Christmas Campaign: Financial Insights
Clicks1.1K
Francesco I
1

Papa Francesco, Antonio Socci: "L'apertura alle coppie gay? Ecco cosa c'è dietro davvero" Antonio Socci

Il docufilm "Francesco" ha fatto enorme clamore per il "sì" papale alle unioni civili per le coppie gay. Ma era questo lo scopo principale? Non proprio. Di sicuro era intenzione del Vaticano dare il massimo risalto a questo prodotto. Infatti mercoledì scorso, prima dell'Udienza generale, papa Bergoglio ha ricevuto - con tanto di fotografi - il regista Evgeny Afineevsky e i suoi collaboratori «dando così la sua benedizione al lavoro», come scrive il Fatto quotidiano, in un clima di tale familiarità che il papa argentino ha addirittura offerto una torta al regista visto che era il suo compleanno. Poi, il giorno dopo, c'è stata la presentazione del documentario apologetico alla Festa del cinema di Roma, diretta da Antonio Monda, fratello del direttore dell'Osservatore Romano, Andrea (presente in sala), e la premiazione del film nei Giardini Vaticani, dove ha ricevuto il Premio "Kinéo Movie for Humanity Award", assegnato a chi promuove temi sociali e umanitari.

"La verità sugli attacchi del Pd a Giuseppe Conte": Antonio Socci svela il piano (sporco) dei compagni
specialmente oggi che il suo pontificato è in ribasso e - a sentire i suoi stessi sostenitori - si è totalmente impantanato (basti considerare il Sinodo sull'Amazzonia e quello tedesco). Soprattutto vuole recuperare il favore mondano in queste settimane in cui il suo Vaticano è al centro di notizie scandalistiche che mostrano - anche sul lato della riforma interna - il fallimento dell'attuale pontificato. L'esca che è stata usata, per avere il maggior risalto possibile e ottenere il grande e unanime plauso dei media mainstream e delle élite progressiste, è stato il clamoroso segnale sulla questione omosessuale. Era risaputo che Bergoglio - da cardinale di Buenos Aires - era stato a favore delle "unioni civili" in Argentina. E sappiamo che, come papa, ha «orientato nel 2015 e nel 2016 la posizione della Conferenza episcopale italiana sulla legge voluta dal governo italiano di Matteo Renzi, accettandone la formulazione» (lo scrive Maria Antonietta Calabrò sull'Huffington post).

CONTRADDIZIONI
Mai però aveva fatto un pronunciamento pubblico esplicito così, perché contraddice il magistero ufficiale, di sempre, della Chiesa. La novità dunque è enorme. A Sinistra, in Italia, c'è chi l'ha interpretato addirittura come un segnale positivo per l'approvazione del Ddl Zan (che secondo la Cei rischia «derive liberticide» contro le opinioni non allineate). L'esternazione papale ha gettato il mondo cattolico nello sconcerto e nella confusione. Ma di questo Bergoglio non si preoccupa. Per lui le questioni dottrinali o morali o spirituali servono solo strumentalmente per raggiungere uno scopo che è sempre, solo e totalmente politico.

LA STORIA
Il recente libro del professor Loris Zanatta, uscito da Laterza, "Il populismo gesuita (Peron, Fidel, Bergoglio)", mostra benissimo la natura tutta politica del gesuitismo sudamericano e di Bergoglio in particolare. Dunque qual era il principale scopo politico di questa operazione? Il bersaglio più grosso, quello contro cui tutto il sistema mediatico e le élite globaliste sono scatenate: Donald Trump. È lui che mina il progetto obamiano e clintoniano che, nella forsennata finanziarizzazione dell'economia occidentale, impose la Cina come fabbrica del mondo, a spese del ceto medio e dei lavoratori occidentali (e curiosamente l'attacco più micidiale alla riconferma di Trump - che era sicura a gennaio - gli è arrivato proprio dalla Cina: il Covid-19). Il pontificato di Bergoglio è figlio dell'epoca Obama/Clinton e condivide la loro ideologia globalista, dentro cui c'è migrazionismo e fanatismo ecologista. L'eventuale riconferma di Trump sarebbe un colpo durissimo per questa ideologia e per questo blocco di potere. Così stanno scatenando il finimondo e anche Bergoglio partecipa alla campagna anti Trump perché l'elettorato cattolico americano è decisivo. Così, a pochi giorni dal voto, è stato lanciato questo incredibile super spot a favore di Biden. Basta vedere il trailer del film. Infatti comincia con il Covid in chiave ecologista, perché nell'ideologia bergogliana il virus sarebbe un prodotto non del regime cinese, ma delle nostre offese all'ambiente (ci sono pure le immagini del terremoto che non si sa cosa c'entri con l'ecologia).

