e stanno svolgendo comunque il loro compito. Tuttavia la rana ha saltato ed è arrivata dove doveva arrivare.

Questi tre messaggi massonici, che l’evangelista Giovanni descrisse come spiriti simili rane, hanno avuto lo scopo di descrivere l’atto finale di secoli di assalti. Riassunto in breve: Attaccare il governo per consegnarlo poi ai poteri massonici, e tenersi pronti poiché l’uomo stava per prendere il potere al Galileo (Mi perdoni il Signore Gesù) a cui poi sarebbe seguita la persecuzione dei cristiani, la quale si deve ritenere di carattere estremamente cruenta, necessariamente, visto che solo per segnalarla furono immolate 359 persone e feriti.

Il tratto finale di questo malvagio piano corrispondente dal cambiamento del potere e dall’attacco ai cristiani è stato poi cosi comunicato: Il Cardinale konrad Krajewski ha compiuto l’azione fuorilegge di ridare l’elettricità ad un immobile occupato che in linea con il linguaggio massonico stava a significare che nel Vaticano si era accesa la luce massonica, il potere massonico regnava. La persecuzione sarebbe dovuta cominciare in data 22 maggio 2019, ricorrenza di Santa Rita, in occasione dell’ultima catechesi di papafrancesco sul Padre Nostro. Si può di certo concludere che il Signore non abbandona nessuno ma permette che siamo tutti tentati. Tuttavia in questa data il Signore era già intervenuto mantenendo la parola rivelata 2000 anni addietro e nonostante ciò avete deciso, voi cricca di cospiratori, di continuare “evitando il gattopardismo, cioè il fingere di cambiare qualcosa perchè in realta non cambi nulla”, frase quest’ultima uscita dalla bocca di Jorge Mario Bergoglio in data 23 maggio 2019 nell’omelia per la Santa Messa per Caritas Internationalis. In realtà l’intera omelia andrebbe riascoltata in virtù di quanto appena detto.

Tutto questo orrore, affonda le radici al tempo di Gesù, ai giorni in cui inizio il mistero di iniquità che san Paolo lo sottolineò già in atto nella seconda lettera ai tessanlonicesi. 2 Tess. 2,7: “Il mistero di iniquità è già in atto, ma è necessario che sia tolto di mezzo chi finora lo trattiene.”. Tale mistero è identificato non nella condanna iniqua di Gesù ma bensi’ nel tentativo, già da allora, di corrompere la verità da parte dei sommi sacerdoti. Di questo i sommi sacerdoti furono colpevoli e lo sono ancora tutti i giudei che perpetrano tale menzogna e la divulgano come verità. Mt 28,11-15: “Mentre esse erano per via, alcuni delle guardie giunsero in città e annunciarono ai sommi sacerdoti quanto era accaduto. Questi si riunirono allora con gli anziani e deliberarono di dare una buona somma di denaro ai soldati dicendo: «Dichiarate: i suoi discepoli sono venuti di notte e lo hanno rubato, mentre dormivamo. E se mai la cosa verrà all’orecchio del governatore, noi lo persuaderemo e vi libereremo da ogni noia». Quelli, preso il denaro, fecero secondo le istruzioni ricevute. Cosi questa diceria si è divulgata fra i giudei fino ad oggi.”

Quanto appena detto è la punta estrema dell’Iceberg dell’iniquità contro la Chiesa di Gesù Cristo a cui l’organizzazione massonica ha partecipato, consapevolmente o inconsapevolmente. In ultimo la Chiesa è stata costretta in un piccolo fazzoletto di terra nel 1929 e fino al 1958 i nemici hanno lavorato per aggredirla visto che il Papa era confinato in quel piccolo luogo. Dunque con il concilio Vaticano II si è avvelenata la Chiesa dall’interno con l’inizio della corruzione della dottrina e della liturgia. Tutta la storia d’Italia, gli illustri omicidi politici e le stragi sono da inquadrare in questo disegno che ha avuto gli ultimi oppositori nei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Infatti in concomitanza di Capaci e via D’Amelio ci fu l’inchiesta giudiziaria “mani pulite” che rase al suolo tutti gli esponenti politici che avevano retto lo stato italiano fino a quel momento.

Non è forse un delitto più grave di altri genocidi o olocausti compreso quelli dei campi di concentramento tedeschi a danno delle vittime giudee. Le vittime giudee ebbero almeno l’onore di essere apertamente riconosciute come nemiche e apertamente annientate come nemiche, furono annientate non con il sorriso ma con l’odio che si porta ad un nemico. Noi cristiani stiamo subendo la peggiore persecuzione, peggiore di quella dei giudei, poiché tentano con l’inganno di condurci alla perdizione della nostra anima, utilizzando il pastore padre che da veleno scientemente ai loro figli, oltre che perseguitarci con il dolore delle morti cruente. Questo è quello che sta compiendo Satana a vostra insaputa o siete coscienti che contribuite anche a questo?! Il Signore vi punirà severamente per questo.

Il popolo ebraico ha trasformato il dolore ed il lutto dei campi di concentramento in una ideologia del terrore, arrogandosi il diritto di ritenersi il popolo che ha subito il peggior crimine che gli uomini possano compiere e chiaramente non è cosi, alla luce dei giorni nostri, chiaramente non è cosi. Quello che è sempre accaduto ai cristiani, quello è davvero mostruoso, poiché abbiamo la colpa di credere nell’unico vero Dio, La Santissima Trinità, Il Padre, Il Figlio Gesù Cristo e lo Spirito Santo.

L’unico vero dolore che ancora riecheggia da 2000 anni in qua è il dolore che provò Maria Santissima ai piedi della croce vedendo suo figlio, il senza macchia, Dio incarnato, morire senza colpa alla quale venne profetizzato in Lc 2,33-34: “Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua Madre: «Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione perchè siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l’anima»”. Questo dolore ancora oggi persiste nel vedere il proprio Figlio essere cosi odiato e osteggiato per il motivo che il Padre, Il Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe, lo ha mandato per salvare l’uomo e redimerlo. Questo dolore non è conoscibile dall’uomo, a meno che Dio non lo voglia, in quanto ogni uomo è peccatore e solo Colei che è senza macchia e che subi’ il supplizio del Figlio, anch’egli senza macchia, vero Dio e vero uomo, conobbè.

Tutte le massonerie, anche se con fini successivi differenti, hanno partecipato a questa opera nefasta, che era il primo grande obbiettivo per instaurare il regno dell’uomo. Chi conosceva l’ultimo modo di persecuzione dei cristiani che si erano prefissi di certo erano i personaggi Barack Obama e Hilary Clinton, stessa cosa non si può dire per il Cardinale Jorge Mario Bergoglio e Cardinale Pietro Parolin, le cui condanne sono vere, per i quattro personaggi, e il Signore, quando vorrà, le porrà in essere. Tuttavia il Signore conosce tutti gli altri responsabili. Si spera che il Cardinale Konrad Krajewski si sia dichiarato orgoglioso solo del fatto che aveva rotto i sigilli ad un contatore.

Sia lodato Gesù Cristo.
elleccu
Ap 8,13: ”Vidi poi e udii un’aquila che volava nell’alto del cielo e gridava a gran voce:«Guai, guai, guai agli abitanti della terra al suono degli ultimi squilli di tromba che i tre angeli stanno per suonare!».

Messaggio n°2532 del 05.06.2005 trasmesso dalla Regina della Pace di Anguera:
“Cari figli, pregate con il cuore. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. Sappiate che l’umanità …More
Ap 8,13: ”Vidi poi e udii un’aquila che volava nell’alto del cielo e gridava a gran voce:«Guai, guai, guai agli abitanti della terra al suono degli ultimi squilli di tromba che i tre angeli stanno per suonare!».

Messaggio n°2532 del 05.06.2005 trasmesso dalla Regina della Pace di Anguera:
“Cari figli, pregate con il cuore. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. Sappiate che l’umanità vivrà momenti di grandi difficolta. Un uomo apparentemente buono, ossia l’anticristo, acquisterà grande potere satanico. L’azione malefica si verificherà nella festa di un grande santo, quello che quando venne chiamato da Dio cadde da cavallo e la sua vita fu trasformata. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della vostra fede. Vedrete orrori sulla terra. Molti uomini saranno sedotti dalla fiera e marchiati dal suo segno. Voi siete di Cristo. Solo Lui dovete servire e seguire. Non lasciatevi ingannare. Solo Dio è il più grande. Confidate in Lui per essere grandi nella fede. Coraggio. Niente e nessuno vi allontanerà dall’Amore di Dio se vivrete fedelmente come il Signore desidera. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.”

