Clicks1.2K

INVITO AI VERI CATTOLICI, LO SCISMA S'AVVICINA...

... "Il patriarca di Costantinopoli è uno strumento modernista delle forze globaliste anticristiane allo stesso modo di papa Francesco, di cui è un grande fan. L'attaccamento del patriarca Bartolomeo all'ecumenismo ortodosso – cattolico romano fa preoccupare alcuni ortodossi, ch pensano che si unirà a Roma. Se lo facesse, ovviamente, qualche "ortodosso" modernista potrebbe seguirlo. D'altra parte, una mossa del genere creerebbe sicuramente uno scisma mondiale che lo lascerebbe praticamente da solo. Da solo, il patriarca di Costantinopoli ha una congregazione nativa di poche migliaia di greci in Turchia, una penisola di monaci e alcune chiese greche della "diaspora" sparse per il mondo. Non è certo una base di potere" ...
ortodossiatorino.net/Blog.php?id=8712
SOLOVKI OLOCAUSTO IGNORATO
QUALCUNO CONOSCE LA MAIL DI EUGEN DREWERMANN???

Mi permetto di osservare che l'espressione "ortodosso/a" nacque in Oriente nelle controversie cristologiche, per distinguere i "veri cattolici" dai "falsi cattolici" eretici, ariani, monofisiti, monoteliti, ecc... Tutt'ora gli ortodossi si percepiscono con quel termine nel senso di "veri cattolici". Letteralmente sarebbe dal greco όρθος, …More
QUALCUNO CONOSCE LA MAIL DI EUGEN DREWERMANN???

Mi permetto di osservare che l'espressione "ortodosso/a" nacque in Oriente nelle controversie cristologiche, per distinguere i "veri cattolici" dai "falsi cattolici" eretici, ariani, monofisiti, monoteliti, ecc... Tutt'ora gli ortodossi si percepiscono con quel termine nel senso di "veri cattolici". Letteralmente sarebbe dal greco όρθος, (orthos) "retto", "corretto" e δόξα (doxa), "opinione", "dottrina", anche "retta/vera gloria/lode liturgica", dunque si percepiscono come i "veri cattolici", dalla "vera preghiera". Padre Taft spiegava che l'Oriente cristiano fu la parte trainante del cristianesimo fino all'occupazione turca dell'Impero d'Oriente, dopo la