"Vediamo se hanno le palle? Per ora solo le poltrone". Socci, il retroscena con cui affonda Renzi: bravo solo ad abbaiare

PROPAGANDA
Poi c'è la glorificazione di Bergoglio come divo mondiale, "purificatore" della Chiesa e "salvatore" dell'umanità. Ed ecco immagini scelte ad hoc: quelle relative a George Floyd (il cui tragico caso è stato usato immotivatamente contro Trump); quindi "casualmente" spunta l'attuale candidato Dem, Biden, che è accanto a Bergoglio mentre parla al Congresso americano. Infine è la volta della "profetessa" della religione ecologista, Greta Thunberg, inquadrata in Piazza San Pietro mentre saluta Bergoglio. A questo punto inizia un lungo comizio migrazionista che culmina sul muro fra Usa e Messico. Qui appare l'immagine di Trump e si sentono le parole di fuoco di Bergoglio che tuona: «una persona che pensa solo a fare muri e non fare ponti non è cristiano». È il famoso attacco a Trump che Bergoglio fece nella campagna elettorale del 2016. È riproposto oggi in questo trailer "elettorale" nonostante sia noto che il muro col Messico lo abbiano voluto (anche) i Dem e soprattutto dopo quattro anni in cui Trump, a differenze dei predecessori, non ha fatto neanche una guerra e ha realizzato molti accordi di pace nel mondo.

Alla fine appare il card. Tagle (filippino di origini cinesi) che è il candidato di Bergoglio alla sua successione. Questa la clamorosa intrusione di Bergoglio nella campagna presidenziale, a dieci giorni dal voto. Come si ricorderà giorni fa Bergoglio si rifiutò di ricevere il Segretario di Stato americano, Mike Pompeo, arrivato a Roma per scongiurare il rinnovo dell'accordo Vaticano/Cina, perché - fece sapere Bergoglio - sarebbe stata un'interferenza a favore di Trump nella campagna presidenziale. Lui - che nel frattempo ha rinnovato il nefasto accordo con la Cina - aveva in serbo un clamoroso comizio: pro Biden.

liberoquotidiano.it

nolimetangere
Tutte le manfrine dell'èlite globalista e dei suoi accoliti in abiti religiosi e non, non scalfiranno un concetto che è scolpito nel cuore degli americani: un Presidente non puó dire bugie.
Scolpite come le tavole di Mosè. Non si spostano da ció. E fanno bene.
E Biden nel primo dibattito ha risposto a Trump che il figlio non era un drogato.
Ora che le foto nel laptop del figlio e gli account porn…More
Tutte le manfrine dell'èlite globalista e dei suoi accoliti in abiti religiosi e non, non scalfiranno un concetto che è scolpito nel cuore degli americani: un Presidente non puó dire bugie.
Scolpite come le tavole di Mosè. Non si spostano da ció. E fanno bene.
E Biden nel primo dibattito ha risposto a Trump che il figlio non era un drogato.
Ora che le foto nel laptop del figlio e gli account porno del figlio, sono resi pubblici, e lo si vede con la pipa di crack in bocca, e ora che si sa, perchè rese pubbliche le chat in cui veniva proibito al figlio, da tutta la famiglia di avvicinarsi soltanto ad un minore figlio di un familiare, a cui aveva già fatto qualcosa e che il padre, Joe Biden aveva scongiurato denunce, e sono pubbliche le foto ia del giovane Biden sia con due donne che con un minore nel suo letto, non si capisce se maschio o femmina, perchè l'articolo inglese the non specifica il genere, e dopo che Joe Biden ha mentito sui rapporti del figlio e suoi anche con lUcraina, affari sporchi e che un giudice ucraino era stato rimosso perchè indagava su ció e fu Biden padre a chiederne espressamente la testa, e dopo i soldi ricevuti dalla moglie del sindaco di Mosca, appare chiaro che il giovane sia enormemente invischiato come facilitatore e procacciatore di cose illegali per sè e per il padre sfruttando il padre e la sua posizione politica.E il padre si faceva sfruttare. O forse era lui che mandava il figlio in avanscoperta.
E non finisce qui, perchè il giovane ha dovuto riconoscere e passare gli alimenti al figlio avuto con una spogliarellista mentre era ancora sposato.
Insomma gli americani sani sono la maggior parte e non amano queste cose e non si fidano e non si fideranno mai di un mentitore che non ha saputo educare il figlio.

