Clicks1.9K

Reverendo, la Messa del sabato assolve il precetto domenicale ? No !

Marziale
91
"Antioco Epifane ordinò di profanare i giorni consacrati al Signore." Senza fare una lunga e noiosa cronistoria, in base al n. 28 dell´Istruzione Eucharisticum Mysterium, la Santa Sede negli anni '…More
"Antioco Epifane ordinò di profanare i giorni consacrati al Signore."

Senza fare una lunga e noiosa cronistoria, in base al n. 28 dell´Istruzione Eucharisticum Mysterium, la Santa Sede negli anni '70 concesse a molti Vescovi che ne fecero domanda, la facoltà di estendere al giorno precedente la celebrazione della Messa domenicale e festiva .
Questa concessione fu data per venire incontro a tutte quelle professionalità che erano obbligate al lavoro domenicale : medici, carabinieri... Solamente a loro. Ma , dato un dito, si presero pure tutto il braccio e come sappiamo bene l'indulto si trasformò in prassi con il Canone 1248 §1 : "Soddisfa il precetto di partecipare alla Messa chi vi assiste dovunque venga celebrata nel rito cattolico, o nello stesso giorno di festa, o nel vespro del giorno precedente" (ma come "siete veramente abili nell'eludere i Comandamenti di Dio per osservare la vostra tradizione " )
ed oggi 999/1000 di quelli che si professano " cattolici" assistono alla Messa del sabato senza rientrare in quelle professionalità per cui era stata concepita: sono i furbetti del vespertino. Altrimenti dovremmo dire che se per 2000 anni i cristiani hanno santificato il Giorno del Signore solamente la Domenica e non il sabato pomeriggio , la Chiesa avrebbe male interpretato quale era esattamente il Giorno del Signore. Si inventò dunque quella cosa chiamata Messa "prefestiva": cioè né carne né pesce. Lo so, sono i tempi moderni. Siamo giunti ad un lassismo spaventoso. Pochi decenni fa il cristiano doveva osservare il digiuno dalla mezzanotte del sabato per accostarsi al Purissimo. Oggi basta un'ora. Il giorno precedente la Domenica, il sabato, serviva da preparazione. E chi credete di ingannare ? " Dio non si irride e non si inganna" : la Messa per voi rimane feriale, non assolvente il Terzo Comandamento. Ma come mai tanti "cattolici" nella loro inescusabile ignoranza preferiscono la Messa feriale del sabato a quella festiva della Domenica ? Ma per avere libero tutto il Giorno del Signore per andare in estate al mare ( come i "cattolici " della foto) ed in inverno al centro commerciale a fare acquisti Cosa credete ,che Dio non lo sappia?

"Antioco Epifane ordinò di profanare i giorni consacrati al Signore."

Ma disubbidire al Terzo Comandamento è peccato mortale.
951 D. Qual è il peccato mortale? «R. Il peccato mortale è una trasgressione della divina legge, per la quale si manca gravemente ai doveri verso Dio, verso il prossimo, verso noi stessi» Lo so, Bergoglio vi dice:" Nel giorno del giudizio non ti sarà chiesto se sei andato a Messa." E tutti a stracciarsi le vesti. Ma voi, ormai, siete divenuti bergogliani. Non vi accorgete di questo, ma lo siete.Siete occultamente bergogliani: dei cripto bergogliani. Il Nostro Benedetto Salvatore risuscitò all'alba di quel Nuovo e Santo Giorno. Non il sabato giudaico. Non Risorse il sabato proprio per indicare che era nata una nuova Era. La Santa Chiesa Cattolica per duemila anni ha ricordato il Giorno della Risurrezione la Domenica, non il sabato pomeriggio. Io ho dalla mia la Creazione con le sue albe ed i suoi tramonti, il Santo Vangelo di Gesù Cristo ( dove è scritto che Lui risorse il Giorno successivo al sabato), la bimillenaria Tradizione e tutti i Santi. Voi della Messa del sabato che cosa avete dalla vostra parte : tanti sacerdoti della new age che ormai sono divenuti legione? Ma l'Unzione sacerdotale, purtroppo, non è garanzia di retta Dottrina né di Santa vita e Salvezza eterna. Avete forse mai visto i giudei iniziare il loro sabbath il venerdì pomeriggio con il sole alto nel cielo? E voi dovreste essere divenuti cristiani e non esser rimasti giudei. Il Canone 1248§1è stato imposto esattamente come Mosè permise il libello di ripudio, nonostante il Sesto Comandamento : per lassismo e compiacenza. Mosè si arrese a dei viziosi e per questo fu ripreso da Gesù Cristo pubblicamente: come la Chiesa si è arresa ai modernisti. I Comandamenti sono pochi ,ma immutabili.