Estratto del messaggio n°2532 del 05.06.2005 trasmesso dalla Regina della Pace di Anguera:
“…….. Un uomo apparentemente buono, ossia l’anticristo, acquisterà grande potere satanico. L’azione malefica si verificherà nella festa di un grande santo, quello che quando venne chiamato da Dio cadde da cavallo e la sua vita fu trasformata. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della vostra fede…..”

Come è noto nella data del 06 Giugno si celebra la ricorrenza di san Norberto, santo che cadde da cavallo quando Dio lo chiamò.

In data 06/06/2019 viene reso noto che il Santuario Mariano di Lourdes, luogo di apparizioni Mariane e meta di circa 1,2 milioni di fedeli annui, è oggetto di nomina di un delegato per la Santa Sede ai fini contenuti nell’annuncio.
L’annuncio è stato dato dal presidente del Pontificio consiglio per la nuova evangelizzazione in data 06/06/2019 alle ore 12 di cui si riporta un significativo estratto della lettera di papafrancesco, riportato dagli organi di stampa:
“A seguito delle verifiche, desiderò comprendere quali ulteriori forme il santuario di Lourdes possa adottare, oltre alle molteplici già esistenti, per divenire sempre più un luogo di preghiera e di testimonianza cristiana corrispondente alle esigenze del popolo di Dio.”

Gv 7,24: “Non giudicate secondo le apparenze, ma giudicate con giusto giudizio!”
elleccu
Ap 8,12: “Il quarto angelo suono la tromba e un terzo del sole un terzo della luna e un terzo degli astri fu colpito e si oscurò: il giorno perse un terzo della sua luce e la notte ugualmente.”

Estratto dal Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace (Anguera) a Cabedelo, Paraiba, trasmesso il 03/06/2019: “….Ci sarà un grande naufragio nella fede e pochi rimarranno fedeli alla vera dottrina. …More
Ap 8,12: “Il quarto angelo suono la tromba e un terzo del sole un terzo della luna e un terzo degli astri fu colpito e si oscurò: il giorno perse un terzo della sua luce e la notte ugualmente.”

Estratto dal Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace (Anguera) a Cabedelo, Paraiba, trasmesso il 03/06/2019: “….Ci sarà un grande naufragio nella fede e pochi rimarranno fedeli alla vera dottrina. Sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che viene per voi…”.

A voi Eminenze e Eccellenze, Cattoliche Romane.

Non siamo forse vicino a questo naufragio?

Bisogna cancellare il nome di nostro Signore da tutti gli annali, da tutti i documenti pontifici, eliminare tutti i simboli cristiani, perseguitare ad oltranza i cristiani nel mondo, permettere a questo uomo del mondo J.M.Bergoglio di giocare con noi fedeli, voi prelati, con 2000 anni di Tradizione cattolica coltivata dallo Spirito Santo, prima che prendiate una posizione definitiva?

L’unica cosa che dovete temere è la mano di Dio che non tarderà ad arrivare.

Forse tocca solo a noi fedeli difendere la fede?

Le vostre porpore si stanno confondendo con quelle di “Babilonia la grande, la madre delle prostitute e degli abomini della terra”.

La Volontà del Signore per il Santo Papa Pio V a difendere la cristianità contro i turchi fu quella di convocare i principi cattolici e organizzare la difesa a cui il cielo concesse una gloriosa vittoria. Quale è la volontà del Signore per voi prelati durante l’attuale battaglia che si sta combattendo? l’agire? Il silenzio? Voi lo sapete!

Quando vi deciderete a prendere la parte degli agnelli e comincerete a combattere il lupo Jorge Mario Bergoglio e i suoi accoliti lupi?

Forse l’Amore di Nostro Signore Gesù Cristo è confuso con quello che propone Jorge Mario Bergoglio!

Gv 6,67: ”Disse allora Gesù ai dodici: «Forse anche voi volete andarvene?»”.

Credete forse che Gesù Cristo non è più vero Dio e vero uomo?

Forse la chiesa in 2000 anni ha raccontato menzogne?

No, non ha raccontato menzogne! È solo che non sapete riconoscere il lupo! In questo caso Jorge Mario Bergoglio è il lupo travestito da agnello. Insieme a lui anche i suoi accoliti per la sua opera nefasta.

Non confodete i raduni di Assisi di San Giovanni Paolo II e di Papa Benedetto XVI con l’ecumenismo di papafrancesco. San Giovanni Paolo II e Papa Benedetto XVI lo hanno permesso perche hanno interpretato il Concilio vaticano II in maniera cattolica mentre papafrancesco lo vuole per far danno alla chiesa cattolica fondando proprio la sua forza sul fatto che lo abbiano fatto i nostri cari pastori San Giovanni Paolo II e Papa Benedetto XVI.

La prova principe è la seguente: Dal ritorno da Abu Dhabi, J.M.Bergoglio dichiaro che il trattato non si era discostato da un millimetro dal Concilio Vaticano II. Se non sbaglio lo spirito del concilio era quello di radunare tutte le genti in Cristo mentre nel trattato di Abu Dhabi Gesù Cristo non è forse nominato neanche una volta. Valutate voi se si tratta di distanze millimetriche o di distanze siderali!

Gv 7,24: “Non giudicate secondo le apparenze, ma giudicate con giusto giudizio!”

Tutto è in potere di nostro Signore Gesù ma vuole fare insieme a noi, sotto la guida della Santa Madre Maria Santissima.

I giorni che seguono dipendono anche da voi nostri amati pastori ancora fedeli a nostro Signore Gesù. Il nemico esiste ed è in Vaticano ed è la massoneria, e Jorge Mario Bergoglio ne ha sposato la causa.

Aprite gli occhi e lottate fino alla vittoria, non fino alla pace, fino alla vittoria!
Con la menzogna non ci può essere accordo!
Quella non è la loro casa. Non è la casa della menzogna ma la casa della Verità.

Sia lodato Gesù Cristo.
Walter likes this.
elleccu
@Marziale la fede di voi massoni è in totale incompatibilità con la Fede cattolica. E’ equivalente a voler coniugare la menzogna con la verità. Sono assolutamente, inequivocabilmente e eternamente inconciliabili.

Voi massoni parlate di pluralismo, di democrazia, di ricerca di sentieri, che non bisogna cercare nemici, e manifestate ampiamente le vostre preferenze musicali senza conoscere la …More
@Marziale la fede di voi massoni è in totale incompatibilità con la Fede cattolica. E’ equivalente a voler coniugare la menzogna con la verità. Sono assolutamente, inequivocabilmente e eternamente inconciliabili.

Voi massoni parlate di pluralismo, di democrazia, di ricerca di sentieri, che non bisogna cercare nemici, e manifestate ampiamente le vostre preferenze musicali senza conoscere la musica.
Vi considerate uomini di grandi virtù, volete liberare l’umanità dagli oppressori, vi considerate portatori di cultura, portatori di moralità. Amate tante cose, lottate e vi affannate per tante cose ma di una sola cosa non ve ne occupate: la Verità.

Credete di lottare per l’uomo ma siete il peggior nemico dell’uomo poichè non conoscete l’uomo, la verità dell’uomo, che è quella che Gesù Cristo con la sua venuta ha rivelato e compiuto.

Non potete dichiararvi uomini di grandi virtù per quanto segue.

- -Per dichiarare i passi dei vostri piani portate solo distruzione con le naturali conseguenze.
- - Entrate con l’inganno nella casa del Signore facendo scempio dell’innocenza.
- - Per dichiarare un attacco ad una entità statale imbottite strade di esplosivo. Ne siete capaci!
- - Per segnalare l’attacco finale alla Chiesa cattolica avete abbattuto due grandi torri che erano là.
- -La vostra diplomazia consta principalmente nel creare condizioni per attaccare popolazioni solo per guadagnare qualche buona posizione.
- -Per comunicare qualcosa non esitate ad usare bambine, sventurate che hanno bisogno di amore, con qualche piccolo cartello in mano.
- -Per liberare la parte ultima dell’attacco finale al vostro obiettivo non esitate a bruciare secoli di storia in un paio di ore.
- - Per dichiarare la buona riuscita di questo ultimo attacco mandate un apprendista elettricista a violare tutte le leggi necessarie per accendere questa grande luce. E ne è orgoglioso anche. La luce arriva da un fuoco di paglia.
- -Entrati con l’inganno nella casa del Signore e venuti a giorno perseverate in maniera nefasta sulla strada della peggiore perdizione.
- -Non esitate ad andare contro le autorità competente dichiarando navi sequestrate per poi dissequestrare nuovamente e continuare lo scempio.
- -Contro un governo che prende forza e va per votarsi giustamente al cielo voi architettate attacchi ai giovani a cui piace guardare le stelle per far saltare la forza.
- -Per far danno ad un grande paese che si affida alla protezione del cielo cercate di colpirlo ferendo i suoi giovani là, in uno dei settori di più grande orgoglio, i suoi migliori giovani con il fango della calunnia.

