Fatima: l'unica nostra speranza – Fondatore Padre Manelli

UNO SCRITTO "STORICO" (1978) DEL PADRE STEFANO MANELLI, FONDATORE DEI FRANCESCANI DELL'IMMACOLATA SU «FATIMA NOSTRA SPERANZA» Fatima speranza nostra: perché? Diciamolo subito: perché …
Annacantoni
Maria Santissima Madre Nostra prende per MANO ogni figlio a Lei affidato da Gesù Cristo Nostro Signore. Ci mette nella condizione di comprendere i tempi che stiamo vivendo ci spiega istruisce guida e sostiene. Ama ognuno di noi con un attenzione una cura e premura che nessuna madre sa e può esercitare sui suoi figli. Desidera che Suo Figlio regni presto in ogni cuore perché sa che solo così …More
Maria Santissima Madre Nostra prende per MANO ogni figlio a Lei affidato da Gesù Cristo Nostro Signore. Ci mette nella condizione di comprendere i tempi che stiamo vivendo ci spiega istruisce guida e sostiene. Ama ognuno di noi con un attenzione una cura e premura che nessuna madre sa e può esercitare sui suoi figli. Desidera che Suo Figlio regni presto in ogni cuore perché sa che solo così possiamo avere la vera vita eterna. Nostro unico sentimento sia Amare ,Come Lei ci insegna ,il figlio Suo facendo si che VIVA al centro del nostro cuore.La storia insegna Solo LA VERITA È VITA.
nolimetangere
Prima, e intendo quando ero bambina, le vicine tiravano fuori le sedie sui marciapiedi e dicevano il rosario assieme. O facevano assieme le novene. Che bell'epoca. Poi hanno cominciato a prendere le redini in mano i prelati: si prega in chiesa si prega in chiesa!
Certo che si prega in chiesa. Si prega dentro e fuori. Quanto guadagno per tutti quei rosari recitati all'aperto!
E le passeggiate prim…More
Prima, e intendo quando ero bambina, le vicine tiravano fuori le sedie sui marciapiedi e dicevano il rosario assieme. O facevano assieme le novene. Che bell'epoca. Poi hanno cominciato a prendere le redini in mano i prelati: si prega in chiesa si prega in chiesa!
Certo che si prega in chiesa. Si prega dentro e fuori. Quanto guadagno per tutti quei rosari recitati all'aperto!
E le passeggiate primaverili a cogliere fiori nei campi. Nel tragitto si pregava!
E il segno della croce quando si udìvano le bestemmie di qualcuno? Era riparazione e la preghiera mormorata zitta zitta per consolare Gesù e per non ostinare il bestemmiatore!
Il rosario era a capoletto, era sui comó, era nelle borsette.
Poi è cambiato tutto. Forse qualcuno ricorderà che c'era l'adunanza cattolica, per le giovani. Poi sono nati i gruppi, e sono tutt'altro. Personalmente ne sono traumatizzata.
Si seguiva la Madonna la si onorava con il canto.
Quanti oggigiorno cantano mentre sfaccendano i salmi o le lodi alla Madonna? O il Salve Regina in latino, o il Pater Noster in latino.?
Il cattolico ha dissipato un notevole patrimonio spirituale. È stato condotto e invogliato a farlo dal CVII.
Chi tendeva alla tradizione è stato boicottato e ostracizzato. Il CVII si sostituiva a tutto.
I FRUTTI DEL CVII SONO SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI.
Quindi l'albero cattivo ha prodotto frutti cattivi.
NONOSTANTE FATIMA!
Perfino alla Madonna sono stati capaci di disubbidire e celare il terzo segreto. Perchè li riguardava!
Ora siamo pochi e ogni giorno è giorno di dolore per la Santa Chiesa.
E attendiamo l'alba che giungerà con il Trionfo del Cuore Immacolato.

