Clicks984
it.news
2

Ex Nunzio in Colombia sospettato di riciclaggio di denaro

Il caso riguarda l'arcivescovo Ettore Balestrero, di 51 anni, e la società di importazione carni di suo fratello Guido.

Probabilmente a causa delle indagini in corso, Mons. Balestrero è stato trasferito a luglio dalla Colombia al Congo.

Secondo gli investigatori, il Nunzio avrebbe trasferito una "donazione" di 4 milioni di Euro attraverso la Svizzera ed i Caraibi a suo fratello in Italia. questo denaro sarebbe servito a finanziare l’acquisto dei Bagni Lido.

Ne sono convinti gli inquirenti, che si occupano dell’inchiesta (rivelata dal Secolo XIX) sull’arcivescovo genovese Ettore Balestrero, “vice” di Tarcisio Bertone quando questi era segretario di Stato, dal 2013 nunzio apostolico in Colombia e destinato ad assumere formalmente il medesimo ruolo in Congo dove si trova da alcuni mesi, indagato insieme al fratello Guido e al padre Gerolamo, gli ultimi due titolari della Balestrero 61, nota azienda con base nel capoluogo ligure e specializzata nell’import-export di carne.

La Procura di Genova accusa i Balestrero d’aver fatto rientrare in Italia, attraverso un giro di conti ai Caraibi e in Svizzera riconducibili al religioso, le plusvalenze realizzate in nero a fine Anni 90 grazie a un contrabbando tra Argentina e Spagna, per il quale Guido e Gerolamo patteggiarono.

La tempistica della nuova operazione, sempre agli occhi di chi indaga, doveva consentire a Guido d’incamerare la liquidità necessaria per partecipare alla cordata che ha rilevato la proprietà dello storico stabilimento di corso Italia - uno dei più grandi d’Europa - e quest’aspetto rappresenta uno specifico filone d’accertamento.

Secondo i media italiani, il cardinale di curia Mauro Piacenza sapeva dell'accordo.

Foto: Ettore Balestrero, #newsSqcbieucdp
Fortunatamente Mons. Balestrero gode dell'immunità diplomatica per cui non potrà essere sottoposto a processo.
Don Reto Nay likes this.
mjj75
Che bravo..