E queste sono solo una piccolissima parte, di cui la restante è nota di certo al Signore.

Tuttavia vi accorgete solo delle vostre opere che vi sono permesse e non vi accorgete di chi opera poiché è Signore.

Come pensate di conciliare il vostro concetto di libertà con quello di coloro che considerano sacro il libero arbitrio degli uomini poiché è sacro al Signore.

Come pensate di conciliare la vostra fede con la fede di coloro che credono che Dio si sia fatto uomo in Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, che abbia abitato con gli uomini, che abbia dato pane, vino, verità e profuso miracoli, che abbia sofferto sulla croce per mostrarci la strada della redenzione, che sia risorto e asceso al cielo dove prepara posti per coloro che credono in lui. Dio onnipotente ci ha mostrato questa via. La via dei Vangeli, della rivelazione e della dottrina cattolica. Come si possono conciliare queste fedi?!.

La virtù massima a cui state aspirando è quella di essere considerati “Macellai” e badate bene poiché è verità.

Vi credete potenti perché varate navi, avete arsenali, perchè vi è stato dato ora potere di agire, e non vi accorgete che il Signore parla ai suoi e li prepara, non vi accorgete che il cielo è molto più esteso di voi e voi siete niente rispetto al cielo.

Tutto ciò che avviene, avviene sotto lo sguardo attento del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e sotto la materna cura di Nostra Signora e Madre Maria Santissima.

In un Messaggio a don Stefano Gobbi disse:

“«Lasciatevi condurre da Me, figli miei prediletti. La mia battaglia ora è già iniziata. Comincerò ad attaccare il mio Avversario al cuore, e agirò soprattutto là dove si sente ormai vincitore sicuro. E' riuscito a sedurvi con la superbia. Ha saputo predisporre ogni cosa in maniera intelligentissima. Ha piegato al suo disegno ogni settore della scienza e della tecnica umana, ordinando ogni cosa alla ribellione a Dio. Nella sua mano si trova ormai gran parte dell'umanità. Ha saputo attirare a sé con inganno gli scienziati, gli artisti, i filosofi, i dotti, i potenti. Sedotti da lui, si sono messi oggi al suo servizio per agire senza Dio e contro Dio. Ma qui è il suo punto debole. Lo attaccherò usando la forza dei piccoli, dei poveri, degli umili, dei deboli. Io, "la piccola serva del Signore", mi metterò alla testa della grande schiera degli umili per l'attacco all'agguerrita roccaforte dei superbi. A tutti questi miei figli domando solo che si consacrino al mio Cuore Immacolato, che si lascino da Me possedere. Così in loro sarò Io stessa ad agire. E la mia vittoria, per mezzo di essi, è già incominciata. Anche nella mia Chiesa ormai Satana sembra riuscito a conquistare ogni cosa. Si sente sicuro, perché è riuscito a ingannarvi e a sedurvi:
- con l'errore diffuso da ogni parte e proclamato persino da tanti miei poveri figli Sacerdoti;
- con l'infedeltà che si è rivestita di cultura, di aggiornamento, nel tentativo di rendere più attuale ed accetta la evangelizzazione. Così il Vangelo che oggi alcuni predicano non è più il Vangelo di mio Figlio Gesù;
- con il peccato, che è sempre più commesso e giustificato. Spesso sono proprio le vite sacerdotali e religiose che sono diventate vere cloache di impurità.
Su questa Chiesa, che sembra stia per colare a picco, Satana vuol dominare da trionfatore sicuro. Io lo colpirò al cuore, mettendo la sua stessa vittoria al servizio del trionfo del mio Cuore Immacolato. Userò della tenebra che ha dovunque diffusa per scegliere le anime dei miei figli più piccoli e ad essi darò la mia stessa luce.
Così tutti saranno portati dalla stessa oscurità a cercare la salvezza nella luce che parte dal mio Cuore Immacolato. E tutto il trionfo del mio Avversario sarà servito solo ad aiutare tante anime a rifugiarsi nel mio Cuore di Mamma. Chiamerò i miei Sacerdoti alla testimonianza della loro fedeltà, fino all'eroismo. Con il loro esempio aiuteranno le anime di tanti miei figli smarriti a tornare sulla strada della fedeltà. Porterò a grande santità i miei figli prediletti, perché, per mezzo di loro, sia ancora riparato tutto il peccato del mondo. E così tanti figli perduti potranno ancora essere salvati. Per questo oggi Satana ha tanta paura di Me! Ma Io ormai mi sono mossa con la schiera dei miei piccoli figli. Nulla mi potrà fermare, fino alla mia più completa vittoria. Così, nel momento stesso in cui tutto sembrerà perduto, la Provvidenza attuerà il trionfo del mio Cuore Immacolato nel mondo».”

Di questo messaggio vorrei sottolineare le seguenti parole: “Ma Io ormai mi sono mossa con la schiera dei miei piccoli figli. Nulla mi potrà fermare, fino alla mia più completa vittoria.”. Vi sottolinea, massoni, che chi ha parlato nel messaggio è l’Onnipotente per Grazia; La Creatura perfetta del Padre, la amorevole madre del Figlio, la castissima sposa dello Spirito Santo, la quale parlò di se, anche, come “Colei che è nella Santissima Trinità”.

Conoscete forse una potenza pari?

Is 1,29-31:” Vi vergognerete delle querce di cui vi siete compiaciuti, arrossirete dei giardini che vi siete scelti, poiché sarete come quercia dalle foglie avvizzite e come giardino senza acqua. Il forte diverrà come stoppa, la sua opera come scintilla; bruceranno tutte e due insieme e nessuno le spegnerà.”

Fermatevi!

Is 1,18-20: “«Su, venite e discutiamo» dice il Signore. «Anche se i vostri peccati fossero come scarlatto, diventeranno bianche come neve. Se fossero rossi come porpora, diventeranno come lana. Se sarete docili e ascolterete, mangerete i frutti della terra. Ma se vi ostinerete e vi ribellerete sarete divorati dalla spada, perchè la bocca del Signore ha parlato».”

Sia lodato Nostro Signore Gesù Cristo.
elleccu
Eminenze ed Eccellenze.

Il Concilio Vaticano II ha fallito le aspettative per il fatto che questo era il motivo principale per cui è stato convocato, per fallire, cosa quest’ultima che potrebbe apparire come una opinione personale ma che purtroppo e condivisa fra i cristiani. Senza entrare nel merito delle responsabilità, poiché quelle sono conosciute solo dal Signore, si possono giudicare le …More
Eminenze ed Eccellenze.

Il Concilio Vaticano II ha fallito le aspettative per il fatto che questo era il motivo principale per cui è stato convocato, per fallire, cosa quest’ultima che potrebbe apparire come una opinione personale ma che purtroppo e condivisa fra i cristiani. Senza entrare nel merito delle responsabilità, poiché quelle sono conosciute solo dal Signore, si possono giudicare le evidenze che sono seguite successivamente al C.V.II. Ci sono state volontà cattoliche ma ci sono state anche volontà non cattoliche che nel C.V.II hanno trovato terreno fertile per perpetrare lentamente l’opera di corruzione e con il senno di poi questo si può giudicare in quanto si tratta di osservare ciò che è successo nella chiesa dopo il 1958, o meglio al papato.

Scrivere cose su un concilio ecumenico è cosa enorme e pertanto si evidenziano solo piccole crepe riscontrate nel C.V.II, che in una struttura come la Chiesa sono state sufficienti a metterla in forte crisi. Riporto la seguente metafora che ritengo sia molto adatta: osservando una piccola crepa su un parabrezza di una macchina si scoprirà che per quanto piccola la crepa possa essere, prima o poi il vetro andrà cambiato.