Noi possiamo solo pregare il rosario e offrire le nostre sofferenze.
E ci chiediamo quanto manchi ancora.
Tempi di Maria
Ma che meraviglia questo commento. Posso pubblicarglielo in un post?
nolimetangere
Si!
Stefania stefanini
È vero anch'io me le ricordo queste cose. Mia madre me la ricordo con un rosario dai grani neri e faceva parte delle figlie di Maria. Poi c'era mia nonna che cantava sempre una preghiera ai defunti (cominciava " dei nostri fratelli afflitti e piangenti) ho ritrovato quella preghiera. Io facevo parte dell'azione cattolica e ho fatto tutti le 4 fasi piccolissime ecc. Andavamo in ospedale a trovare …More
È vero anch'io me le ricordo queste cose. Mia madre me la ricordo con un rosario dai grani neri e faceva parte delle figlie di Maria. Poi c'era mia nonna che cantava sempre una preghiera ai defunti (cominciava " dei nostri fratelli afflitti e piangenti) ho ritrovato quella preghiera. Io facevo parte dell'azione cattolica e ho fatto tutti le 4 fasi piccolissime ecc. Andavamo in ospedale a trovare i malati che erano soli, oggi devi fare i corsi per questo o niente. Prima si trovavano i direttori spirituali oggi un confessore decente lo devi cercare con il lanternino non hanno più tempo chissà che devono fare e poi molti non valgono niente troppo preoccupati a seguire gli ordini del governo
Stefania stefanini
La Madonna parla sempre di sacrifici ma io da povera donna non più tanto giovane e sola come un cane che sacrifici potrei fare. Datemi un consiglio. Grazie
nolimetangere
Oggigiorno si scocciano a confessare.. le celebrazioni penitenziali.. mi sembra come quelle sale di lavaggio a gettone... e si ricorda il saluto ai sacerdoti? si cedeva il passo. e non si passava davanti ad una chiesa senza farsi il segno della croce, per salutare Gesù.. C'era il tempo dello spirito in ogni giornata... e prima del reato veniva il peccato da evitare.
LA CONOSCENZA della dottrina…More
Oggigiorno si scocciano a confessare.. le celebrazioni penitenziali.. mi sembra come quelle sale di lavaggio a gettone... e si ricorda il saluto ai sacerdoti? si cedeva il passo. e non si passava davanti ad una chiesa senza farsi il segno della croce, per salutare Gesù.. C'era il tempo dello spirito in ogni giornata... e prima del reato veniva il peccato da evitare.
LA CONOSCENZA della dottrina formava le coscienze, e quindi era un DETERRENTE.
poi hanno tolto l'insegnamento della religione nelle scuole. Ah ma va ripristinato, bisogna darsi da fare, va ripristinato. SE IN CASA NOSTRA NON SIAMO PADRONI DI SEGUIRE LA NOSTRA RELIGIONE cosa mai sarà nei paesi musulmani o induisti?
LA CHIESA DEVE RITROVARE LA SUA DIGNITA', LE SUE ORIGINI.
Basta con queste pagliacciate mielose e strane, arcobaleni, statue omoerotiche, migranti.. NO...
IO SONO IL SIGNORE DIO TUO, NON AVRAI ALTRO DIO ALL'INFUORI DI ME.ù
Quindi inutile leccare i piedi ai musulmani significa tradire DIO.
Nessun cattolico l'avrebbe mai fatto prima del CVII.
Nemmeno a parlarci con i musulmani!
Poi hanno sostituito il loro intelletto alla sapienza di Dio ed è venuto fuori un concilio che HA MINATO LE FONDAMENTA, disabituando al peccato, non facendolo conoscere, tant'è che i ragazzi NON SANNO COSA E' IL PECCATO, disabituando ai sacramenti e alla preghiera.
SCORAGGIANDO ALLA FAMILIARITA' CON DIO!!!!!


Il mondo lo tengono ancora su le persone di fede rimaste...sacrifici e preghiera... facciamo da motore, non è che alla nostra età possiamo riposarci anzi...
Ma dico grazie a Dio perchè mi ha dato una cosa bellissima: mi ha fatto vivere l'infanzia in un mondo che ora non c'è più.
Per questo posso rimpiangere. Perchè l'ho conosciuto. E vive in me. Io lo faccio vivere.
Nessuno mai si sarebbe permesso di dire parolacce o volgarità... il cinema e i programmi e le letture erano sotto censura religiosa.
NON ERA UNO STATO RELIGIOSO, ma ERA UNO STATO di persone credenti, e le porte si potevano lasciare aperte. Non c'era mica uso di psicofarmaci.
Chiediamoci perchè ora la gente è molto più debole e chiede una felicità che non esiste, e teme la croce, e teme Dio. Teme Dio, perchè teme la croce. E teme la croce perchè è debole e perchè non vuol privarsi del piacere, che la rende sempre più debole.
Un cane che si morde la coda.
Cosa hanno passato i nostri genitori e i nostri nonni. La Guerra. Le Guerre. Eppure davanti al camino, con poco cibo, al massimo una zuppa di fagioli, si parlava, ci si voleva bene, si era ATTACCATI l'uno all'altra.
Invece ora cosa c'è.. a parte il distanziamento sociale, c'è un distacco spirituale gli uni dagli altri. Quando non c'è di peggio.

