Clicks12

Suor Teresina di Gesù Obbediente evangelizzatrice alla scuola di Gesù

P.Elia
Suor Teresina di G. O. evangelizzatrice alla scuola di Gesù Vangelo di Domenica 26 Aprile 2020 III di Pasqua Cari fratelli e sorelle, Suor Teresina di G.O. ci aiuta a capire come il Messaggio di …More
Suor Teresina di G. O. evangelizzatrice alla scuola di Gesù Vangelo di Domenica 26 Aprile 2020 III di Pasqua Cari fratelli e sorelle, Suor Teresina di G.O. ci aiuta a capire come il Messaggio di Purezza della Bianca Regina dei Gigli, carisma a lei donato da Gesù, attraverso Madre Liliana del Paradiso, ci conduce per una via facile e sicura nel “cuore” stesso del mistero dell’essere e dell’operare di Dio, così come si è manifestato in Gesù, Figlio di Dio e Salvatore del mondo. Nello specifico, leggendo nel bellissimo articolo, “Tu preghiera di sangue”, il brano dove Madre Liliana descrive la metodologia pastorale di annuncio del Vangelo usata da Suor Teresina, sono rimasto colpito dalla straordinaria somiglianza con la strategia usata da Gesù con i discepoli di Emmaus il cui racconto ascolteremo Domenica, 26 di Aprile, III Domenica di Pasqua. Vediamo allora, in sintesi, questa somiglianza come per tappe… Innanzitutto cosa fa Gesù nella sua misericordia senza limiti se non avvicinarsi, in incognito, ai due discepoli, e, come un pellegrino qualsiasi, camminare con loro, mettersi in ascolto e, entrando empaticamente “in contatto” con il loro cuore, condividerne le gioie e le speranza, le attese e le delusioni, le speranza e le angosce.. Pensavamo, speravamo …. Ed ecco che Madre Liliana ricordando Suor Teresina alle prese con un gruppo di ragazze ne sottolinea la sua presenza materna, amorevole in ascolto di tutte le loro piccole o grandi gioie, speranze, timori e angosce riguardo al futuro. Erano, afferma Madre Liliana, ragazze alla ricerca della loro propria identità. “Ti rivedo circondata da un gruppo di ragazze vivaci e chiacchierine nel nostro piccolo cenacolo di Barra. Fra un punto e l’altro di ricamo, ti confidano le loro esperienze, i loro problemi, le loro difficoltà ad inserirsi nella società, a trovare un posto di lavoro, a vivere in armonia nella propria famiglia. Sono ragazze insoddisfatte di se stesse, dell'educazione ricevuta, dell'avvenire incerto che attende loro. Ragazze alla ricerca di una propria identità.” Il passo successivo di Gesù è quello di illuminare le menti confuse e riscaldare i cuori agghiacciati dei due discepoli con l’annuncio della Parola di Dio. Infatti cominciando da Mose apriva loro la mente su tutto ciò che era stato scritto dai Profeti sul conto del Messia….: Non bisognava che il Cristo patisse queste sofferenze per entrare nella sua gloria? Ed ecco che Madre Liliana racconta che interrogata da una ragazza sul perché sorridesse sempre, su quale fosse il segreto della sua continua gioia, Suor Teresina risponde in modo lucido, puntuale e inequivocabile: il suo segreto è “Amare Gesù e lasciarsi amare da Lui!” E a questo punto Suor Teresina comincia a raccontare il folle amore di Gesù per tutti e per ciascuno che lo porta a dare la vita per la salvezza del mondo… “Vedi Alma, è Gesù il vero agente del nostro cammino, è Lui che conduce il nostro andare e che vuole costruire con noi la nostra storia, la Sua storia d’amore in ognuno di noi. Basta amarLo, abbandonarsi al Suo amore e lasciarLo fare”. Man mano che parli di Gesù, della sua bontà , della sua tenerezza, della sua solitudine eucaristica, la tensione svanisce da questi giovani volti , gli occhi s’illuminano di una luce nuova… Per concludere, cari fratelli e sorelle, l’effetto che l’annuncio di Gesù provoca nei discepoli è un cuore che arde e trabocca di gioia incontenibile per cui essi non volendo perdere quel forestiero lo invitano a restare con loro. Resta con noi perché si fa sera … E allo “Spezzare il Pane” i loro occhi si aprono e riconoscono Gesù …. Ritornando all’episodio della Serva di Dio, Il risultato del suo raccontare l’Amore sconfinato di Gesù produce nelle menti e nei cuori delle fanciulle una luce , una gioia e una pace, così scrive Madre Liliana : “E non solo Alma, ma tutte ritornano a casa con la pace nel cuore. Hanno compreso che per ritrovare se stesse è necessario ritrovare Gesù, imparare a farGli spazio, a farlo entrare nel contesto del proprio quotidiano…” E siccome “fare spazio” a Gesù nel proprio cuore significa in modo specialissimo accogliere e entrare in comunione con Lui nella santa Eucarestia, Suor Teresina prima di congedarle fa un invito alle ragazze: “Vi aspetto domani per fare un pò di compagnia a Gesù nel silenzio del suo Tabernacolo!”. E ogni giovedì e ogni Domenica pomeriggio sono lì puntuali , nella Chiesa di san Domenico , ai piedi dell’altare. Ad esse si uniscono frotte di bambini e madri di famiglia, coinvolti tuti nello stesso amore per Gesù Eucaristia. (Madre Liliana, La tua storia d’amore, ed Lilium, pag 142- 143)