Il C.V.II è stato fondamentalmente ridondante e si sono proposte delle evidenze a cui è stato cambiato il significato con il lento passare del tempo e con la perfida volontà che ciò avvenisse.

Di seguito alcune parti di documenti del C.V.II.

· DNZ. 43 ED. Lumen Gentium (1, 1): “La luce delle genti è Cristo, e questo santo sinodo, riunito nello Spirito Santo, desidera ardentemente illuminare tutti gli uomini con la luce di Cristo che si riflette sul volto della chiesa annunciando l’evangelo ad ogni creatura. E poiché la chiesa è in cristo come sacramento, cioè segno e strumento dell’intima unione con Dio e dell’unità di tutto il genere umano, il sinodo intende illustrarne con maggior chiarezza ai suoi fedeli e al mondo intero la natura e la missione universale, proseguendo l’insegnamento dei concili precedenti.

Le condizioni del nostro tempo rendono più urgente questo dovere della chiesa: è necessario che tutti gli uomini, oggi ormai più strettamente uniti fra di loro dai vincoli sociali, tecnici e culturali, raggiungano anche la loro piena unità in Cristo.”


· DNZ. 43 ED. Nostra Aetate (3): “La chiesa guarda con stima anche ai musulmani che adorano l’unico Dio, vivente e sussistente, misericordioso e onnipotente, creatore del cielo e della terra, che ha parlato agli uomini. Essi cercano di sottomettersi con tutto il cuore ai decreti anche nascosti di Dio, come si è sottomesso Abramo, al quale la fede islamica volentieri si riferisce. Benchè essi non riconoscano Gesù come Dio, lo venerano però come profeta; onorano la sua madre vergine, Maria, e talvolta pure la invocano con devozione. Inoltre attendono il giorno del giudizio quando Dio retribuirà tutti gli uomini risuscitati. Per questo essi apprezzano la vita morale e rendono culto a Dio soprattutto con la preghiera, le elemosine e il digiuno.

E sebbene, nel corso dei secoli, non pochi dissensi e inimicizie siano sorti tra cristiano e musulmani, il sacrosanto sinodo esorta tutti a dimenticare il passato e a esercitare la mutua comprensione, nonché a difendere e promuovere insieme, per tutti gli uomini, la giustizia sociale, i valori morali, la pace e la liberta.”


· DNZ. 43 ED. Nostra Aetate (4):” Scrutando accuratamente il mistero della chiesa, questo sacro sinodo non ha dimenticato il vincolo con cui il popolo del nuovo testamento è spiritualmente legato con la stirpe di Abramo.

La chiesa di Cristo infatti riconosce che gli inizi della sua fede e della sua elezione si trovano già, secondo il mistero divino della salvezza, nei patriarchi, figli di Abramo secondo la fede, sono inclusi nella vocazione di questo patriarca e che la salvezza della chiesa è misticamente prefigurata nell’esodo del popolo eletto dalla terra di schiavitù. Per questo la chiesa non può dimenticare di aver ricevuto la rivelazione dell’Antico Testamento per mezzo di quel popolo con cui Dio nella sua ineffabile misericordia, si è degnato di stringere l’antica alleanza, e che essa si nutre della radice dell’ulivo buono su cui sono stati innestati i rami dell’ulivo selvatico che sono i popoli pagani. La chiesa crede infatti che Cristo, nostra pace, ha riconciliato i giudei e i pagani per mezzo della sua croce e che dei due ha fatto un popolo solo in se stesso.

Come attesta la sacra scrittura, Gerusalemme non ha conosciuto il tempo in cui è stata visitata; e inoltre i giudei, in gran parte, non hanno accolto l’evangelo, e anzi non pochi si sono opposti alla diffusione. Ciò nonostante, secondo l’apostolo, i giudei, in grazia dei padri rimangono carissimi a Dio, i cui doni e la cui chiamata sono irreversibili. Con i profeti e con lo stesso apostolo la chiesa attende il giorno che solo Dio conosce, in cui tutti i popoli acclameranno il Signore con una sola voce e «lo serviranno tutti sotto lo stesso giogo».

E quantunque le autorità giudaiche con i loro seguaci si siano adoperate per la morte di Cristo, tuttavia quanto è stato commesso durante la sua passione non può essere imputato né indistintamente a tutti i giudei allora viventi nè ai giudei del nostro tempo. E quantunque la chiesa sia il nuovo popolo di Dio, i giudei tuttavia non devono essere presentati nè come rigettati da Dio, né come maledetti, quasi che ciò scaturisse dalla sacra scrittura. Inoltre, la chiesa, che condanna tutte le persecuzioni contro qualsiasi uomo, memore del patrimonio che essa ha in comune con i giudei e spinta non da motivi politici ma da religiosa carità evangelica, deplora gli odi, le persecuzioni e tutte le manifestazioni dell’antisemitismo dirette contro i giudei in ogni tempo e da chiunque.”


· DNZ. 43 ED. Nostra Aetate (5): ”Non possiamo, però, invocare Dio come Padre di tutti, se ci rifiutiamo di comportarci da fratelli verso alcuni uomini creati a immagine di Dio. L’atteggiamento dell’uomo verso Dio Padre e quello dell’uomo verso gli uomini fratelli sono cosi’ connessi che la scrittura dice: «Chi non ama, non ha conosciuto Dio» (1Gv 4,8).

Viene dunque tolto il fondamento a ogni teoria o prassi che tra uomo e uomo, tra popolo e popolo, introduce discriminazione in ciò che riguarda la dignità umana e i diritti che ne derivano.

Di conseguenza la chiesa condanna, come contraria alla volontà di Cristo, ogni discriminazione tra gli uomini e ogni persecuzione perpetrata per motivi di razza di colore o di religione, di condizione sociale o di religione.”


· Rm 11,28: “Quanto al vangelo, essi sono nemici, per vostro vantaggio; ma quanto alla elezione, sono amati, a causa dei padri, perchè i doni e la chiamata di Dio sono irrevocabili.”

Dalla Lumen Gentium 1,1 si evince lo spirito del concilio che è quello di illuminare gli uomini con la luce di Cristo, e considerando i tempi maturi, nel momento del concilio, di promuovere il raggiungimento dell’unità in Cristo.

Nella Nostra Aetate (3) viene tralasciato il fatto essenziale che noi cristiani non possiamo dirci di adorare lo stesso Dio dei musulmani perché Gesù Cristo è considerato un profeta ed invece è la seconda persona della Santissima Trinità, anzi noi conosciamo Dio proprio perchè riconosciamo Gesù Cristo come seconda persona della Santissima Trinità, cosa che altrimenti non potremmo conoscere. Lo si può solo dire in previsione ecumenica che sarebbe dovuta passare poi per la conversione dei musulmani. Solo in questo caso. Gv 14,9: ”Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre.»”

Nella Nostra Aetate (4) viene riportato che “La chiesa crede infatti che Cristo, nostra pace, ha riconciliato i giudei e i pagani per mezzo della sua croce” che del tutto discutibile come frase in quanto sia i giudei che i pagani saranno riuniti per mezzo della croce di Cristo e solo quelli che riconosceranno Cristo come il Verbo incarnato e quelli altri che Dio vorrà. L’apostolo riconosce l’elezione irrevocabile dei giudei per causa dei padri ma non può certo essere messa da parte la seguente parola. Gv 14,6: “Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me…»”. Una espressione come “La chiesa crede infatti che Cristo, nostra pace, ha riconciliato i giudei e i pagani per mezzo della sua croce” la si può dire solo in chiave ecumenica, ferma restando, poi, la conversione dei giudei. Gv 10,7: “Allora Gesù disse loro di nuovo:« In verità, in verità vi dico: io sono la porta delle pecore.»”

