DICHIARAZIONE DI MONS. ANTONIO LIVI - Danilo Quinto - 31 gennaio 2019

Ricevo sulla mia email, dopo aver parlato telefonicamente con Mons. Antonio Livi, questa mattina, 31 gennaio '19, alle ore 8.10:

(Antonio Livi
<antoniolivi@hotmail.com>

a:

Danilo Quinto <pasqualedanilo.quinto@gmail.com>

data:

31 gen 2019, 10:12)

Informazioni di ANTONIO LIVI sulle calunnie contro di me e contro il dottor Danilo Quinto in occasione dei contributi che alcuni cattolici generosi hanno voluto offrirmi dopo aver letto nel mio sito (www.fidesetratio.it) che sono gravemente ammalato e devo tentare di rallentare la morte che sembra inevitabile.

Dopo che ero caduto in coma a metà ottobre, mi feci ricoverare al pronto soccorso dall’ospedale Gemelli, dove mi trattennero per tre giorni in una corsia di emergenza, e poi mi ricoverarono in un reparto non idoneo alla mia situazione (reparto di traumatologia), anziché nel reparto di cui avevo bisogno (reparto di neurochirurgia). In questo reparto fui trattato superficialmente, tanto che il primario non mi parlò delle mie condizioni mentali, e alla fine delle indagini decise di dimettermi dicendomi che ero affetto da un cancro maligno al cervello impossibile da operare alla mia età (80 anni). Nemmeno mi prescrisse una cura per resistere all’aumento del cancro.

E’ vero che il ricovero al Gemelli è stato pagato dal servizio sanitario nazionale (al quale sono iscritto come contributore dell’INPS), ma avendo constatato la poca solerzia che il Gemelli impiegò nel fare la diagnosi definitiva, dopo la dimissione dal Gemelli io volli avere un altro parere clinico proseguendo le indagini presso aziende mediche private, che logicamene avrei dovuto pagare. Mi resi conto che le mie condizioni finanziarie erano precarie. La pensione (minima) che ho dallo Stato (Inps) non raggiunge i 600 euro mensili.

Per questo ho fatto sapere al dottor Ruini, direttore del sito www.fidesetratio.it (dedicato a parlare del mio apostolato della dottrina della vera fede), che negli ultimi mesi non scrivo più alcun articolo perché sono molto malato. Se qualcuno avesse avuto desiderio di aiutarmi finanziariamente, potevano contribuire alle mie spese con un versamento (di qualsia importo) sul conto corrente bancario.

Questo mio comunicato nel sito www.fidesetratio.it è stato diffuso da alcuni amici, tra i quali il dottor Danilo Quinto, il quale non ha mescolato affatto le sue questioni private con la mie difficoltà. Io ringrazio lui e tanti altri che mi hanno aiutato a reperire delle sovvenzioni senza nessun interesse personale (sia economico che professionale). Dalle voci che mi arrivato mi rendo conto che molte altre persone, invece di rallegrarsi per l’aiuto che mi viene fornito, calunniano me e i miei soccorritori, inventano false combinazioni persecutorie: che ero morto (hanno pure messo nel video il mio funerale), oppure che ero sano e tranquillo perché la mia malattia me la ero inventata per fare soldi, e poi che ero ricco e sfruttatore, che ero alleato di Quinto che deve essere processato.

D’ora in avanti voglio continuare ad aspettare la morte che i medici mi hanno annunciato come prossima ma che sono certo sia decisa soltanto dal mio Dio misericordioso, che io ho servito con sacrificio tutta la vita. Chiedo a tutte le persone che pure amano Dio di non calunniarmi più e di permettermi di trascorrere nella serenità del cuore la mia dolorosa agonia. Io mi sento comunque obbligato da Dio a pregare perché Egli perdoni tutti, anche coloro che mi tormentano ingiustamente.

Antonio Livi
31 gennaio 2019
Ricopio qui da www.fidesetratio.it :
" 05.FEB.19
Dopo quanto abbiamo vissuto in questi ultimi giorni in merito alla richiesta di un sostegno economico a Monsignor Livi, ringraziamo tutti i benefattori che hanno dimostrato il loro affetto e la loro vicinanza. Oggi grazie all'aiuto di persone che si sono interessate, Monsignor Livi può beneficiare del supporto assicurativo che spetta ai …Espandi
Ricopio qui da www.fidesetratio.it :
" 05.FEB.19
Dopo quanto abbiamo vissuto in questi ultimi giorni in merito alla richiesta di un sostegno economico a Monsignor Livi, ringraziamo tutti i benefattori che hanno dimostrato il loro affetto e la loro vicinanza. Oggi grazie all'aiuto di persone che si sono interessate, Monsignor Livi può beneficiare del supporto assicurativo che spetta ai sacerdoti. Pertanto grazie a Dio questo periodo di difficoltà economica può dirsi superato. Chiediamo invece il sostegno e l'assiduo ricordo nella preghiera personale perchè il nostro carissimo Pastore possa vivere in serenità e grazia questo periodo della sua vita, e proseguire - fin che Dio lo vorrà - ad essere per noi guida saggia e sicura.
Qui a fianco abbiamo messo la foto dei due giganti a maestri del sapere che Livi ha sapientemente approfondito nel suo cinquantennale operato di carità intellettuale
. Etienne Gilson e Cornelio Fabro.
Corrado Ruini
"

