Clicks1.6K
Fatima.
2

La Cina, il network gay e gli imbarazzi vaticani

Nella sua intervista con la stampa messicana, la settimana scorsa Bergoglio ha rivelato che «le relazioni con la Cina sono buone, ottime». Poi si è lasciato scappare una frase inquietante: i vescovi cinesi «sanno che devono comportarsi da buoni patrioti». Parole che parrebbero sottolineare l’adesione totale della Chiesa di Roma alla Chiesa Patriottica, ossia al «Cattolicesimo» sintetico ingegnerizzato e offerto …
Autore: Roberto Dal Bosco

Leggi di più
quisut
Certo che l'ipotesi che l'attuale politica vaticana verso la Cina derivi dal fatto che la Cina abbia controllato per anni il più grande sito di incontri clandestini omosessuali al mondo, e ne detenga tuttora i dati sensibili, fa rabbrividire:
quanti tra i più alti prelati della gerarchia sarebbero ricattabili o ricattati?
i Vescovi cinesi hanno sofferto per colpa del comunismo…. ed ora dovrebbero comportarsi come i FALSI vescovi voluti dal regime ? bERGOGLIO, vergognati