Nella Nostra Aetate (5) viene riportato ”Non possiamo, però, invocare Dio come Padre di tutti, se ci rifiutiamo di comportarci da fratelli verso alcuni uomini creati a immagine di Dio. L’atteggiamento dell’uomo verso Dio Padre e quello dell’uomo verso gli uomini fratelli sono cosi’ connessi che la scrittura dice: «Chi non ama, non ha conosciuto Dio» (1Gv 4,8). Tuttavia per il cristiano, il rifiuto di considerare fratelli alcuni uomini creati ad immagine di Dio, discende da passi evangelici: Mt 12,46-50 “mentre Egli parlava ancora alla folla, sua madre e i suoi fratelli; stando fuori in disparte, cercavano di parlargli. Qualcuno gli disse: «Ecco di fuori tua madre e i tuoi fratelli che vogliono parlarti». Ed egli, rispondendo a chi lo informava, disse: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?». Poi stendendo la mano verso i suoi discepoli disse: «Ecco mia madre ed ecco i miei fratelli; perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, questi è per me, fratello, sorella e madre».” E ancora. Gv 6,40 :“ Questa infatti la volontà del Padre mio, che chiunque vede il figlio e crede in lui abbia la vita eterna; io lo risusciterò nell’ultimo giorno»”. E tuttavia si ha anche che: Lc 6,27 “Ma a voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano..”. Per ciò che concerne la misura dell’amore il cristiano non può tralasciare quanto segue. Mt 22,36-38: “«Maestro, qual è il più grande comandamento della legge?» Gli rispose: «Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Da questi due comandamenti discende la legge e i profeti». E ancora. 1Gv 4,8 “«Chi non ama, non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore»”. Da questi due ultimi passi evangelici si evince che quello che il cristiano conosce sull’amore non è disgiunto da Gesù Cristo e dalla sua parola e che pienamente si può amare solo per mezzo di Dio poiché Dio è amore e solamente in Dio si può amare. Chi ha occhi per osservare osservi pure.

La conclusione più breve ed efficace che si può derivare è che quanto accaduto nel concilio vaticano II non può essere considerata volontà positiva di Dio ma volontà permissiva per i Suoi disegni. Infatti se si considera che nel testo della Lumen Gentium sopra riportato viene espresso il proposito di ricondurre tutti all’unità in Cristo e nel trattato sulla fratellanza di Abu Dhabi Gesù Cristo forse non viene nominato neppure una volta. si scopre che una volontà non cattolica ha lavorato e anche molto. E questo dato pare poco discutibile.

Lo spirito del Concilio Vaticano II poteva essere portato avanti anche in maniera cattolica ma per via della cattiva volontà della massoneria ecclesiastica che ha sfruttato volutamente le ambiguità, fra cui quelle riportate che forse sono solo una parte, la chiesa di oggi è il risultato.

Sarebbe una ostinazione non riconoscere le perversioni di queste parti di documenti del C.V.II e non accorgersi di esse nella lotta contro chi non è cattolico e che fonda la sua forza proprio su queste manomissioni introdotte ad arte per la sola opera di danneggiamento. E che siano state volontariamente manomesse è ormai un fatto già ora documentato.

Vista la ostinazione della attuale gerarchia ecclesiastica, che si ritiene legittima, a non fare nessun passo indietro, nonostante le evidenze, una buona strada sarebbe quella di dichiarare colui che si fa chiamare papafrancesco come decaduto per illegittimità. Ci sono almeno tre motivi per cui potrebbe accadere:

1. 1. Secondo le dichiarazioni del defunto Cardinale Danneels la elezione di papafrancesco è frutto di una cospirazione e dunque a norma della UNIVERSI DOMINICI GREGIS la elezione è invalida.

2. 2. Nel 13 marzo 2013 pare che ci furono, secondo fonti giornalistiche, 5 votazioni nella stessa giornata cosa che va contro la stessa legge canonica che ne prevedeva al massimo 4.

3. 3. La verità sulle dimissioni di Sua Santità papa Benedetto XVI nota solo a Lui.

Fatto questo, tutte le azioni e i provvedimenti effettuati decadrebbero, compreso la nomina dei cardinali e, considerando anche le scomuniche dovute al gruppo della Mafia di San Gallo, fra cui il cardinale Walter Kasper che la Regina della Pace nei messaggi di Anguera ha espressamente nominato in un suo messaggio, il collegio cardinalizio sarebbe depurato di ulteriori grandi pericoli per l’elezione di futuri pontefici in Grazia di Dio. La attuale chiesa e gerarchia è destinata alla perdizione e, anche se dovesse essere, non si tratterebbe di un vero scisma in quanto tutti quelli che poi si renderanno conto delle imposture torneranno all’Ovile Santo perché la verità poi verrà a galla.

Noi fedeli possiamo ben poco senza la vostra mobilitazione in quanto abbiamo solo la possibilità di studiare e di esporci scrivendo o altro.

E interessante avere a disposizione il sogno di San Giovanni Bosco sulle due colonne, sul quale ci sono interpretazioni di uomini di chiesa.

Il sogno delle due Colonne di San Giovanni Bosco (da Memorie Biografiche di San Giovanni Bosco, vol. VII, Capitolo 18, pp. 169-172):
Vi voglio raccontare un sogno. E’ vero che chi sogna non ragiona, tuttavia io, che a voi racconterei persino i miei peccati se non avessi paura di farvi scappar tutti e far cadere la casa, ve lo racconto per vostra utilità spirituale. Il sogno l’ho fatto sono alcuni giorni. Figuratevi di essere con me sulla spiaggia del mare, o meglio, sopra uno scoglio isolato e di non vedere altro spazio di terra, se non quello che vista sotto i piedi. In tutta quella vasta superficie delle acque si vede una moltitudine innumerevole di navi ordinate a battaglia, le prore delle quali sono terminate da un rostro di ferro acuto a mo’ di strale, che ove è spinto ferisce e trapassa ogni cosa. Queste navi sono armate di cannoni, cariche di fucili, di altre armi di ogni genere, di materie incendiarie, e anche di libri, e si avanzano contro una nave molto più grossa e più alta di tutte loro, tentando di urtarla col rostro, di incendiarla o altrimenti di farle ogni guasto possibile. A quella maestosa nave arredata di tutto punto, fanno scorta molte navicelle, che da lei ricevono i segnali di comando ed eseguiscono evoluzioni per difendersi dalle flotte avversarie. Il vento è loro contrario e il mare agitato sembra favorire i nemici. In mezzo all’immensa distesa del mare si elevano due robuste colonne, altissime, poco distanti l’una dall’altra. Sovra di una vi è la statua della vergine immacolata, ai cui piedi pende un largo cartello con questa iscrizione: -Auxilium Chistianorum;- sull’altra, che è molto più alta e grossa, sta un’Ostia di grandezza proporzionata alla colonna e sotto un altro cartello colle parole: -Salus credentium-.Il comandante supremo sulla gran nave, che è il Romano Pontefice, vedendo il furore dei nemici e il mal partito nel quale si trovano i suoi fedeli, pensa di convocare intorno a se i piloti delle navi secondarie per tener consiglio e decidere sul da farsi. Tutti i piloti salgono e si adunato intorno al Papa. Tengono consesso, ma infuriando il vento sempre più e la tempesta, sono rimandati a governare le proprie navi. Fattasi un pò di bonaccia, il Papa raduna una seconda volta intorno a se i piloti, mentre la nave capitana segue il suo corso. Ma la burrasca ritorna spaventosa. Il Papa sta al timone e tutti i suoi sforzi sono diretti a portar la nave in mezzo a quelle due colonne, dalla sommità delle quali tutto intorno pendono molte ancore e grossi ganci attaccati a catene. Le navi nemiche si muovono tutte ad assalirla e tentano ogni modo per arrestarla e farla sommergere. Le une cogli scritti, coi libri, con materie incendiarie di cui sono ripiene e che cercano di gettarle a bordo; le altre coi cannoni, coi fucili e coi rostri: il combattimento si fa sempre più accanito. Le prore nemiche l’urtano violentemente, ma inutili riescono i loro sforzi e il loro impeto. Invano ritentano la prova e sciupano ogni loro fatica e munizione: la gran nave procede sicura e franca nel suo cammino. Avviene talvolta che, percossa da formidabili colpi, riporta nei suoi fianchi larga e profonda fessura, ma non appena è fatto il guasto spira un soffio dalle due colonne e le falle si richiudono e i fori si otturano. E scoppiano intanto i cannoni degli assalitori, si spezzano i fucili, ogni altra arma ed i rostri; si sconquassan molte navi e si sprofondano nel mare. Allora i nemici furibondi prendono a combattere ad armi corte; e colle mani, coi pugni, colle bestemmie e colle maledizioni. Quand’ecco che il Papa, colpito gravemente, cade. Subito coloro, che stanno insieme con lui, corrono ad aiutarlo e lo rialzano. Il Papa è colpito la seconda volta, cade di nuovo e muore. Un grido di vittoria e di gioia risuona tra i nemici; sulle loro navi si scorge un indicibile tripudio. Senonchè appena morto il Pontefice un altro Papa sottentra al suo posto. I piloti radunati lo hanno eletto cosi subitamente, che la notizia della morte del Papa giunge colla notizia dell’elezione del successore. Gli avversari incominciano a perdersi di coraggio. Il nuovo Papa sbaragliando e superando ogni ostacolo, guida la nave sino alle due colonna e giunto in mezzo ad esse, la lega con una catenella che pendeva alla prora ad un’ancora della colonna su cui stava l’Ostia; e con un’altra catenella che pendeva a poppa la lega dalla parte opposta ad un’altra ancora appesa alla colonna su cui è collocata la Vergine Immacolata. Allora succede un gran rivolgimento. Tutte le navi che fino a quel punto avevano combattuto quella su cui sedeva il Papa, fuggono, si disperdono, si urtano e si fracassano a vicenda, Le une si affondano e cercano di affondare le altre. Alcune navicelle che hanno combattuto valorosamente col Papa vengono per le prime a legarsi a quelle colonne. Molte altre navi che, ritiratesi per timore della battaglia si trovano in gran lontananza, stanno prudentemente osservando, finchè dileguati nei gorghi del mare i rottami di tutte le navi disfatte, a gran lena vogano alla volta di quelle due colonne, ove arrivate si attaccano ai ganci pendenti delle medesime, ed ivi rimangono tranquille e sicure, insieme colla nave principale su cui sta il Papa. Nel mare regna una gran calma.”