Mi viene da pensare che sia stato provvidenziale anche l'intervento dal rev. don Ariel Levi di Gualdo in merito all'assicurazione sanitaria che spetterebbe a tutto il clero secolare italiano: in qualche modo ora mons. Livi riesce a beneficiare di un assicurazione, suppongo proprio quella citata da don Ariel.

Continuiamo a ricordare mons. Livi nelle nostre preghiere al Signore.
ricchi
Sono Corrado Ruini il direttore del sito www.fidesetratio.it, sito ufficiale dell'Unione Apostolica Fides et Ratio fondata da Monsignor Livi.e Noi per primi abbiamo, in onore alla verità chiesto aiuto. Non c'è assolutamente nulla di quanto hanno ipotizzato tutte le varie e diverse voci che in questi giorni hanno formulato accuse gratuite e totalmente false. Monsignor Livi ne ha sofferto molto, …Espandi
Sono Corrado Ruini il direttore del sito www.fidesetratio.it, sito ufficiale dell'Unione Apostolica Fides et Ratio fondata da Monsignor Livi.e Noi per primi abbiamo, in onore alla verità chiesto aiuto. Non c'è assolutamente nulla di quanto hanno ipotizzato tutte le varie e diverse voci che in questi giorni hanno formulato accuse gratuite e totalmente false. Monsignor Livi ne ha sofferto molto, la sua forza morale e la sua fede gli sono di aiuto. Chiedo preghiere e rispetto per un uomo che merita di vivere questi (purtroppo) ultimi tempi in serenità prima dell'incontro con il Padre Celeste.
A Acchiappaladri e a un altro utente piace questo.
A Acchiappaladri piace questo.
A Pietro da Cafarnao piace questo.
@ricchi grazie della sua precisazione. E per la malattia di mons. Livi continuiamo a pregare perché, oltre all'alleviamento della croce, l'Onnipotente possa valutare utile al Suo piano salvifico il lasciare ancora per qualche tempo qui con coi Monsignore, con lucidità e sufficienti forze per darci altri buoni insegnamenti.
A alda luisa corsini piace questo.
Grazie al nostro caro Mons Antonio Livi, questa testimonianza conforta noi e ci chiarisce molte cose.
Affidiamolo alla preghiera per la sua salute di qualche nostro convento di suore. Così io ho già fatto.
Lui ci è molto caro. Vi invito ad approfondire la vostra fede attraverso i suoi libri presso la sua casa Editrice:
www.editriceleonardo.net
E ripeto l’invito precedentemente fatto. Fate conosce…Espandi
Grazie al nostro caro Mons Antonio Livi, questa testimonianza conforta noi e ci chiarisce molte cose.
Affidiamolo alla preghiera per la sua salute di qualche nostro convento di suore. Così io ho già fatto.
Lui ci è molto caro. Vi invito ad approfondire la vostra fede attraverso i suoi libri presso la sua casa Editrice:
www.editriceleonardo.net
E ripeto l’invito precedentemente fatto. Fate conoscere la Casa Editrice www.editriceleonardo.net postando il link all’interno dei Vostri Blog, o siti internet se ne possedete qualcuno. Sicuramente il modo migliore per essergli vicino è riconoscere la bontà del suo pensiero, e la sua coerenza non comune in un mondo, il nostro così pervaso da un’ipocrisia da parte di molti che si definiscono credenti e molti studiosi, che hanno compromesso il loro pensiero e la loro vita servendo più il mondo e il suo principe, invece di Dio.
A Stev33 e a 5 utenti piace questo.
A Stev33 piace questo.
A maria immacolta piace questo.
A Illarisoft piace questo.
A Mi cha el piace questo.
A solosole piace questo.
Vedo ora e mi rallegro in primo luogo che mons. Livi, per quanto colpito da quel tremendo cancro, abbia ancora forza e voglia di rispondere al telefono e addirittura di scrivere un breve messaggio per posta elettronica per comunicare la sua versione, da diretto interessato, di questa strana faccenda dell'aiuto economico chiesto da qualcuno per lui, appello poi da alcuni ritirato per dubbi sulla …Espandi
Vedo ora e mi rallegro in primo luogo che mons. Livi, per quanto colpito da quel tremendo cancro, abbia ancora forza e voglia di rispondere al telefono e addirittura di scrivere un breve messaggio per posta elettronica per comunicare la sua versione, da diretto interessato, di questa strana faccenda dell'aiuto economico chiesto da qualcuno per lui, appello poi da alcuni ritirato per dubbi sulla vicenda.
Per i lettori più prudenti preciso che ovviamente mi esprimo ritenendo, per fiducia che sarebbe temerario non concedere, al 100% vero che stamani Danilo Quinto abbia parlato al telefono con mons. Livi e che quest'ultimo abbia liberamente scritto (o fatto scrivere su sua richiesta: il valore di verità non cambia) dalla sua casella di posta elettronica il messaggio sopra riportato.
Poiché mons. Livi conferma di approvare il messaggio di richiesta di aiuto, con tanto di IBAN, rilanciato dal sito www.fidesetratio.it ai miei fini personali non serve altro:
al più presto farò un'altra donazione per quel poco che posso.