E l'élite globalista lo sa bene, che il gioco si è voltato a favore di Trump. Mettere in ginocchio l'economia americana per il covid19 mandato dai cinesi, mandare infetti nelle case di riposo per far strage di ospiti come è avvenuto, e BLM e Antifa liberi di aggredire i bianchi, per odio proveniente da una dietrologia storica narrata ad arte per ingannare questa gente pescata nella microcriminalità delle periferie i cui caporioni sono al soldo dei globalisti, mentre gli Antifa sono mercenari addestrati in Siria, e quindi pericolosi, beh sono cose a cui è stato dato ordine di sfasciare tutto perchè non vi sarebbero state reazioni. E erano solo e in tutti gli stati a guida Democratica. E anche la parola denocratica è un inganno.
Poi hanno tentato di dire che il gruppo dei Proud Boys che manifestavano per Trumo era un gruppo di suprematisti bianchi. Ma è stato chiaramente indicato che il capo è di origine creola e africana e quindi di bianco non c'è nulla, ed anche questa balla è stata sgonfiata.
L'attacco alle chiese ha prodotto solo male. La famiglia americana va a messa la domenica, o comunque va nei propri luoghi di culto per le funzioni, ed attaccare e vandalizzare le chiese cattoliche ha provocato sdegno.
Il delitto non paga!
Il delitto ovverossia reato e peccato dà una parvenza immediata di successo ma poi...?
E dunque in piena schizofrenia, stanno invitando a votare per posta, terrorizzando la popolazione per il covid19.
Trump ha dimostrato che si guarisce. Berlusconi idem. Tutto sta nell'avere la giusta terapia. E lo sanno anche i demoniaci globalisti tant'è che la vietano da noi perchè economica, troppo economica, e quindi accessibile ai poveri. Se non si ha cura adatta le cose si complicano. Certo se si vuol diminuire la popolazione mondiale, il covid19 non curato bene apre la strada..
Ma Trump ha promesso che quella cura avuta lui e che lo ha guarito sarà gratuita per tutti
Stiamo assistendo, se si fa caso, a un duello.
Trump ha dichiarato pubblicamente di invocare Gesù e Maria in aiuto.
Apriti cielo! Come Salvini con il rosario in mano.. La religione nella politica? Mai! Poi Bergoglio entra in politica a piedi uniti e va bene!!!!

Ma facessero capire, questa prepotenza di imporre il loro pensiero cone giusto mentre viene smascherato che non lo è, e loro insistono a negare l'evidenza da dove viene? Non è certo democrazia! Ma si chiamano democratici e non lo sono. Si chiamano illumibati e sono tenebra. Si chiamano buonisti e sono pessimi enpi.
Allora questa prepotenza e mistificazione della verità e dissimulazione non è roba satanica? E loro di rimando: :chi dice che quel che tu dici sia verità?
Cioè o questi sono tutti ubriachi o drogati o sono pazzi lucidi, perchè non ammettono nemmeno quel che vedono con i loro occhi e sentono con le loro orecchie!
Quindi il duello continua, e si danno ben da fare a buttare scatoloni pieni di schede elettorali, li si trovano gettati e immagino che verranno sostituiti con scatoloni pieni di voti per Biden. Accompagnare il tutto con copia di documento di identità? E che ci vuole specialmente negli stati a guida democratica, accedere agli archivi della motorizzazione civile o alle anagrafi. Difatti così deve essere avvenuto e sarà in corso visto che votano anche i morti. E votano perfino due volte! Saranno in libera uscita perchè è il loro periodo!
E che dire, come si sa, negli USA è facile cambiare nome legalmente e completamente. Facile davvero. Allora che dire che ci sono schede in cui la stessa persona che ha avuto magari tre identità precedenti, vota. Da una volta, come fisicamente è una persona, vota 4 volte e spedisce 4 schede?
Certo controlleranno, ma sarà un lavoro difficile e lungo. Votare di persona!! Uno è uguale a uno, eh si, nel voto così dovrebbe essere! Ma non nelle professioni, per le lauree, nei meriti, nelle carriere sudate senza avere ricevuto propizie pedate per andare avanti! Lì uno non vale uno!

E che dire della lettera pubblicata dove si legge che l'emergenza pandemia deve durare fino al 3 novembre? Toh guarda che combinazione.Se la ritrovo la inserisco. Non ricordo mittente e destinatario, ma parte delka ghenga...
E che dire del terrorismo mediatico per far votare per posta, e così fare la classica mandrakata?

Allora tutto concorre in ogni ambito e con ogni mezzo a sottomettere gli USA.
In Italia è stato più facile.
Opzione due che si ha? Guerra civile. Mors tua vita mea.
La stanno portando a questo.
Per cui nella visuale più ampia, nel contesto più ampio, diciamo a volo d'aquila, le parole di Bergoglio a favore delke unioni civili vanno considerate come un possibile harakiri. Tutto quello che la cupola massonica ha fatto e fa, si ritorcerà prima o poi contro di loro stessi.
Tradire come viene tradita la Sacra Scrittura e il Magistero della Chiesa Cattolica in questi 7 anni di pattume, si ritorcerà contro loro stessi che tradiscono.La fine di Giuda la conosciamo.