Clicks411
Fatima.
1

Cosa sono i "contagiati"?

Categoria: Medicina & Salute

Pubblicato: 12 Luglio 2020

di Luca Speciani


Non serve essere virologi, infettivologi o epidemiologi. Basta essere medici per avere chiara la differenza tra un “contagiato” e una persona che “ha incontrato il virus”. Il contagiato è solo colui che presenta i sintomi della malattia. O abbiamo colpevolmente dimenticato i postulati di Koch, distratti da una medicina disumanizzata e ipertecnologica?

Ogni giorno entriamo in contatto con decine di virus diversi, quasi sempre innocui. Siamo forse continuamente “contagiati”? Il contagiato è malato. Gli altri sono sani. Sani. E pure protetti.

Perché dunque la stampa continua a parlare di “focolai di contagiati”, quando ormai numerose stime ci dicono che quasi un terzo della popolazione ha incontrato il virus costruendone gli anticorpi? A quale scopo propalare una terminologia menzognera che mantiene alta la paura per un pericolo che appare ormai vinto e debellato? Perché chi prima tanto sbraitava contro le fake news ora ci offre solo il suo silenzio complice?

Non è chiaro a tutti che se accettiamo questo inganno, la scuola finirà un giorno dopo essere iniziata? Perché al primo bimbo che avrà 37,5 di febbre faranno il test all’intera classe trovando circa un terzo di “contagiati” e manderanno in quarantena tutti, compresi coloro che con costoro avranno avuto contatti. Magari proponendo il TSO a qualche “contagiato” che fosse per sbaglio andato al lavoro.

www.luogocomune.net/…/5561-cosa-sono-…
N.S.dellaGuardia
Ottimo.
Potessimo svegliarci in massa dalle menzogne che ci stanno raccontando per preparare il terreno alla loro adorata "seconda ondata".
Che ci sarà e sarà la summa delle montature e delle strategie di coercizione tanto care al neoumanesimo.
Chi si presterà a consegnare il paese a tutto ciò, piddini giuseppi e compagnia bella, la pagherà. Cara.