Oggi ultimo giorno di Maggio, il mese dedicato alla cara Madre Celeste Maria Santissima.

Sia lodato Gesù Cristo.
elleccu
Un’altra testa è il potere massonico militare e questa testa ha due corna. Le altre tre teste hanno ciascuno un corno e sono: il potere massonico legislativo, il potere massonico esecutivo ed il potere massonico giudiziario.

Sono sette teste e dieci corna.

La pancia della bestia è piena della propria carne.

Lc 8,16-18: ”«..Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la pone sotto un …More
Un’altra testa è il potere massonico militare e questa testa ha due corna. Le altre tre teste hanno ciascuno un corno e sono: il potere massonico legislativo, il potere massonico esecutivo ed il potere massonico giudiziario.

Sono sette teste e dieci corna.

La pancia della bestia è piena della propria carne.

Lc 8,16-18: ”«..Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la pone sotto un letto; la pone invece su un lampadario, perchè chi entra veda la luce. Non c’è nulla di nascosto che non debba essere manifestato, nulla di segreto che non debba essere conosciuto e venire in piena luce. Fate attenzione dunque a come ascoltate; perché a chi ha sarà dato, ma a chi non ha sarà tolto anche ciò che crede di avere.»”

Mt 5,13: “Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse sapore, con che cosa lo si potrà rendere salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini.»”

Mt: 10, 27-31: “Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio predicatelo sui tetti. E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno il potere di uccidere l’anima: temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l’anima e il corpo nella Geenna. Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia. Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati; non abbiate dunque timore: voi valete più di molti passeri!»”

Gv 19-21: “ E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perchè le loro opere erano malvagie. Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perchè appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte da Dio.”
elleccu
Ap 8,1:” Quando l’Agnello apri il settimo sigillo, si fece silenzio in cielo per circa mezz’ora.”

“Roma perderà la fede e diventerà la sede dell’anticristo. I demoni dell’aria con l’anticristo faranno dei grandi prodigi……….”

Roma ha perso la fede? Roma ha perso la fede!
E’ diventata la sede dell’anticristo? E’ diventata la sede dell’anticristo!

Jorge Mario Bergoglio ha dimostrato ampiamente …More
Ap 8,1:” Quando l’Agnello apri il settimo sigillo, si fece silenzio in cielo per circa mezz’ora.”

“Roma perderà la fede e diventerà la sede dell’anticristo. I demoni dell’aria con l’anticristo faranno dei grandi prodigi……….”

Roma ha perso la fede? Roma ha perso la fede!
E’ diventata la sede dell’anticristo? E’ diventata la sede dell’anticristo!

Jorge Mario Bergoglio ha dimostrato ampiamente che è anticristo.

Gv 13,20:”«In verità, in verità vi dico: Chi accoglie colui che manderò, accoglie me, chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato».”

Gv 13,26-27 :” Rispose allora Gesù:«E’ colui per il quale intingerò un boccone e glielò darò». E, intinto il boccone, lo prese e lo diede a Giuda Iscariota, figlio di Simone. E, allora dopo quel boccone, Satana entro in lui. Gesù quindi gli disse:« Quello che devi fare, fallo al più presto.»”

Jorge Mario Bergoglio, con l’amore dovuto ai tuoi anni, quello che devi fare fallo al più presto!

2Tess. 2,3-4:” Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti dovrà avvenire l’apostasia e dovrà essere rivelato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s’innalza sopra ogni essere che viene detto Dio o è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio.”

Fino a quando i veri principi della Chiesa cattolica non scioglieranno i propri nodi, personalmente, in mancanza di altre possibilità che esistono già, andro alla Santa Messa, in unione con anticristo, sicuro che nostro Signore sarà presente nel Santissimo Sacramento.

Un’altra testa è il potere massonico della finanza e della economia. Questa testa ha un corno e sono tre teste e 5 corna. Restano 4 teste e 5 corna.

Ap 18,7: “«….Tutto cio che ha speso per la sua gloria ed il suo lusso restituiteglielo in tanto tormento e afflizione. Poichè diceva in cuor suo: Io seggo regina, vedova non sono e lutto non vedro….».”
elleccu
Il vescovo di Roma J. M. Bergoglio non può piú, in nessun modo, per nessun motivo, e con nessun mezzo, pensare di poter ristabilire un rapporto di fiducia con i cristiani fino a quando non farà un passo indietro netto e senza equivoci e tale posizione non può essere soggetta a variazione nel tempo in quanto, troppe sono le macchie che gravano sul suo operato e anche sulla sua buona fede, essendo …More
Il vescovo di Roma J. M. Bergoglio non può piú, in nessun modo, per nessun motivo, e con nessun mezzo, pensare di poter ristabilire un rapporto di fiducia con i cristiani fino a quando non farà un passo indietro netto e senza equivoci e tale posizione non può essere soggetta a variazione nel tempo in quanto, troppe sono le macchie che gravano sul suo operato e anche sulla sua buona fede, essendo emersa, senza dubbio ormai, la presenza della setta massonica fra le stanze vaticane, di certo fra i suoi piú stretti collaboratori ed in ultimo anche la sua persona.
Questo é irrevocabilmente e irreversibilmente intollerabile.
Dunque siamo in attesa, noi cristiani, ed il Signore anche, che il vescovo di Roma faccia questo coraggioso passo indietro, netto e senza equivoci.

Lc 10,40-42:"Marta invece era tutta presa dai molti servizi. Pertanto, fattasi avanti, disse: <Signore non ti curi che mia sorella mi ha lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti>. Ma Gesú le rispose:<Marta, Marta, tu ti preoccupi e ti agiti per molte cose, ma una sola é la cosa di cui c'é bisogno. Maria si é scelta la parte migliore, che non le sarà tolta>. '

Secondo Santa Teresina di Lisieux il Signore carica i suoi amici con le croci piú pesanti.

L' Apostola della Divina Misericordia Santa Faustina Kowalska ebbe, secondo quanto riportato dai suoi diari, il giorno suo più tormentato nel Dicembre del 1936. Di certo non si può dire che il Signore non segue i nostri passi.

Un'altra testa della bestia é il potere massonica nel mondo dell'informazione: tenterà di masticare chiunque.

'Il Signore é il mio pastore: non manco di nulla!

Is 1,18:' <Su, venite e discutiamo> dice il Signore. <Anche se i vostri peccati fossero come scarlatto, diventeranno bianchi come neve. Se fossero come porpora diventeranno come lana>. '

F.to Cardinale elleccu
elleccu
Ap.13,3:” Una delle sue teste sembrò colpita a morte ma la sua piaga mortale fu guarita. Allora la terra intera presa d’ammirazione, andò dietro alla bestia…”

Ap.13,1:” Vidi salire dal mare una bestia che aveva dieci corna e sette teste, sulle corna dieci diademi e su ciascuna testa un titolo blasfemo.”