"Siete veramente abili nell'eludere i Comandamenti di Dio per osservare la vostra tradizione. "

Se oggi abbiamo un Bergoglio ed i suoi giannizzeri è perché ormai nessuno va alla Messa e la metà di quei pochi che ci vanno, va nel giorno sbagliato.

Satana ordinò di profanare i giorni consacrati al Signore.

Dio si ritira e lascia che Satana prenda il suo posto. A nostra giusta punizione.

Bergoglio esiste perché esistete voi. Lui è il frutto delle vostre cattive opere. Se il popolo fosse santo, avrebbe un Duce santo. Voi siete il terreno che ha permesso la nascita e la crescita di quella mala pianta. Voi l'avete nutrito e lo nutrite. Lui cresce e si irrobustisce grazie alla vostra sciattezza, come i "cattolici" della fotografia.

"Antioco Epifane ordinò di profanare i giorni consacrati al Signore."

Costituzione sulla Santa Liturgia « Sacrosanctum Concilium », § 102,106
<<La santa madre Chiesa considera suo dovere celebrare l'opera salvifica del suo sposo divino mediante una commemorazione sacra, in giorni determinati nel corso dell'anno. Ogni settimana, nel giorno a cui ha dato il nome di domenica, fa memoria della risurrezione del Signore, che essa celebra anche una volta all'anno, unitamente alla sua beata passione, con la grande solennità di Pasqua. (…)
Secondo la tradizione apostolica, che ha origine dallo stesso giorno della risurrezione di Cristo, la Chiesa celebra il mistero pasquale ogni otto giorni, in quello che si chiama giustamente « giorno del Signore » o « domenica ». In questo giorno (l'ottavo e non il settimo, Sabato) infatti i fedeli devono riunirsi in assemblea per ascoltare la parola di Dio e partecipare alla eucaristia e così far memoria della passione, della risurrezione e della gloria del Signore Gesù e render grazie a Dio, che li « ha rigenerati nella speranza viva per mezzo della risurrezione di Gesù Cristo dai morti» (1 Pt 1,3). Per questo la domenica è la festa primordiale che deve essere proposta e inculcata alla pietà dei fedeli, in modo che risulti anche giorno di gioia e di riposo dal lavoro.>>Costituzione sulla Santa Liturgia « Sacrosanctum Concilium », § 102,106

Ma scusate, il Santo Natale lo festeggiate il giorno precedente ? Ma si chiama Santa Domenica di Pasqua o santo sabato di Pasqua ? E il vostro compleanno ? Le veglie di Natale e Pasqua sono per la Chiesa come un eccesso di amore verso NSGC: restano eccezioni. Lo so , vi piacciono le comodità. Ma Dio ama il penitente non il gaudente. Dio ama le primizie non gli avanzi del nostro tempo. Dio ama e premia chi si sacrifica. Dio vede il nostro sacrificio di donargli la Domenica e quel sacrificio non rimarrà senza ricompensa.
Ma siete sicuri di non trasgredire il Terzo Comandamento ? Siete veramente sicuri ? Oltre ogni ragionevole e piccolo dubbio?
Il sabato N.S.Gesù Cristo era ancora nel Sepolcro a "riposare", infatti la Vecchia Legge imponeva il riposo nel giorno di sabato: fu una alba della Domenica il giorno in cui Egli risuscitò e per la Nuova Legge divenne la Domenica il giorno di riposo e santificazione.

