Clicks8

Padre Alfredo Cremonesi - Senza ritorni e senza soste

inadoga Il 7 febbraio 1953, a Donoku, nella lontana Birmania ( oggi Myanmar ), dopo 27 anni di ininterrotto apostolato, veniva ucciso P. Alfredo Cremonesi, missionario italiano, del PIME (Pontificio …More
inadoga Il 7 febbraio 1953, a Donoku, nella lontana Birmania ( oggi Myanmar ), dopo 27 anni di ininterrotto apostolato, veniva ucciso P. Alfredo Cremonesi, missionario italiano, del PIME (Pontificio Istituto per le Missioni Estere), originario della diocesi di Crema. All'avvicinarsi del pericolo (era infatti in corso una sanguinosa guerra civile, intrisa anche di motivazioni religiose), P. Cremonesi non aveva voluto abbandonare i suoi figli, ma aveva deciso rimanere accanto a loro per difenderli, pagando così con la vita la sua fedeltà a Gesù Buon Pastore. La sua uccisione veniva subito salutata come un martirio. La diocesi di Crema, dieci anni fa, ha ritenuto doveroso aprire presso la Congregazione dei Santi, a Roma, il processo per la sua beatificazione. Nel sessantesimo del suo martirio l'Ufficio missionario diocesano ha realizzato questo DVD dal titolo "Senza ritorni e senza soste", per promuove la conoscenza del Missionario cremasco tra i fedeli della diocesi e sostenere la causa della sua beatificazione. don Giuseppe Pagliari
Fr Alfredo Cremonesi – a new Blessed martyred in Myanmar

Father Alfredo Cremonesi, an Italian PIME priest was beatified at a Holy Mass in the northern city of Crema on Saturday. A missionary in Myanmar (formerly Burma) for 28, he was killed on 7 February 1953.

www.vaticannews.va/…/cremonese-missi…