La testa colpita a morte è la massoneria ecclesiastica che si è riavuta dalla ferita mortale…More
Ap.13,3:” Una delle sue teste sembrò colpita a morte ma la sua piaga mortale fu guarita. Allora la terra intera presa d’ammirazione, andò dietro alla bestia…”

Ap.13,1:” Vidi salire dal mare una bestia che aveva dieci corna e sette teste, sulle corna dieci diademi e su ciascuna testa un titolo blasfemo.”

La testa colpita a morte è la massoneria ecclesiastica che si è riavuta dalla ferita mortale. Tale testa a due corna dei quali uno è stato accecato e l’altro sarà accecato.

Il vescovo di Roma J.M. Bergoglio vuole condurre noi cristiani in un abbraccio verso quelli che in passato sono stati definiti “i nostri fratelli maggiori”.

Il cristiano ha un solo fratello maggiore che è al contempo Dio, Signore, Salvezza, Pace e Vita eterna ed è Gesù Cristo.

Mt 12,46-50:” Mentre egli parlava ancora alla folla, sua madre e i suoi fratelli, stando fuori in disparte, cercarono di parlargli. Qualcuno gli disse: « Ecco fuori tua madre e i tuoi fratelli che vogliono parlarti». Ed egli, rispondendo a chi lo informava, disse: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?». Poi stendendo la mano verso i suoi discepoli disse: «Ecco mia madre ed ecco i miei fratelli; perchè chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, questi è per me, fratello, sorella e madre».”

Gv 10, 7-15: “ Allora Gesù disse loro di nuovo: «In verità, in verità vi dico: io sono la porta delle pecore. Tutti coloro che sono venuti prima di me, sono ladri e briganti; ma le pecore non li hanno ascoltati. Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvo; entrerà e uscirà e troverà pascolo. Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perchè abbiano la vita e la abbiano in abbondanza. Io sono il buon pastore. Il buon pastore offre la vita per le pecore. Il mercenario invece che non è pastore al quale le pecore non appartengono, vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge e il lupo le rapisce e le disperde; egli è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, come il Padre conosce me e io conosco il Padre; e offro la vita per le pecore …..»”

Mc. 8,21: “E disse loro: «Non capite ancora?»”

2Tm 4,7: “Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede.”

F.to. Cardinale elleccu
elleccu
@Marziale sembra giunto il momento di dirle quanto segue.
Il papa legittimo a da ritornare là dove il Signore lo aveva posto per continuare quello a cui lo ha chiamato. E' molto stanco e provato e per questo motivo non può sopportare resistenze e ostilità alcune nel suo ritorno.
Quella che voi massoni avete combattuto come la guerra delle guerre si è rivelata, come le scritture hanno testimoniat…More
@Marziale sembra giunto il momento di dirle quanto segue.
Il papa legittimo a da ritornare là dove il Signore lo aveva posto per continuare quello a cui lo ha chiamato. E' molto stanco e provato e per questo motivo non può sopportare resistenze e ostilità alcune nel suo ritorno.
Quella che voi massoni avete combattuto come la guerra delle guerre si è rivelata, come le scritture hanno testimoniato e testimoniano, come la Sconfitta delle Sconfitte, che nella sua semplicità manifesta la Gloria del Signore.
E' richiesto ora un atto di coraggio e non a tutti voi insieme ma, per iniziare, a chi si è spinto cosi coraggiosamente in alto continuando ora sulla stada del Buon Coraggio facendo un primo e netto passo indietro, che non impegna neanche un grande trasloco.
Questo passo indietro dovrà essere poi non un indietreggiamento ma un moto con cambio di direzione nel luogo meglio descritto in Ap. 17,11:"Quanto alla bestia che era e non è più, è ad un tempo l'ottavo re e uno dei sette, ma va in perdizione."
Quello che succederà da ora in avanti dipenderà solo da voi massoni, con il Signore che veglia.
Is.1,18:"Su,venite e discutiamo-dice il Signore.-Anche se i vostri peccati fossero scarlatto diventeranno bianchi come neve. Se fossero rossi come porpora diventeranno come lana".
Coraggio!

f.to Cardinale elleccu
elleccu
@Marziale le scrivo perchè la mia avversione verso la massoneria.
Avete corrotto tutti i luoghi di potere, tranne la Scienza che è la ricerca delle leggi del Creatore e dunque, almeno nella ricerca, incorruttibile.
Questa corruzione ha avuto questo fine: distruggere quello che non può essere distrutto,la Chiesa fondata da nostro Signore Gesù Cristo.
Il vostro agire è stato silenzioso e nell'oscu…More
@Marziale le scrivo perchè la mia avversione verso la massoneria.
Avete corrotto tutti i luoghi di potere, tranne la Scienza che è la ricerca delle leggi del Creatore e dunque, almeno nella ricerca, incorruttibile.
Questa corruzione ha avuto questo fine: distruggere quello che non può essere distrutto,la Chiesa fondata da nostro Signore Gesù Cristo.
Il vostro agire è stato silenzioso e nell'oscurità. Ci avete condotto all'allontanamento della Fede ed al peccato cercando di silenziarci proprio in virtù della nostra colpa tramite, però, il potere mediatico e dell'opinione pubblica.
In pratica sentiamo la colpa del tradimento al Signore ma non è Lui che ci fa sentire in colpa ma quello che avete costruito, tenendoci schiavi del peccato, ridimensionando il peccato, ma lasciando la confessione. Quando non ci saranno i peccati cosa si dovrà confessare?! vi chiedo, chi è il vostro signore?!
Molti cominciano a fare pesanti previsioni sul futuro ma mi viene da chiedere: quale futuro?! Quello che avevate pianificato?! O è semplicemente un grido di aiuto?! Il Signore lo sà!
Tuttavia, nonostante ciò, anche per voi esiste un luogo dove nessuno potrà farvi del male, e quel luogo è il pentimento.
Andate in quel luogo e capirete, o almeno comincerete a capire, per che cosa si sta lottando.
"O Maria Concepita senza peccato prega per noi che a te ricorriamo e per quanti a te non ricorrono in particolare per i nemici della Santa Chiesa e per quelli che ti sono raccomandati".
Buona Domenica
elleccu
@Marziale il vostro attacco contro le due torri è fallito. Nuovamente il Signore è vittorioso. La sua parola non cade: Matteo 16,18"E io ti dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa."Indietreggiate da tutti i vostri intenti distruttivi contro la Chiesa e contro i cristiani sapendo che qualora si insistesse in questa …More
@Marziale il vostro attacco contro le due torri è fallito. Nuovamente il Signore è vittorioso. La sua parola non cade: Matteo 16,18"E io ti dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa."Indietreggiate da tutti i vostri intenti distruttivi contro la Chiesa e contro i cristiani sapendo che qualora si insistesse in questa direzione si incorrerebbe contro il più tremendo dei peccati, quello imperdonabile.Lasciate che il Signore faccia rifiorire la sua Chiesa. Ora dovrà fare corso la Giustizia. E' una Giustizia non di condanna e punizione ma di pentimento e perdono. E' un tempo di grazia.
2 more comments from elleccu
elleccu
@Marziale ricordo ancora un evento tremendo. L'abbattimento delle torri gemelle. Quell giorno seguimmo tutti stupiti ed io continuai anche la sera davanti ad un talk show. Quanti ricordi che vengono a mente. Se lei avesse avuto una buona fede nel Signore nostro avrebbe un posto dove andare ma ora dove mai troverà posto.
elleccu
".. le stelle del cielo si abbatterono sopra la terra, come quando un fico, sbattuto dalla bufera, lascia cadere i fichi immaturi... '
Ora care Eccellenze e care Eminenze é il vostro turno! A da venire il Terremoto. Il Terremoto della verità. Alzate i, Riunite i e Proclamete la verità. Non indugiare oltre! Il Signore ci dice che da questa Bufera cadranno solo i fichi immaturi e dunque ne …More
".. le stelle del cielo si abbatterono sopra la terra, come quando un fico, sbattuto dalla bufera, lascia cadere i fichi immaturi... '
Ora care Eccellenze e care Eminenze é il vostro turno! A da venire il Terremoto. Il Terremoto della verità. Alzate i, Riunite i e Proclamete la verità. Non indugiare oltre! Il Signore ci dice che da questa Bufera cadranno solo i fichi immaturi e dunque ne resteranno altri maturi! Il Signore é il mio Pastore! non manco di Nulla!

e. p. c. @Marziale
elleccu
@Marziale secondo lei cosa può significare questo passo biblico:

Ap. 13, 9-10:

"Chi ha orecchi ascolti: Colui che deve andare in prigionia, andrà in prigionia; colui che deve essere ucciso di spada di spada sia ucciso."