Potete andare a Messa la Domenica ? Andate a Messa la Domenica.
Volete andare a Messa il sabato? Ricordatevi di mettere le ciabattine.
Sabato è giorno festivo? No, la Domenica è giorno festivo:
E poi fate quello che vi pare ,"cattolici adulti e modernisti" di questi anni 2000 : quella che era la Santa Chiesa Cattolica è ormai diroccata , incapace ormai di difendersi dai nemici sia interni che esterni.
Buon sabbath, buoni acquisti o buon mare!
Marziale
Marziale
Io non credo affatto che lei abbia letto il mio breve articolo. Ho scritto all'inizio che non "volevo fare una lunga e noiosa cronistoria " delle tappe che hanno portato a quello che è ora divenuta quel mostro di Messa "prefestiva" : come dire "precompleanno" a qualcuno il giorno precedente il compleanno. La Messa "prefestiva " nasce cinquanta anni fa. Uno dei tanti frutti avvelenati con mistura …More
Io non credo affatto che lei abbia letto il mio breve articolo. Ho scritto all'inizio che non "volevo fare una lunga e noiosa cronistoria " delle tappe che hanno portato a quello che è ora divenuta quel mostro di Messa "prefestiva" : come dire "precompleanno" a qualcuno il giorno precedente il compleanno. La Messa "prefestiva " nasce cinquanta anni fa. Uno dei tanti frutti avvelenati con mistura a lento rilascio che ha precipitato quella che era la Santa Chiesa Cattolica in completa rovina: sia come teologia, sia come numero di consacrati, sia come numero di fedeli . La invito gentilmente, però, a limitare l'uso del punto esclamativo alla fine dei suoi enunciati.L'ironia è sconsigliabile perfino ai virtuosi. Poi se a questa aggiungiamo la malizia nello trasformare ciò che ho scritto in banalità abbiamo l'irrisione del simile. Se poi questi atti li compie un fratello nella fede cattolica abbiamo l'anti carità verso il fratello. Se lei vuole, può scrivere un argomento a favore su quel marasma di confusione che ha creato la Messa "prefestiva", creata cinquanta anni fa, che ha aggiunto male al malanno, rendendo il povero ammalato ormai sdraiato e paralizzato su di un letto di morte. Lo leggerò certamente.
Marziale
Nicolaos
Sia il Natale che la Pasqua si cominciano a celebrare dal tramonto della vigilia: il natale con una messa apposita in cui è previsto il Gloria! Pasqua con la veglia Pasquale che un tempo si celebrava a mezzogiorno del sabato!
Marziale
Io non credo affatto che lei abbia letto il mio breve articolo. Ho scritto all'inizio che non "volevo fare una lunga e noiosa cronistoria " delle tappe che hanno portato a quello che è ora divenuta quel mostro di Messa "prefestiva" : come dire "precompleanno" a qualcuno il giorno precedente il compleanno. La Messa "prefestiva " nasce cinquanta anni fa. Uno dei tanti frutti avvelenati con mistura …More
Io non credo affatto che lei abbia letto il mio breve articolo. Ho scritto all'inizio che non "volevo fare una lunga e noiosa cronistoria " delle tappe che hanno portato a quello che è ora divenuta quel mostro di Messa "prefestiva" : come dire "precompleanno" a qualcuno il giorno precedente il compleanno. La Messa "prefestiva " nasce cinquanta anni fa. Uno dei tanti frutti avvelenati con mistura a lento rilascio che ha precipitato quella che era la Santa Chiesa Cattolica in completa rovina: sia come teologia, sia come numero di consacrati, sia come numero di fedeli . La invito gentilmente, però, a limitare l'uso del punto esclamativo alla fine dei suoi enunciati.L'ironia è sconsigliabile perfino ai virtuosi. Poi se a questa aggiungiamo la malizia nello trasformare ciò che ho scritto in banalità abbiamo l'irrisione del simile. Se poi questi atti li compie un fratello nella fede cattolica abbiamo l'anti carità verso il fratello. Se lei vuole, può scrivere un argomento a favore su quel marasma di confusione che ha creato la Messa "prefestiva", creata cinquanta anni fa, che ha aggiunto male al malanno, rendendo il povero ammalato ormai sdraiato e paralizzato su di un letto di morte. Lo leggerò certamente.
Marziale
Nicolaos
Da un punto di vista liturgico le solennità, come le domeniche, cominciano ai primi vespri della vigilia. Esattamente come le feste ebraiche cominciavano al tramonto del giorno prima ( vedi celebrazione dello Shabat il venerdì sera). Tuttavia chiamare quelle messe prefestive (o una messa è festiva o non lo è) è veramente un obbrobrio. Bisognerebbe chiamarle messe festive del sabato sera o della …More
