it.news
879

Ortodosso serbo: Đoković fuori dagli Open d'Australia prima dell'obbligo vaccinale

Il numero uno del tennis mondiale, Novak Đoković, è stato deportato dall'Australia perché ha resistito all'obbligo della vaccinazione anti-Covid. Adesso è FUORI dagli Australian Open.

È tornato in patria, in Serbia, il 17 gennaio. È probabile che venga bandito anche dal prossimo torneo del Grande Slam , gli Open di Francia: in Francia vige un rigido regime del Covid.

Đoković ha superato di recente l'iniezione da coronavirus. Secondo standard medici normali, doveva essere esentato dall'obbligo vaccinale; invece il regime del Covid in Australia ha creato "interesse pubblico" revocando il visto a Đoković e invocando una teoria cospirativa secondo cui la presenza stessa del campione poteva alimentare "sentimenti anti-vaccino". Cacciarlo sarebbe stato necessario per tenere gli Open "sicuri".

Đoković è un Cristiano Ortodosso. Secondo sua madre, una Cattolica croata, prega almeno due volte al giorno. Nel 2011, ha donato $100'000 al monastero di Gracanica, in Kosovo. Una delle sue frasi più famose: "Prima di essere un atleta, sono un Cristiano Ortodosso".

L'immagine sotto lo mostra in preghiera in una chiesa serba con il figlio.

#newsPhnnucpdue