언어
클릭 수
3천
Istruzione Cattolica

SAN CAMILLO DE LELLIS (18 Luglio)



Camillo nacque a Bucchianico, nella diocesi di Chieti, dalla nobile famiglia de Lellis. Giovanetto, seguì la carriera militare, lasciandosi andare per qualche tempo ai vizi, ma poi, preso dal rimorso di aver offeso Dio, si presentò in un convento dei Cappuccini, pregandoli insistentemente di riceverlo tra loro. Due volte gli venne accordato quanto domandava; ma, riapertasi un'ulcera incurabile alla gamba di cui aveva sofferto in precedenza, si sottomise umilmente alla volontà dei superiori che per due volte l'avevano accettato e poi dimesso. Partì per Roma e, ordinato sacerdote, fondò la Congregazione dei Chierici regolari con l'obbligo di un quarto voto: di assistere gli ammalati di peste. Affranto dai digiuni e dall'assiduo lavoro, dopo aver sopportato coraggiosamente cinque moleste e lunghe malattie, che egli chiamava le misericordie divine, si addormentò nel Signore il 14 luglio 1614, all'età di sessantacinque anni. Leone XIII lo dichiarò celeste patrono di tutti gli ospedali e degli infermi e, nelle litanie degli agonizzanti, fece inserire l'invocazione del nome di san Camillo.