Ad Maximam Gloriam Dei.

Buona Sera.
Marziale
Per Giove! Lei mi stupisce amico @elleccu ,
bravo, ha scelto un bel passo da commentare! Guardiamo la versione Nuova Riveduta:"Se uno ha orecchi, ascolti. Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev'essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi."
Io non credo che nell'ultimo tempo la Prima e la Seconda Bestia usin…More
Per Giove! Lei mi stupisce amico @elleccu ,
bravo, ha scelto un bel passo da commentare! Guardiamo la versione Nuova Riveduta:"Se uno ha orecchi, ascolti. Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev'essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi."
Io non credo che nell'ultimo tempo la Prima e la Seconda Bestia usino, diciamo, le maniere forti, fisiche: non ne hanno bisogno, stanno vincendo. Anzi loro sanno che dal sangue vero, materiale, dei martiri, la Chiesa rinasce sempre. Lo sanno per esperienza, conoscono la Storia i nemici bimillenari della Chiesa, e quindi lo eviteranno con cura.
Per spada si è sempre inteso il Vangelo, che però nell'ultimo tempo verrà letto con una nuova interpretazione:quella attuale, frutto di quaranta anni di lavoro sotterraneo, carsico, dei tanti Karl Rahner.
Quel bisogna, potrebbe quindi indicare che i santi ( ad esempio Francescani dell'Immacolata) devono cedere, ubbidire, ed acconsentire di esser schiacciati, vinti dalla nuova "misericordiosa" e satanica interpretazione del Santo Vangelo: la spada. Se ricorda le tentazioni di NSGC dopo il deserto ,Satana usa proprio la Scrittura per tentarLo,Satana che tenta la Parola con le Parole:è l'interpretazione satanica della Scrittura, che è la stessa che pratica la Nuova chiesa.
Dunque i santi devono cedere,ubbidire anche anche loro malgrado. Infatti:"Qui sta la costanza e la fede dei santi": devono aver fiducia nella Provvidenza divina che guida la Storia in direzione del Bene e che muta il male in Bene e che lascia che il Vangelo, la Spada, sia manomesso.
Per un vero cristiano, per un vero martire cristiano, questa è la "tortura e la morte" più difficile da affrontare, esser "uccisi" a colpi di "nuovo vangelo": ubbidire, senza ribellarsi apertamente, alla nuova chiesa. Morte e tortura più crudeli non ci possono essere:" ma la loro ricompensa sarà oltremodo grande!"
Vedo in lei " buona volontà".
Marziale
elleccu
@Marziale vista la sua padronanza non avrà difficoltà a trovare questo passo: "E' fatto".
Buona Notte
Marziale
Ap,16,17 ,ma non mi piacciono gli indovinelli @elleccu
elleccu
@Marziale questa é una risposta ben compendiata. Ottimo.
Marziale
Vedo che da zuccone è passato a villano, ma non si preoccupi, mi ha fatto perdere un paio di minuti per scrivere i commenti , che resteranno comunque indelebili negli anni per appagare la curiosità dei tanti che ringrazieranno del regalo la sua ignoranza.
P.S. Glielo avevo già detto "è", terza persona del verbo essere, si scrive con quell'accento e non come lei scrive "é".
Marziale
elleccu
@Marziale vedo che ha perso la sua calma olimpica. I suoi insulti sono piccoli gioiellini. Sappi che le parole a cui si riferisce non dureranno per anni ma per secoli. Mentre alcune cose dureranno nei secoli dei secoli. Ancora vedo che si dimena molto ma la capisco, in genere é la testa che si ferma subito mentre sono proprio la coda e quelle parti più vicine alla coda che continuano a muoversi.…More
@Marziale vedo che ha perso la sua calma olimpica. I suoi insulti sono piccoli gioiellini. Sappi che le parole a cui si riferisce non dureranno per anni ma per secoli. Mentre alcune cose dureranno nei secoli dei secoli. Ancora vedo che si dimena molto ma la capisco, in genere é la testa che si ferma subito mentre sono proprio la coda e quelle parti più vicine alla coda che continuano a muoversi. "Con la stessa misura con cui giudicherà sarai giudicato" dice il Signore. Buona giornata.
elleccu likes this.
elleccu
@Marziale mi auguro che abbia osservato qualche volta cosa succede ad un serpentello quando gli viene schiacciata la testa. Le dico cosa ho osservato io. La testa viene schiacciata ed il serpente muore. Il corpo del serpente continua a muoversi rantolando, attorcigliandosi e dimenandosi, causando disordine e scompiglio la dove giace. Se la testa è schiacciata il serpente muore e tuttavia il …More
@Marziale mi auguro che abbia osservato qualche volta cosa succede ad un serpentello quando gli viene schiacciata la testa. Le dico cosa ho osservato io. La testa viene schiacciata ed il serpente muore. Il corpo del serpente continua a muoversi rantolando, attorcigliandosi e dimenandosi, causando disordine e scompiglio la dove giace. Se la testa è schiacciata il serpente muore e tuttavia il corpo continua a dimenarsi come sospinto da una forza, una vis, maledetta che si ostina a seminare scompiglio nonostante sia morto. Questo trova pieno senso nella scrittura: Genesi 14:"Allora il Signore Dio disse al serpente: Poichè tu hai fatto questo, sia tu maledetto più di tutto il bestiame e più di tutte le bestie selvatiche, sul tuo ventre camminerai e polvere mangerai per tutti i giorni della tua vita". Lo dice il Signore. Provi invece a schiacciare la testa ad un cane fedele e scoprirà che l'animale Gli obbedirà anche nella morte.
Apocalisse 15:" Ecco io vengo come un ladro, beato chi è vigilante e conserva le sue vesti per non andar nudo e lasciar vedere le sue vergogne".
Sono certo che suo malgrado, comincerà ad apprezzare la mia conoscenza della parola del Signore, magari per Essa stessa, che indegnamente riporto.
Oggi è la festa della mamma. Domani ricorre la festa della Beata Vergine di Fatima. Spero che si stia preparando alla festa con il triduo in onore della nostra Regina apparsa a Fatima.
Ricorriamo sempre alla nostra Madre, Regina e Dispensatrice di tutte le Grazie.
Buona Giornata.
Marziale
Giovane amico ellccu,
non ho capito nulla, mi scusi.
Ma prendere a casaccio un paio di brani di Scrittura e metterli pure fuori contesto, è opera che può fare anche un fanciullo. Invece accostare ad un discorso ben compendiato un paio di brani della Scrittura, no. Mi spiace, pur ammirando i suoi sforzi ancora non apprezzo la sua conoscenza " della Parola del Signore". Non se ne abbia.
"Ricorriamo…More
Giovane amico ellccu,
non ho capito nulla, mi scusi.
Ma prendere a casaccio un paio di brani di Scrittura e metterli pure fuori contesto, è opera che può fare anche un fanciullo. Invece accostare ad un discorso ben compendiato un paio di brani della Scrittura, no. Mi spiace, pur ammirando i suoi sforzi ancora non apprezzo la sua conoscenza " della Parola del Signore". Non se ne abbia.
"Ricorriamo sempre alla nostra Madre, Regina e Dispensatrice di tutte le Grazie."
Marziale
elleccu
Ottimo @Marziale!
Marziale
Ottimo. La Dottrina ,per tanti, è come il parlare di calcio:ognuno vuole dire la sua. Ognuno pensa ciò che vuole e si inventa ciò che vuole. Ma non è così. Una virgola nel posto sbagliato e siamo nell'eresia.
Come la Matematica ha le sue leggi, e non si può dir di esser matematici se non si conoscono le sue leggi, così per esser veri cattolici è necessario conoscerne le leggi.
Come per ogni altra…More
Ottimo. La Dottrina ,per tanti, è come il parlare di calcio:ognuno vuole dire la sua. Ognuno pensa ciò che vuole e si inventa ciò che vuole. Ma non è così. Una virgola nel posto sbagliato e siamo nell'eresia.
Come la Matematica ha le sue leggi, e non si può dir di esser matematici se non si conoscono le sue leggi, così per esser veri cattolici è necessario conoscerne le leggi.
Come per ogni altra scienza e dottrina vale la massima:"Prima di parlare, impara;
curati ancor prima di ammalarti".
Marziale
mjj75
Agghiacciante.
mjj75 likes this.