quale scese una cappa di piombo sull'Oriente che lo martirizzò e paralizzò per secoli, tartari, mongoli, teutonici, polacco-lituani e via massacrando fino al comunismo. Padre Taft diceva che l'Oriente tende a piegarsi, ma non spezzarsi, mentre l'Occidente a non piegarsi, ma a spezzarsi, infatti tutto il nord Africa era cristiano latino e non ne rimane più nulla, se non chiese diplomatiche. Da poco l'Oriente stava tornando libero, ma subito guerre balcaniche, Kosovo, guerra jugoslava, Ucraina, Siria, ecc... Di nuovo a insanguinarlo e paralizzarlo, eccetto la Russia tornata libera. Solo coi Franchi in epoca carolingia, che cercavano ogni pretesto polemico e anche violento pur di legittimarsi, delegittimando il vero Impero Romano d'Oriente, i due termini vennero separati e rivestiti di connotati confessionali contrapposti, cosa mai prima avvenuta, quando cattolico e ortodosso coincidevano ed erano analoghi. Lo storico, teologo, arciprete greco ortodosso Yoannis (o Yannis, John, Giovanni...) Romanides o Romanidis spiega come i Franchi, da barbari incolti usi alla violenza, introdussero l'uso delle armi per risolvere controversie teologiche non alla loro altezza intellettuale, questa prassi spesso poi continuò, come in modo interessante spiega anche l'ex prete cattolico, psicanalista e teologo tedesco Eugen Drewermann, che penso neanche conosca Romanide(i)s e la curiosa coincidenza dì tesi interpretativa. Ho provato a cercare una mail di Drewermann per informarlo di questa curiosità, ma mai l'ho trovata. Penso sarebbe molto interessante per lui conoscere Romanid(i)es. Qualcuno conosce come comunicargli?
SOLOVKI OLOCAUSTO IGNORATO
Padre Andrew Phillips insiste sul fatto che malgrado gli orrori cui assistiamo, i finti papa di Roma e patriarca di Istanbul, sicuramente massoni, uniti nell'intento di associarsi nella "nuova religione mondiale" anticristica, nell'attuale Ortodossia il Fanar turco rappresenta, come detto anche qui, poco-niente tra il popolo, in stragrande maggioranza appartenente alle chiese romena, slave e …More
Padre Andrew Phillips insiste sul fatto che malgrado gli orrori cui assistiamo, i finti papa di Roma e patriarca di Istanbul, sicuramente massoni, uniti nell'intento di associarsi nella "nuova religione mondiale" anticristica, nell'attuale Ortodossia il Fanar turco rappresenta, come detto anche qui, poco-niente tra il popolo, in stragrande maggioranza appartenente alle chiese romena, slave e dell'antica Rus'. Non scrivo percentuali perché a memoria non le ricordo, mi pare un 90% verso un 10 o meno. Il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi. Perciò la giudeo-massoneria è particolarmente scatenata contro la Russia e la Chiesa ortodossa della Rus', in Russia, cosiddetta "ù-krajna" (nome inventato, "sul confine") e Serbia. Si avvera il detto della Terza Roma? Padre Phillips ne è certo, a condizione che i russi si pentano e convertano e restaurino lo Tsar cristiano, il Katekon. Chi vivrà, vedrà. Cristo è risorto! È veramente risorto! Certamente vedremo, di qua, o di là, con Cristo! Non praevalebunt! Anche se si passerà calvario e croce, come detto nel n. 675 del Catechismo cattolico: “Prima della venuta di Cristo, la Chiesa deve passare attraverso una prova finale che scuoterà la fede di molti credenti. La persecuzione che accompagna il suo pellegrinaggio sulla terra svelerà il mistero di iniquità sotto la forma di una impostura religiosa che offre agli uomini una soluzione apparente ai loro problemi, al prezzo dell’apostasia dalla verità. La massima impostura religiosa è quella dell’Anti-Cristo, cioè di uno pseudo-messianismo in cui l’uomo glorifica se stesso al posto di Dio e del suo Messia venuto nella carne“
Massimo M.I.
O Signore nostro Dio, Tu sei il solo Re Santissimo
e Sovrano di tutti i Popoli. Noi Ti preghiamo Si-
gnore, sperando ardentemente di ricevere da Te,
o Re Divino, misericordia, pace, giustizia e ogni
bene. Proteggi, o Signore nostro Re, le nostre
famiglie e la nostra terra natale. Prenditi cura di
noi, te ne pre-ghiamo, o Dio Fedelissimo!
Proteggici dai nostri nemici e risparmiaci il tuo
Giusto …More
O Signore nostro Dio, Tu sei il solo Re Santissimo
e Sovrano di tutti i Popoli. Noi Ti preghiamo Si-
gnore, sperando ardentemente di ricevere da Te,
o Re Divino, misericordia, pace, giustizia e ogni
bene. Proteggi, o Signore nostro Re, le nostre
famiglie e la nostra terra natale. Prenditi cura di
noi, te ne pre-ghiamo, o Dio Fedelissimo!
Proteggici dai nostri nemici e risparmiaci il tuo
Giusto Giudizio.
lamprotes
Qualche mese fa, il patriarca Bartolomeo ha visitato la penisola del monte Athos nella quale sa di avere diversi monasteri contrari al suo "modus operandi". In una riunione colà tenuta ha affermato pressapoco questo: "E' inutile opporsi: più prima che poi ci sarà l'unificazione con il Cattolicesimo romano". I monaci che lo ascoltavano rimasero esterefatti, alcuni si misero pure a piangere. Chi …More
