Lingua
it.news 2 1

Anche devoto di Bergoglio ammette: "Francesco cita male la legge canonica"

Papa Francesco ha detto il 21 giugno in volo da Ginevra che la legge canonica permette ai vescovi ma non alle conferenze episcopali di introdurre l'inter-comunione.

Francesco ha definito la sacrilega proposta tedesca sulla inter-comunione "non una novità", "ben fatta", "un documento restrittivo", "ben pensata", "con spirito ecclesiale" affermando che corrisponde alla legge canonica.

Secondo Francesco, i singoli vescovi hanno il diritto di decidere sull'inter-comunione [il che non è vero].

Perfino il giornalista bergogliano Robert Mickens, che ha insultato Benedetto XVI come "il ratto", ha detto su Twitter (22 giugno) che Francesco ha "capito molto male" e che stava "mal citando" la legge canonica.

Il canone 844 consente ai non cattolici di ricevere la Comunione" se il pericolo di morte si presenta o se, a giudizio del vescovo della diocesi o della conferenza episcopale [sic!], alcune altre gravi necessità lo rendono necessario".

I matrimoni misti non costituiscono e non dovrebbero costituire una "grave necessità".

Foto: © Mazur/catholicnews.org.uk CC BY-NC-SA, #newsIvapznwpxi

Scrivi un commento
luca78
@muntcarimeli credo che la questione sia più ampia, questo è solo il pretesto x cambiare la formula della Consacrazione ed annullare il sacrificio!
A muntcarimell piace questo. 
muntcarimell
Scusate, ma quanti matrimoni misti ci saranno mai per creare una così impellente necessità di inter-comunione? Ma che scusa meschina stanno usando per "scattolicizzare"e "luteranare" il mondo? Ma ci facciamo il piacere! IPOCRITI ED ERETICI
A VanillaFlower piace questo. 
Visualizza 3 altri Mi piace.