Lingua
Francesco Federico 13 12

Messainlatino.it: Il ministro Fontana: "La rivolta della élite non ci spaventa". "Mi batto contro la furia dell’ideologia relativistica"

"La grande marcia della distruzione intellettuale proseguirà. Tutto sarà negato. Tutto diventerà un credo. È una posizione ragionevole negare le pietre della strada; diventerà un dogma religioso riaffermarle. È una tesi razionale quella che ci vuole tutti immersi in un sogno; sarà una forma assennata di misticismo asserire che siamo tutti svegli. Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Noi ci ritroveremo a difendere non solo le incredibili virtù e l'incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l'erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto."
G.K. Chesterton,
Eretici
, Lindau, Torino, 2010, pp. 242-243 (originale del 1905)

Pubblichiamo una lettera al quotidiano Il Tempo inviata dal benemerito Ministro della Famiglia e la disabilità Lorenzo Fontana.

Caro ministro continui così e sia il difensore degli ultimi.


Egregio direttore,
ringrazio Lei, Il Tempo, la Sua redazione e tutti coloro che mi hanno espresso sostegno nei giorni in cui è in atto un forte tentativo di attacco non solo nei miei confronti, ma contro i valori in cui la maggioranza silenziosa e pacata del Paese si rispecchia. Quanto si è visto ricorda amaramente le previsioni di Gilbert Keith Chesterton: «Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate»,

una profezia che non sembra più così remota. Ed è quello che è successo. Abbiamo affermato cose che pensavamo fossero normali, quasi scontate: che un Paese per crescere ha bisogno di fare figli, che la mamma si chiama mamma (e non genitore 1), che il papà si chiama papà (e non genitore 2). Abbiamo detto che gli ultimi e gli unici che devono avere parola su educazione, crescita e cura dei bambini sono proprio mamma e papà, principio sacrosanto di libertà. La reazione - di certi ambienti che fanno del relativismo la loro bandiera - è stata violentissima. È partita un’accanita raffica di insulti, offese, anche personali, minacce (che saranno portate all’attenzione degli uffici competenti). I social hanno amplificato la portata di questa azione, da taluni condotta a tavolino. Viviamo in tempi strani. La furia di certa ideologia relativistica travalica i confini della realtà, arrivando anche a mettere in dubbio alcune lampanti evidenze, che trovano pieno riscontro nella nostra Costituzione. «La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio», recita l’articolo 29, che sarà il principio azione da ministro.
Detto questo: la rivolta delle élite non ci spaventa e non ci spaventa affrontare la dittatura del pensiero unico. Andiamo avanti, con grande motivazione, abbiamo tanti progetti da attuare. Lo facciamo con i tantissimi che - come Voi - ci hanno manifestato la loro solidarietà. Siete stati e siete numerosissimi e a tutti va un sentito ringraziamento. La storia ci conforta. «Vi chiameranno papisti, retrogradi, intransigenti, clericali: siatene fieri!», diceva San Pio X. E noi siamo fieri di non aver paura di dirci cristiani, di dirci madri, padri, di essere per la vita. Abbiamo le spalle abbastanza larghe per resistere agli attacchi gratuiti rispondendo con l’evidenza dei fatti, la forza delle idee e la concretezza delle azioni. Onore a un giornale libero che ha il coraggio di esprimere posizioni controcorrente. Mai come in questo momento battersi per la normalità è diventato un atto eroico.
Con stima
Lorenzo Fontana, Ministro della Famiglia*
blog.messainlatino.it/…/il-ministro-fon…
Scrivi un commento
Francesco Federico ha menzionato questo post in La cura per l’irrilevanza - di Mario Adinolfi.
Messe per il ministro Fontana: grazie a Dio non ho avuto un'idea originale!
Ieri pomeriggio il parroco a cui ho chiesto una messa per Fontana mi ha detto, con un lieto sorriso, che già altri avevano fatto dire messe per il nuovo ministro per la famiglia.
Perseveriamo nella preghiera e nel pubblico sostegno al piccolo katechon che inaspettatamente il governo Di Maio (che si professa cattolico)-… Espandi
A Francesco I piace questo. 
@Alda Luisa
Il giudice crede nell ammoreeee😢😢
A Acchiappaladri piace questo. 
A alda luisa corsini piace questo. 
Il ministro Fontana è sotto bombardamento: cercano e cercheranno di fargli tutto il male possibile.
Offriamo qualche Santa Messa perché il ministro Fontana abbia la forza di resistere agli attacchi e di fare quel poco che gli è possibile secondo le leggi italiane e gli accordi politici vigenti per impedire l'ulteriore demolizione della unica (anche secondo le ultime cattive leggi italiane) … Espandi
A muntcarimell piace questo. 
Visualizza 3 altri Mi piace.
Caro Fontana "lotta dura, senza paura", per usare uno slogan tanto caro a questi dittatori cosi misericordiosi; viene il tempo, ed è ormai giunto, in cui bisognerà contarsi, unirsi, formare blocchi di difesa contro l'assalto di queste forze tenebrose, nichiliste, infernali; adottare la formazione "a testuggine", come facevano le legioni romane, e attendere a piè fermo l'assalto di questi nuovi … Espandi
A Spada piace questo. 
Visualizza 4 altri Mi piace.
Speriamo bene
Satanasso non avrà pietà
A Spada piace questo. 
Visualizza 2 altri Mi piace.