Preso atto che il reddito attuale di mons. Livi non è quello ipotizzato dal rev. don Levi di Gualdo ma solo poco più della metà, francamente mi interessa poco se Monsignore abbia o no quella assicurazione sanitaria pure ipotizzata dal rev. don Levi di Gualdo, e nel caso positivo perché mai non la utilizzi e/o perché mai la Diocesi di Roma non si stia preoccupando di dare ogni necessaria assistenza materiale integrativa perché il malato possa con qualche comodità seguire le più opportune terapie e/o chi aiuti Monsignore a gestire le beneficenze giunte sul suo c/c.
Mi basta sapere che (come troppo spesso succede) il SSN, che ha a disposizione come tutti gli Italiani, lo ha trattato con qualche trascuratezza e che il malato desidera tentare migliori cure private che però costano e non ha soldi per pagarle.

Che il Signore voglia dare a mons. Livi sollievo dalla malattia (e possibilmente farci avere ancora per un po' di tempo i suoi insegnamenti da devoto sacerdote e dotto filosofo) e concedergli ogni possibile grazia per aiutarlo nel trapasso quando arriverà la sua ora.
A Marite' e a 5 utenti piace questo.
A Marite' piace questo.
A fasoms piace questo.
A Illarisoft piace questo.
A Mi cha el piace questo.
A alda luisa corsini piace questo.
A solosole piace questo.
A Acchiappaladri e a un altro utente piace questo.
A Acchiappaladri piace questo.
A Luigi1967 piace questo.
Innocenza
Caro Mons. Livi, io ho creduto subito alla richiesta di aiuto che ho saputo in facebook e insieme ai miei figli ho provveduto all'aiuto. Il Signore è vicino a chi soffre e lei con queste cattiverie gratuite si sta guadagnando il paradiso nel dolore. Quella della sua morte è stata davvero terribile. La abbraccio monsignore, e abbraccio il sig. Danilo Quinto e chiedo a Dio una benedizione e un …Espandi
Caro Mons. Livi, io ho creduto subito alla richiesta di aiuto che ho saputo in facebook e insieme ai miei figli ho provveduto all'aiuto. Il Signore è vicino a chi soffre e lei con queste cattiverie gratuite si sta guadagnando il paradiso nel dolore. Quella della sua morte è stata davvero terribile. La abbraccio monsignore, e abbraccio il sig. Danilo Quinto e chiedo a Dio una benedizione e un aiuto a voi che state lottando per la verità. Pace e bene
A fasoms e a 3 utenti piace questo.
A fasoms piace questo.
A Sancte Joseph piace questo.
A Acchiappaladri piace questo.
A alda luisa corsini piace questo.
A Innocenza piace questo.
@Danilo Quinto Posso chiederLe di far pervenire questo mio messaggio a Don Antonio? Ho un motivo personale per provare una forte empatia in questo momento per lui. La ringrazio.
Anch'io!
A Acchiappaladri piace questo.
Carissimo reverendo, sono con Lei e per Lei prego e pregherò perchè il Signore Le offra la Sua consolazione. Si faccia tanto coraggio perchè qui troverà sempre degli amici disposti ad ascoltarLa e a seguirLa in questa via dolorosa. Un abbraccio fraterno Alda Luisa Corsini
A Sancte Joseph e a un altro utente piace questo.
A Sancte Joseph piace questo.
A Acchiappaladri piace questo.
A alda luisa corsini piace questo.