La Chiesa ha origini che NON PUo' dimenticare. Passassero tutti per la strada della vita, nel tempo, nelle epoche: la CHIESA ha la rinascita in sè.
nolimetangere
Stefania e che altri sacrifici vuoi fare?Nemmeno io sono giovane, non sono sola ma ho il peso di una famiglia ancora sulle spalle. Tu sei sola E NON E' FORSE UNA GRANDE SOFFERENZA, che offri alla Madonna? La solitudine è terribile. E la stai vivendo. Che sacrifici devi fare. Io faccio quello che posso, e lavoro dalla mattina alla sera, che proprio me ne casco per la stanchezza, e conservo nel …More
Stefania e che altri sacrifici vuoi fare?Nemmeno io sono giovane, non sono sola ma ho il peso di una famiglia ancora sulle spalle. Tu sei sola E NON E' FORSE UNA GRANDE SOFFERENZA, che offri alla Madonna? La solitudine è terribile. E la stai vivendo. Che sacrifici devi fare. Io faccio quello che posso, e lavoro dalla mattina alla sera, che proprio me ne casco per la stanchezza, e conservo nel mio cuore le mie pene, sono ferite che sanguinano. Anche la solitudine è una ferita. E sanguina di dolore. Non ti preoccupare, offri tutto a Gesù e alla Madonna, ma non ti appassionare, un po' di compagnia anche se virtuale pure ci vuole, almeno si scambia qualche parere. Fisicamente si è soli, ma ricordiamoci che c'è sempre l'angelo custode. Impara a sentirlo. Io quando non trovo una cosa chiedo a lui. Gli ho dato un nome. Si chiama Armando.
L'Ho chiamato io Armando. Padre Pio ne parla spesso.

Io vedo che alcuni amici qui sono ancora troppo accademici o cerebrali nella fede e si privano di una certa soprannaturalità che pure è a portata di mano per grazia di Dio.

Come vedi sono sana di mente, e credo nella presenza dell'Angelo Custode. Non è che ti parla e senti la voce.
Ti viene come un pensiero, un impulso, non so dirti, insomma si fa capire. Non sei sola Stefania. E poi c'è la Madonna, basta che inizi un Ave ed ella viene. Devi credere fortissimamente questo. Così per Gesù. Ricordati che fra tutte le compagnie quella di Gesù è stupenda. Non sei sola. Non siamo soli. L'occhio fisico ci dice così, ma l'occhio spirituale ci fa capire che non è così.
Eppoi abbiamo i nostri Santi.
Io amo San Pio e non ne faccio mistero. Se dovessi raccontare le cose di Padre Pio, quanto mi ha aiutato.

Tutta la soprannaturalità è accessibile dalla familiarità con Dio e la Madonna e con i Santi. Allora vedi che si stabilisce un contatto.
Pregare... preghiamo si.. ma se tu ami uno sposo, non ci vuoi ragionare assieme? Non ti vuoi spiegare con lui? E se ami tuo padre non gli dici tutte le cose da figlia? e qualche volta ci litigo pure. E poi faccio pace.
E che penso che sono una pazza o una fissata?
E temo chissà chi mi sente mi dica così? Lo sto scrivendo figuriamoci. NO amica cara: sono sempre vicini a noi Gesù e la Madonna e i Santi a cui ci rivolgiamo.... e chi non li sente è perchè crede poco, ha come delle catene che lo trattengono a terra.
Bisogna starci assieme a Dio con il CUORE, con IL CUORE e quel che viene dal cuore ANNULLA TEMPO E SPAZIO, ANNULLA OGNI DIMENSIONE e allora viviamo diversamente.
Non sei sola Stefania, nè più nè meno di tanti altri, la compagnia ce l'hai anche se non la vedi.
Eppoi vieni qui su Gloria.TV, ne siamo parecchie ... è sempre una parola scambiata con qualcuno, anche se solo scritta...
Ti auguro ogni bene.