Clicks923
Fatima.
1

In diretta da Milano - Le bocche della verità

youtube.com/watch?v=BsLe6tC90DI

Iniziativa dell'associazione "La Genesi" che ha riunito molti pensatori "eterodossi" per offrire ai cittadini un diverso punto di vista rispetto alla situazione drammatica che stiamo vivendo oramai da più di un anno. Parteciperanno Dr. Mariano Amici, Ornella Mariani, Enrico Montesano, Pierfrancesco Belli, Alessandro Meluzzi, Armando Manocchia, Dr. Silvana De Mari
fidelis eternis
Pensierini della sera…e del mattino:

Anonimo ha detto...
La cronaca mainstream descrive il Covid come una terribile minaccia per la salute.
I Governi e la Chiesa l’affrontano secondo i dettami della scienza.
Tre sono le opzioni da prendere in considerazione, semplici e intuitive, di cui due in buonafede:
1) - i governi e la chiesa hanno reagito come si deve;
2) - i governi e la chiesa hanno esag…More
Pensierini della sera…e del mattino:

Anonimo ha detto...
La cronaca mainstream descrive il Covid come una terribile minaccia per la salute.
I Governi e la Chiesa l’affrontano secondo i dettami della scienza.
Tre sono le opzioni da prendere in considerazione, semplici e intuitive, di cui due in buonafede:
1) - i governi e la chiesa hanno reagito come si deve;
2) - i governi e la chiesa hanno esagerato e sbagliato;
in pratica avrebbero reagito in preda al panico, assecondando suggeritori catastrofisti che hanno suggerito le misure adottate.
3) - la terza implica invece che ci sia della malafede: i governi e la chiesa stanno mentendo e hanno altre ragioni per farlo: il panico è diffuso artatamente, rilanciato attraverso un martellante coro massmediatico, mirante a indottrinare, condizionare e minacciare.
La questione del “great reset” pianificato dall’agenda 2030 è interessante: avere l’intenzione, da parte di potenti burattinai, di condurre il mondo intero nel porto del loro progetto non basta per dire che lo scenario si concretizzerà.
Ha bisogno di “aiutini”.
Questo virus ne ha tutti i connotati, per cui la sua pericolosità come malattia è infinitamente inferiore alla propedeutica al reset.
Una cordigliera di denaro, potere e coercizione alimenta questo cancro che ha contagiato buona parte delle realtà istituzionali, comprese quelle religiose, cattolici inclusi.
Persino la mitica democrazia è spazzata via imbrogliando qua e là le elezioni e attivando, promuovendo, rilanciando o sopendo e oscurando con grande tempismo le eventuali proteste di chi le inscena.
Siamo in presenza di un inedito storico: il “colpo di globo”, un colpo di stato globale.
Se qualcuno sente puzza di anticristo e falso profeta è difficile dargli torto.

La scienza ha prestato argomenti, lasciando poi ai manipolatori di professione il compito di farne pseudoscienza e fantareligione, gonfiando i numeri o creando parametri e test necessari per dichiarare indispensabili le contromisure, facendone legge in barba alle costituzioni e alla normale giurisprudenza, diritto canonico e dottrina.
I vaccini sono un ulteriore tassello sulla via del reset: è ingenuo scandalizzarsi per i profitti che ne derivano, o sui soldi che fanno circolare, poiché il busillis è ben altro.
18 aprile 2021 18:20

Anonimo ha detto...
J.R.R. Tolkien, da "Lo Hobbit": "Saruman ritiene che soltanto un grande potere
riesca a tenere il male sotto scacco.
Ma non è ciò che ho scoperto io.
Ho scoperto che sono le piccole cose…
le azioni quotidiane della gente comune
che tengono a bada l’oscurità (....)."

La tirannia instauratasi non è costruita sulla forza. Non c'è stato nessun golpe militare, non è capeggiata da nessun leader carismatico e belligerante. Oggi la vera dittatura è quella del "comportamento". Un metodo di governo mellifluo, subdolo, che fa dell'autocontrollo e della minaccia la sua possanza. È questa la novità, è questo il suo perverso marchio di fabbrica. In questo contesto la condotta è perciò fondamentale. Ignorare, il più possibile, i dettami dell'autorità, i suoi metodi di rieducazione comportamentale, le sue astruse norme pseudoscientifiche, la sua vergognosa propaganda, diviene essenziale. Tutto ciò rappresenta l'embrione del cambiamento, la speranza di poter sovvertire il corso, che sembra segnato, degli eventi. La ribellione parte oggi, quindi, dai piccoli gesti, in apparenza insignificanti. La vera rivoluzione, il vero atto di ribellione che ci fa uscire dal gregge, sta proprio in questo. I "comportamenti" hanno più forza di quanto crediamo. Sono bussola, sono stella polare. Infondono, nella loro apparente semplicità, in noi stessi e nel prossimo il coraggio per affrontare le sfide quotidiane. Per camminare, a testa alta, tra le rovine del mondo moderno.
19 aprile 2021 09:21