ilgiornale.it

Qualcuno era comunista. Però continua a fingere di aver perso la memoria

Una storia del Pci e dei suoi eredi di piacevole lettura ma con alcune concessioni al luogo comune. E interrogativi attualissimi che restano senza …
N.S.dellaGuardia
Leggere anche "Processo è morte di Stalin" del grande Eugenio Corti.
Stalin non poteva esistere senza il comunismo, o marxismo-leninismo che dir si voglia. E processare l'uno come capro espiatorio (sistema becciu mccarrick??) lasciando redivivo il secondo, fino ai piedi del Muro, è un crimine secondo solo al perpetuare la morte e la distruzione dell'umanità.
L'ideologia dei partitucoli italiani, …More
Leggere anche "Processo è morte di Stalin" del grande Eugenio Corti.
Stalin non poteva esistere senza il comunismo, o marxismo-leninismo che dir si voglia. E processare l'uno come capro espiatorio (sistema becciu mccarrick??) lasciando redivivo il secondo, fino ai piedi del Muro, è un crimine secondo solo al perpetuare la morte e la distruzione dell'umanità.
L'ideologia dei partitucoli italiani, che hanno vissuto di riflesso, di compromesso, a comando di forze sempre esterne, solo per tirare a campare, avere i media e i poteri legislativi e giudiziari in mano, fa quasi ridere.
I marmocchietti politici nostrani, di ieri e di oggi, il cui lungo e triste elenco di traditori e straccioni della Patria, e che nonostante tutto ancora "osano" parlare e sentenziare, o peggio lodare il "dragone" cinese, sono da compiangere, ma anche da mandare in esilio. E da dichiarare una volta per tutte NON ITALIANI, anzi ANTI ITALIANI.
E poi non curarsi più di loro.