it.news
41

Il denaro tedesco farà abolire il celibato al "Papa dei poveri"?

"Magari avremo presto più sacerdoti sposati" ha detto Thomas Sternberg a DomRadio.de (10 marzo). Secondo lui, in Vaticano "è cambiato molto".

Sternberg è il presidente dell'anti-Cattolico Comitato Centrale dei Cattolici Tedeschi, un ente di rappresentanza laico ufficialmente riconosciuto dai vescovi che nel 2015 ha votato a favore della benedizione agli pseudo matrimoni gay.

Il gruppo fa pressioni perché vengano introdotte nella Chiesa Cattolica le stesse novità che hanno portato distruzione nelle Chiese Protestanti di Stato.

Ora, una "fonte vicina alla gerarchia tedesca" ha detto a Edward Pentin (NCRegister.com, 11 marzo) che i commenti di Sternberg sigillano il risultato edl sinodo per l'Amazzonia: "Dopo il sinodo, avremo sacerdoti sposati".

La fonte spiega questo con "l'influenza" della Chiesa Tedesca [specialmente in termini di denaro].

Foto: © Mazur/catholicnews.org.uk, CC BY-SA, #newsOaowslhysm
I Vescovi e i Teologi che propongono l'abolizione del celibato (va ricordato che non è mai imposto ma solo dono ricevuto dal Signore e riconosciuto dalla Chiesa!) rinuncerebbero a una ricchezza che contraddistingue la Chiesa latina senza mortificare le Chiese orientali. Sono Vescovi e Teologi che mi fanno supporre che, con questo loro modo di pensare, se fossero stati con gli Apostoli accanto a …Espandi
I Vescovi e i Teologi che propongono l'abolizione del celibato (va ricordato che non è mai imposto ma solo dono ricevuto dal Signore e riconosciuto dalla Chiesa!) rinuncerebbero a una ricchezza che contraddistingue la Chiesa latina senza mortificare le Chiese orientali. Sono Vescovi e Teologi che mi fanno supporre che, con questo loro modo di pensare, se fossero stati con gli Apostoli accanto a Gesù, avrebbero chiesto al Maestro di non dover lasciare proprio tutto per seguirlo (ricchezze, campi, padre e madre, sì, ma non moglie e i figli). Alla sua risposta poi ("proprio tutto") gli avrebbero detto che esagerava: permettendo loro di seguirlo con le spose, avrebbe potuto contare su Apostoli più numerosi e più sereni. Di più. Forse avrebbero suggerito a Gesù stesso di sposarsi pure lui per avere così una migliore e diretta conoscenza della vita matrimoniale e un maggior equilibrio psico-affettivo. Non s'offendano però quei Vescovi e Teologi! Si tratta solo una mia ipotesi fantasiosa che possono negare con forza e dalla quale dissentire... Anzi. Me lo auguro: i denari sì, ma le perle non si buttano.
A Don Reto Nay e a 2 utenti piace questo.
A Don Reto Nay piace questo.
A Christoforus78 piace questo.
A Pietro da Cafarnao piace questo.
Nicolaos
Ma allora perderemo tutti quei gay che si son fatti preti per nascondere la loro situazione!
A Don Reto Nay piace questo.
A La Verità vi farà liberi piace questo.
Marziale
"Allora si adempì quanto era stato detto dal profeta Geremia: E presero trenta denari d'argento, il prezzo del venduto, che i figli di Israele avevano mercanteggiato,
e li diedero per il campo del vasaio, come mi aveva ordinato il Signore. "
A Don Reto Nay e a 4 utenti piace questo.
A Don Reto Nay piace questo.
A Mi cha el piace questo.
A tyrondavid piace questo.
A Pietro da Cafarnao piace questo.
A Testimone82 piace questo.
@it.news
Così hanno portato avanti tante innovazioni nella dottrina da cambiarla radicalmente nella prassi, in modo che risulti facile infischiarsene del magistero della Chiesa e delle parole di Gesù Cristo. Infatti le loro parole falsificano quelle della Santa Chiesa e di Gesù Cristo, così che anche se governano la Chiesa, di fatto ne stanno costruendo una a loro immagine, ben lontana da …Espandi
@it.news
Così hanno portato avanti tante innovazioni nella dottrina da cambiarla radicalmente nella prassi, in modo che risulti facile infischiarsene del magistero della Chiesa e delle parole di Gesù Cristo. Infatti le loro parole falsificano quelle della Santa Chiesa e di Gesù Cristo, così che anche se governano la Chiesa, di fatto ne stanno costruendo una a loro immagine, ben lontana da quella fondata da Cristo, una setta della quale il principe di questo mondo (il diavolo) e il suo profeta (l'anticristo) saranno i loro padroni.
"Il pastore-idolo sarà, starà dove vorranno i suoi padroni" (Valtorta)
A Don Reto Nay e a un altro utente piace questo.
A Don Reto Nay piace questo.
A mjj75 piace questo.