Click613

NOVENA A SAN GIOVANNI MARIA BATTISTA VIANNEY CURATO D'ARS

TommasoG
36
NOVENA A SAN GIOVANNI MARIA BATTISTA VIANNEY CURATO D'ARS Tradotta dal Rev. E. F. Falcone da un mio antico foglietto in francese che riporto in fondo in foto. PRIMO GIORNO O san Giovanni …Espandi
NOVENA
A SAN GIOVANNI MARIA BATTISTA VIANNEY
CURATO D'ARS

Tradotta dal Rev. E. F. Falcone

da un mio antico foglietto in francese che riporto in fondo in foto.

PRIMO GIORNO

O san Giovanni Maria BattistaVianney, nato da una madre profondamente cristiana, tu hai ricevuto da lei, insieme alla fede, l'amore di Dio e della preghiera.
Ancora molto piccolo, venivi sorpreso in ginocchio davanti alla statua di Maria.
La tua anima era, per natura, portata verso le cose di Lassù. Tuttavia, quanto ti è costato, quando hai dovuto rispondere alla tua vocazione! Quanti ostacoli, quanti contrasti, da parte degli uomini! E poi, come hai dovuto lottare e soffrire, per diventare il prete perfetto che sei stato! Ma il tuo spirito di fede, così profondo, ti ha sostenuto in tutti i tuoi combattimenti.

O grande santo, tu conosci i desideri della mia anima: io vorrei servire meglio Dio, dal quale ho già ricevuto tanti benefici. Perciò, ottienimi più coraggio e, soprattutto, un maggiore spirito di fede. Molti dei miei pensieri, delle mie parole, delle mie azioni, sono inutili per la mia santificazione e per la mia salvezza, perchè lo spirito soprannaturale non anima abbastanza la mia vita. Fa' che non sia così per il futuro.

Quello che segue lo si reciterà ogni giorno:
Santo Curato d'Ars, confido nella tua intercessione. Prega per me in modo particolare, durante questa novena. (Indicare qui la grazia che si desidera).
PATER, AVE, GLORIA.

SECONDO GIORNO

O san Giovanni Maria Battista Vianney, quale fiducia avevano le folle nella tua preghiera! Non potevi uscire dal tuo vecchio presbiterio, dalla tua povera chiesa, senza venire circondato da anime supplichevoli, che si rivolgevano a te, come si sarebbero rivolte a Gesù in persona, nel tempo della sua vita mortale. E tu, santo buono, con le tue parole piene di eternità, stimolavi la loro speranza.

Tu che hai sempre contato così interamente sul cuore di Dio, ottienimi una fiducia profonda, filiale, nella sua adorabile Provvidenza. Che la speranza dei beni celesti riempia il mio cuore di coraggio e mi aiuti a praticare sempre i divini Comandamenti.
Il resto come nel primo giorno.

TERZO GIORNO

O san Giovanni Maria Battista Vianney, di quale carità hai dato prova, sia verso Dio che verso il prossimo! Tu non potevi predicare intorno all'amore di Dio, senza versare lacrime brucianti, e, nei tuoi ultimi anni, sembrava che non potessi più parlare d'altro, nè vivere d'altro. Riguardo al prossimo, per consolarlo, assolverlo, santificarlo, ti sei sacrificato fino all'estremo limite delle tue forze.

O eroe della carità, ispirami un più grande amore di Dio, amore che si esprima attraverso le azioni, molto più che con le parole. Ottienimi la grazia di amare il mio prossimo cristianamente e generosamente.
Il resto come nel primo giorno

QUARTO GIORNO

O santo Curato d'Ars, che sei stato così intollerante verso il peccato, ma così accogliente, così compassionevole verso il peccatore, io vengo a te, come se tu fossi ancora vivo, come se tu mi potessi ascoltare, inginocchiato ai tuoi piedi. Chinato verso di me, ascolta il fiducioso pentimento per le mie debolezze e le mie miserie.

Sacerdote del Signore, confessore infaticabile, anche se non fosse un desiderio d'amore, che parte dal cuore, ottienimi almeno l'orrore del peccato. Tu volevi che si evitassero anzitutto le occasioni: e io voglio prendere, su tuo consiglio, la risoluzione di rompere con le abitudini riprovevoli e con le occasioni pericolose. Aiutami, oggi, a esaminare la mia coscienza.
Il resto come nel primo giorno

QUINTO GIORNO

O santo Curato d'Ars, tu sapevi quale importanza abbia, nella vita cristiana, una confessione ben fatta. Per procurarne i frutti meravigliosi a milioni di anime, hai acconsentito a restare per quindici o sedici ore ogni giorno, come imprigionato, senza aria, senza luce, tra le ruvide panche di un confessionale.

