Lingua
it.news 5 1

Il Vaticano [forse] conosce il "volto orribile" della Cina ma lo vuole tradire – Cardinale Zen

Il Cardinale di Hong Kong, Joseph Zen, ha rivelato a UcaNews.com (9 novembre) che i sacerdoti cinesi "hanno pianto" con lui perché si sono sentiti dire dai funzionari statali di aderire alla chiesa dello stato comunista, in quanto papa Francesco ha sottoscritto un accordo con il regime.

Secondo Zen, alcuni sacerdoti hanno scelto di nascondersi dopo l'accordo "perché non sanno cosa fare". Dato che l'accordo è segreto, "non sanno se quanto i funzionari [comunisti] dicono sia vero o meno".

Pertanto, due settimane fa, Zen è andato a Roma a consegnare a papa Francesco una lettera di sette pagine, che contiene informazioni sulla Chiesa Cattolica in Cina, che è costretta a vivere in clandestinità.

Zen ha definito il Segretario di Stato vaticano, Pietro Parolin, che è responsabile di questo accordo controverso, "molto esperto". Zen è convinto che Parolin veda il "volto orribile della Cina" e che "non si fidi della controparte cinese".

“Li usa solo per raggiungere il suo obiettivo, stabilire relazioni diplomatiche.”

[Tuttavia, finora, i comunisti cinesi hanno usato il Vaticano, non viceversa.]

Foto: Pietro Parolin, © Mazur/catholicnews.org.uk CC BY-NC-SA, #newsVeccoihcmq
Il Vaticano ha tolto agli stati cattolici la possibilità di scegliere i propri vescovi per accordarla ad un regime ateo comunista. Una vergogna ed un tradimento di tutti i cattolici cinesi.
TommasoG
@diacono luciano Quella divina o quella kasper-bergogliosa?
Francesco I
Cosa possiamo pretendere dal compagno don Bergoglio?
Tra i suoi interessi personali e quelli della Chiesa sceglierà sempre i suoi interessi personali!
TommasoG
Che terribile situazione! Quegli eroici sacerdoti, e tutti quei Cinesi, a miriadi, a milioni, senza Dio!
Ma d’altra parte grandi cose ha fatto in passato la Chiesa per aiutare quel disgraziato immenso popolo, da Matteo Ricci, missionario gesuita, a Mons. Celso Costantini(il cui segretario dal 1927 Antoniutti, poi cardinale, fu mio compaesano).
Speriamo il Vaticano moderno non ne distrugga l’opera… Espandi