Montfort AJPM

Sui vaccini Draghi ci ricatta

Le Regioni riapriranno solo quando avranno vaccinato tutte le fasce a rischio, e in ogni caso saremo costretti a vaccinarci per anni contro il …
gianlub2
Anche su quello è stata costruita tutta la truffa: no, il virus non è mai stato isolato
PanMer
Io continuo a non capire se il virus "originale" è stato sequenziato del tutto e se no, come fanno ad individuare varianti, se non conoscono nemmeno l'"originale"?
gianlub2
In un paese "normale" questa gente dovrebbe essere giustiziata in pubblica piazza
gianlub2
.....E siccome il pasquale commenta contrariato....aggiungo anche il "compagno di merende" comunista Bergoglio.....che il Signore li maledica in eterno....e questo avverrà sicuramente
N.S.dellaGuardia
Anche se ha ragione, non maledica. Non serve e fa male a lei.
fidelis eternis
Ricordo di aver letto in antichi testi cristiani, esenti dal virus buonista-modernista, che per amare e difendere il bene bisogna odiare il male, prima di tutto in noi stessi ovviamente (chi Mi ama rinneghi sé stesso..., dice Cristo,), e ovviamente in qualunque salsa si presenti, combattendo a viso aperto che li diffonde con malizia e inganno.
Massimo M.I.
Odiare il peccato e amare il peccatore, difficile ma " amate i vostri nemici e fate del bene a quelli che vi odiano, benedite chi vi maledice" San Michele rivolgendosi a satana disse: ti sgridi il Signore. Se ciò è troppo alto per noi, almeno non male diciamo, perché l'odio ha lo stesso colore
fidelis eternis
San Michele disse " ti punisca il Signore", è un po' diverso dal " ti sgridi". La punizione è frutto della Giustizia Divina, così come l' assoluzione è frutto della Divina Misericordia, che però presuppone la conversione, il pentimento, il ravvedimento operoso e il cambiamento di vita ( tutte cose che Bergoglio si guarda bene dal dire, volendo ingannare le anime semplici e fiduciose anche nei …More
San Michele disse " ti punisca il Signore", è un po' diverso dal " ti sgridi". La punizione è frutto della Giustizia Divina, così come l' assoluzione è frutto della Divina Misericordia, che però presuppone la conversione, il pentimento, il ravvedimento operoso e il cambiamento di vita ( tutte cose che Bergoglio si guarda bene dal dire, volendo ingannare le anime semplici e fiduciose anche nei falsi pastori...)
gianlub2
A me "maledire" Bergoglio e Draghi non fà del male, anzi, mi ricorda che con il "male" non si discute
gianlub2
Si deve tenere presente che Bergoglio e Draghi sono anime ormai già perse eternamente, quindi i precetti "amate i vostri nemici e......" "Odiare il peccato ed amare il peccatore" non sono applicabili a questi
N.S.dellaGuardia
Giudichi le opere, se vuole, non le persone.
Sfinx 1
Mi risulta che il giudizio di un' anima spetta solo a Dio, non di certo agli uomini.
gianlub2
"Li riconoscerete dai frutti".....Colui che lo ha detto si riferiva a persone. Poichè il male in queste persone è connaturato, io giudico le persone attraverso i "frutti" e poichè i "frutti" sono marci la persona che li compie è altrettanto "marcia". Appellarsi a quest "affermazioni di comodo" significa distogliere lo sguardo per condannare apertamente il male dove è presente.
gianlub2
....e chi fà questo, parandosi dietro ad affermazioni quali "giudicare le opere e non le persone" oppure " il giudizio di un'anima spetta a Dio", significa essere in qualche modo complici del male che sono e fanno Bergoglio e Draghi
One more comment from gianlub2
gianlub2
all'inferno non ci vanno le opere delle persone, ci vanno le persone stesse
N.S.dellaGuardia
All'inferno ci vanno le persone che rifiutano Dio fino all'ultimo istante (e forse anche dopo...), non le persone che decide lei...
gianlub2
Dio queste persone le ha già giudicate per la morte eterna ora che sono in vita perchè le ha abbandonate alle proprie mani nel male, non hanno più nessuna possibilità di salvezza e quella che "all'ultimo istante" si possono salvare è una "favola" che non corrisponde alla realtà
N.S.dellaGuardia
Non la capisco. Lei si sta mettendo al posto di Dio, ma non se ne rende conto.
"Non giudicate e non sarete giudicati!"
La "favola" come la chiama lei corrisponde esattamente alla festa che si celebra oggi, Domenica in Albis e della Divina Misericordia!
gianlub2
Sono Bergoglio e Draghi che si mettono al posto di Dio. "Non giudicate e non sarete giudicati" rispetto a persone di cui solo Dio può conoscere la coscienza ma di quelle di cui parliamo "non giudicare" diventa complicità con il loro male, di questo lei se ne rende conto oppure no? o tira fuori queste massime per una sua "posizione di comodo"? La Divina Misericordia non c'entra nulla con la "…More
Sono Bergoglio e Draghi che si mettono al posto di Dio. "Non giudicate e non sarete giudicati" rispetto a persone di cui solo Dio può conoscere la coscienza ma di quelle di cui parliamo "non giudicare" diventa complicità con il loro male, di questo lei se ne rende conto oppure no? o tira fuori queste massime per una sua "posizione di comodo"? La Divina Misericordia non c'entra nulla con la "salvezza all'ultimo istante" di cui parla rispetto a Bergoglio e Draghi
gianlub2
A lei non le entra in testa che una volta che il Signore ha emesso il suo decreto di condanna ha espresso la Sua Perfetta Giustizia, e la Sua Misericordia non ha più posto
N.S.dellaGuardia
E mi dica, allora: quando Dio avrebbe "emesso il suo decreto di condanna" per delle persone ancora in vita??
N.S.dellaGuardia
In discussione non sono le malefatte delle due persone in questione, riguardo a cui abbiamo la stessa opinione (mi risparmi quindi le inutili allusioni su complicità ecc.), bensì la presunzione di conoscere o meno i giudizi di Dio, i suoi imperscrutabili disegni di Salvezza, il portato della Sua Misericordia.
Solo la superbia può indurre a sostituirsi a Lui nel giudizio di condanna. Qui ne va …More
In discussione non sono le malefatte delle due persone in questione, riguardo a cui abbiamo la stessa opinione (mi risparmi quindi le inutili allusioni su complicità ecc.), bensì la presunzione di conoscere o meno i giudizi di Dio, i suoi imperscrutabili disegni di Salvezza, il portato della Sua Misericordia.
Solo la superbia può indurre a sostituirsi a Lui nel giudizio di condanna. Qui ne va non delle malefatte di chi se la vedrà con Dio nel proprio giudizio particolare, ma del decidere noi al posto di Dio su di esse. Questo non sta a noi deciderlo, né decidere che Dio lo faccia secondo le nostre interpretazioni.
gianlub2
Guardi che il Signore non ha bisogno di aspettare "l'ultimo istante" per emettere giudizio, tanto più ora che viviamo negli ultimi tempi apocalittici in cui si avverano le profezie contenute in questo libro.