Ah! lo sento, se prenderò l'eccellente abitudine della confessione frequente, se mi ci preparerò bene, se avrò sempre un sufficiente pentimento delle mie colpe, non soltanto la perseveranza finale, ma anche la salvezza della mia anima è assicurata. Chiedi per me questa grazia.
Il resto come nel primo giorno

SESTO GIORNO

O santo Curato d'Ars, il cui grande e spesso unico conforto in questo basso mondo, fu la Presenza reale di Gesù nel Tabernacolo, la tua più grande gioia, non è stata forse quella di distribuire l'Eucaristia ai pellegrini che ti visitavano? Tu respingevi dalla santa Tavola le anime che rifiutavano di correggersi, ma alle anime di buona volontà, spalancavi le porte del festino eucaristico.

O tu che, ogni giorno alla Messa, ti sei comunicato con l'ardore di un serafino, donami qualcosa del tuo fervore. Insieme all'esenzione da ogni peccato grave, ottienimi il desiderio sincero di trarre profitto dalla santa Comunione, questa visita divina che avvolgeva il tuo cuore.
Il resto come nel primo giorno

SETTIMO GIORNO

O santo Curato d'Ars, sono rimasti celebri gli attacchi infernali di cui hai dovuto soffrire. Per farti spossare dalla fatica, e per farti abbandonare il tuo compito sublime di convertire le anime, il demonio è venuto a turbare per lunghi anni, il già breve riposo delle tue notti. Ma tu lo hai vinto con le mortificazioni e con la preghiera.

O potente protettore, tu sai che il tentatore vuole il mio male, e che ce l'ha con la mia anima battezzata e credente. Vorrebbe farmi cadere nel peccato, per togliermi il gusto della virtù e dei Sacramenti. Ma, santo buono di Ars, tu allontana da me i dardi del nemico.
Il resto come nel primo giorno

OTTAVO GIORNO

O santo Curato d'Ars, un testimone della tua vita ha lasciato di te una testimonianza magnifica: «Lo si sarebbe scambiato per un angelo, in un corpo mortale», talmente lo avevi edificato per la modestia e per l'incantevole purezza che si irradiava da tutta la tua persona. Con quale fascino e con quanto entusiasmo avevi predicato agli altri queste belle virtù, il cui profumo, dicevi, «somiglia a quello della vigna in fiore».

Io ti prego, unisci le tue intercessioni a quelle di Maria Immacolata e della tua cara piccola santa Filomena, affinchè io custodisca sempre, come Dio me lo chiede, la purezza del mio cuore. Tu che hai guidato tante anime verso la vetta della virtù, difendimi nelle tentazioni, e ottienimi la forza di vincerle ogni giorno.
Il resto come nel primo giorno.

NONO GIORNO

O Santo curato d'Ars, i tuoi preziosi resti riposano oggi in un magnifico reliquiario, dono dei preti di Francia. E questa gloria terrena non è che una pallida immagine della gloria ineffabile della quale godi presso Dio. Mentre eri sulla terra, nei tuoi momenti di abbattimento, eri solito dire: «Ci si riposerà nell'altra vita!». E' fatta: ora sei nella pace eterna, nell'eterna felicità.

Ah! quanto desidero seguirti un giorno! Di là, sento che mi dici: «Bisogna faticare e lottare, finchè si è in questo mondo». Insegnami, dunque, a lavorare alla salvezza della mia anima, a diffondere il buon consiglio e il buon esempio, a fare il bene attorno a me, affinchè possa avere parte, con te, alla fedeltà degli eletti.
Il resto come nel primo giorno.
A Angelo Lopez e a 6 utenti piace questo.
A Angelo Lopez piace questo.
A Giovanni da Rho piace questo.
A lu io piace questo.
A Tempi di Maria piace questo.
A Marziale piace questo.
A Legio Patria Nostra piace questo.
TommasoG
Ecco l’originale:

Aggiungo che si può trovare anche sul sito dove son presenti tutte le Omelie del Vianney
jean-marievianney.blogspot.com/p/blog-page.html
A Walter piace questo.
TommasoG
A Walter piace questo.
A lu io piace questo.
mina50
Preghiamo questa novena anche per Padre Stefano dei Francescani dell' Immacolata per risovere la loro situazione, per i suoi figli spirituali e tutti i sacerdoti che in questo momento stanno soffrendo
A TommasoG piace questo.