Da un punto di vista liturgico le solennità, come le domeniche, cominciano ai primi vespri della vigilia. Esattamente come le feste ebraiche cominciavano al tramonto del giorno prima ( vedi celebrazione dello Shabat il venerdì sera). Tuttavia chiamare quelle messe prefestive (o una messa è festiva o non lo è) è veramente un obbrobrio. Bisognerebbe chiamarle messe festive del sabato sera o della vigilia.
Non c'è scritto da nessuna parte nel Vangelo le modalità riguardanti la Messa.
I criteri per riconoscere un cristiano sono ben altri...
Marziale
Io credo che nella lingua italiana l'uso dei puntini alla fine di un enunciato sia quasi sempre da sconsigliare in libere e gentili dispute dialettiche .Soprattutto in quelle a carattere polemico. Perché sembra sempre che quei disgustosi puntini messi alla fine suonino sempre come un velato avviso . Come a voler dire : attenti io ho una bomba atomica, ve la potrei sganciare sopra le vostre …More
Io credo che nella lingua italiana l'uso dei puntini alla fine di un enunciato sia quasi sempre da sconsigliare in libere e gentili dispute dialettiche .Soprattutto in quelle a carattere polemico. Perché sembra sempre che quei disgustosi puntini messi alla fine suonino sempre come un velato avviso . Come a voler dire : attenti io ho una bomba atomica, ve la potrei sganciare sopra le vostre tetragone teste !
Se lei possiede questa bomba atomica la può liberamente sganciare. Però prima di annientarci tutti rilegga cortesemente il mio articolo.
Marziale
Il canone 1248 §1 del Codice di Diritto Canonico (riportato dal Catechismo della Chiesa Cattolica n. 2180) afferma: "Soddisfa il precetto di partecipare alla Messa chi vi assiste dovunque venga celebrata nel rito cattolico, o nello stesso giorno di festa, o nel vespro del giorno precedente"!
Pertanto, attualmente, la partecipazione alla messa vespertina del sabato assolve al precetto di partecipa…More
Il canone 1248 §1 del Codice di Diritto Canonico (riportato dal Catechismo della Chiesa Cattolica n. 2180) afferma: "Soddisfa il precetto di partecipare alla Messa chi vi assiste dovunque venga celebrata nel rito cattolico, o nello stesso giorno di festa, o nel vespro del giorno precedente"!
Pertanto, attualmente, la partecipazione alla messa vespertina del sabato assolve al precetto di partecipare alla messa della domenica (successiva), senza alcuna limitazione!
Marziale
Ho modificato, obtorto collo, il mio chiarissimo articolo. Ho scritto all'inizio che non "volevo fare una lunga e noiosa cronistoria " delle tappe che hanno portato a quello che è ora divenuta quel mostro di Messa "prefestiva" : come dire "precompleanno" a qualcuno. Certo che il canone 1248 mi era conosciuto e davo per scontato che tutti i gentili lettori lo conoscessero a loro volta. Però, …More
Ho modificato, obtorto collo, il mio chiarissimo articolo. Ho scritto all'inizio che non "volevo fare una lunga e noiosa cronistoria " delle tappe che hanno portato a quello che è ora divenuta quel mostro di Messa "prefestiva" : come dire "precompleanno" a qualcuno. Certo che il canone 1248 mi era conosciuto e davo per scontato che tutti i gentili lettori lo conoscessero a loro volta. Però, grazie al suo contributo, ora l'articolo contiene sia la tesi che la antitesi risultando molto più completo e persuasivo. Io non ho scritto di canoni e contro canoni , leggi e leggine per non rendere il tutto di una pesantezza mortale. Il mio articolo riflette solamente il mio punto di vista umorale sull'argomento . La invito gentilmente, però, a limitare l'uso del punto esclamativo alla fine dei suoi enunciati.L'ironia è sconsigliabile perfino ai virtuosi. Poi se a questa aggiungiamo la malizia nello trasformare ciò che ho scritto in banalità abbiamo l'irrisione del simile. Se poi questi atti li compie un fratello nella fede cattolica abbiamo l'anti carità verso il fratello. Se lei vuole, può scrivere un argomento a favore su quel marasma di confusione che ha creato la Messa "prefestiva" che ha aggiunto male al malanno, rendendo il povero ammalato ormai sdraiato e paralizzato su di un letto di morte. Lo leggerò certamente.
Marziale
Nicolaos likes this.
"Questa concessione fu data per venire incontro a tutte quelle professionalità che erano obbligate al lavoro domenicale : medici, carabinieri... Solamente a loro." Spero che leggano anche quei preti che sono orgogliosi perchè alla messa prefestiva c'è il pienone.
solosole likes this.