Qualche mese fa, il patriarca Bartolomeo ha visitato la penisola del monte Athos nella quale sa di avere diversi monasteri contrari al suo "modus operandi". In una riunione colà tenuta ha affermato pressapoco questo: "E' inutile opporsi: più prima che poi ci sarà l'unificazione con il Cattolicesimo romano". I monaci che lo ascoltavano rimasero esterefatti, alcuni si misero pure a piangere. Chi o cosa spinge Bartolomeo a questo passo al punto da informarne pure i suoi più espliciti oppositori? Questa è la domanda fondamentale. Quel che è certo è che pensare di unire l'Ortodossia con il Cattolicesimo odierno, significa non rendersi conto che l'attuale Cattolicesimo, quello di Bergoglio, se di Cattolicesimo ancora si deve parlare, ha indebolito o negato quelle che fino a poco tempo fa erano le basi antiche sulle quali pure gli ortodossi convenivano. Non parlo dei punti controversi sui quali c'è sempre stata discordia. Parlo di punti basilari come la necessità e indispensabilità di Cristo per la salvezza, la legge morale tradizionale, la prassi liturgica tradizionale... La dichiarazione di Bartolomeo a favore dell'unità proprio oggi pare dunque essere una dichiarazione a favore del relativismo che Bergoglio ha direttamente o indirettamente favorito.
Massimo M.I.
Pare proprio!
Massimo M.I.
Grazie per l'articolo che mi - ci fa capire realtà a noi distanti, io credo in vece che quello che il Signore stia attuando è un crogiolo che purificherà la nostra fede, se la salvezza viene dalla chiesa Cattolica, come veniva una volta da Israele, potrebbe essere questi i tempi in cui "i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità" la liturgia di oggi sembra confermare questa mia …More
Grazie per l'articolo che mi - ci fa capire realtà a noi distanti, io credo in vece che quello che il Signore stia attuando è un crogiolo che purificherà la nostra fede, se la salvezza viene dalla chiesa Cattolica, come veniva una volta da Israele, potrebbe essere questi i tempi in cui "i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità" la liturgia di oggi sembra confermare questa mia tesi: lui è il vero pastore, con le basi buone della vera dottrina cattolica e della ortodossa dovrebbe essere più facile arrivare al buon Pastore. Oltre a ciò, essendo Bergoglio non papa eletto correttamente per la mafia di San Gallo, non è papa, e perciò a me non crea nessuno scrupolo!
Ez 34:1 Mi fu rivolta questa parola del Signore: 2 «Figlio dell'uomo, profetizza contro i pastori d'Israele, predici e riferisci ai pastori: Dice il Signore Dio: Guai ai pastori d'Israele, che pascono se stessi! I pastori non dovrebbero forse pascere il gregge? 3 Vi nutrite di latte, vi rivestite di lana, ammazzate le pecore più grasse, ma non pascolate il gregge. 4 Non avete reso la forza alle pecore deboli, non avete curato le inferme, non avete fasciato quelle ferite, non avete riportato le disperse. Non siete andati in cerca delle smarrite, ma le avete guidate con crudeltà e violenza. 5 Per colpa del pastore si sono disperse e son preda di tutte le bestie selvatiche: sono sbandate. 6 Vanno errando tutte le mie pecore in tutto il paese e nessuno va in cerca di loro e se ne cura. 7 Perciò, pastori, ascoltate la parola del Signore: 8 Com'è vero ch'io vivo, - parla il Signore Dio - poiché il mio gregge è diventato una preda e le mie pecore il pasto d'ogni bestia selvatica per colpa del pastore e poiché i miei pastori non sono andati in cerca del mio gregge - hanno pasciuto se stessi senza aver cura del mio gregge - 9 udite quindi, pastori, la parola del Signore: 10 Dice il Signore Dio: Eccomi contro i pastori: chiederò loro conto del mio gregge e non li lascerò più pascolare il mio gregge, così i pastori non pasceranno più se stessi, ma strapperò loro di bocca le mie pecore e non saranno più il loro pasto. 11 Perché dice il Signore Dio: Ecco, io stesso cercherò le mie pecore e ne avrò cura. 12 Come un pastore passa in rassegna il suo gregge quando si trova in mezzo alle sue pecore che erano state disperse, così io passerò in rassegna le mie pecore e le radunerò da tutti i luoghi dove erano disperse nei giorni nuvolosi e di caligine. 13 Le ritirerò dai popoli e le radunerò da tutte le regioni. Le ricondurrò nella loro terra e le farò pascolare sui monti d'Israele, nelle valli e in tutte le praterie della regione. 14 Le condurrò in ottime pasture e il loro ovile sarà sui monti alti d'Israele; là riposeranno in un buon ovile e avranno rigogliosi pascoli sui monti d'Israele. 15 Io stesso condurrò le mie pecore al pascolo e io le farò riposare. Oracolo del Signore Dio. 16 Andrò in cerca della pecora perduta e ricondurrò all'ovile quella smarrita; fascerò quella ferita e curerò quella malata, avrò cura della grassa e della forte; le pascerò con giustizia.