L’Italia è talmente protetta da rischiare la rovina di Claudio Martinotti Doria

Non vorrei essere nei panni di coloro che si difenderanno dicendo che hanno obbedito agli ordini, che sono stati costretti, perché tengono famiglia, perché saranno equiparabili alle SS e alla Gestapo di Claudio Martinotti Doria

Gli ultimi report dell’EUDRAVIGILANZE, che è il database dell’Agenzia europea per i medicinali che raccoglie le segnalazioni di effetti avversi ai farmaci, riportano nell’UE oltre 33mila morti e 3milioni di reazioni avverse gravi causate dai cosiddetti vaccini mRNA, farmaci genici sperimentali autorizzati condizionatamente.

E rammento che si tratta di controlli passivi, cioè l’agenzia attende le segnalazioni, e quindi i dati reali sono molto superiori, soprattutto nel nostro paese, dove i medici sono stati intimiditi, minacciati o corrotti e quasi nessuno si è prestato a inviare segnalazioni, come risulterà chiaro tra breve.

Senza dover essere necessariamente dei matematici, statistici o particolarmente dotati di capacità logiche, si può facilmente desumere che i dati riportati ufficialmente in Italia dall’AIFA, l’agenzia italiana del farmaco, che denuncia solo 16 morti accertati per reazioni avverse ai vaccini mRNA siano falsati. La popolazione dell’UE è di circa 480milioni di abitanti, considerando che i paesi dell’Est hanno una percentuale di vaccinati inferiore alla metà dell’Italia, che è il paese europeo più vaccinato in assoluto e con circa 60milioni di abitanti, significa che almeno il 20% dei morti indicati dall’EUDRAVIGILANCE avrebbero dovuto risultare in Italia, cioè oltre 6500 vittime e invece ne risultano solo 16. A meno che preferiate credere che gli italiani siano stati protetti da San Francesco d’Assisi, San Antonio da Padova e San Gennaro, i vaccinati avrebbero dovuto morire come nel resto dell’UE. L’unica differenza sostanziale è che i dati ufficiali in Italia non sono resi pubblici e i media corrotti li falsificano o negano e quando, in qualche raro dibattito pubblico non possono confutarli, li disprezzano con protervia negandone la validità, cioè negano le loro stesse istituzioni di riferimento.

Ma nonostante questo muro di omertà e censura mediatica l’evidenza emerge anche con il passaparola e la gente progressivamente se ne sta rendendo conto venendo a sapere che tra i propri conoscenti e parenti vi sono state delle vittime da vaccino, ultimamente anche tra i bambini e gli adolescenti.

Negli USA le stesse compagnie assicurative hanno reso pubblico il fatto che le morti improvvise nel corso del 2021 sono aumentate del 40% (un dato spaventoso) e di conseguenza hanno avuto un incremento enorme d’indennizzi per le polizze vita, che li costringerà ad aumentare i premi assicurativi. E’ superfluo indicarvi a cosa siano attribuibili queste morti essendovi stata una sola novità nel corso dell’anno scorso, la vaccinazione di massa.

Nonostante questa realtà inconfutabile il nostro governo composto da farabutti e sadici, spietati e corrotti, al servizio di Big Pharma e della finanza internazionale, abusando dei decreti (ben 4 in un solo mese) ed esautorando il Parlamento ha addirittura imposto l’obbligo vaccinale per gli over 50, violando non solo la Costituzione e il Codice di Norimberga (che prevede la pena di morte per chi lo vìola) ma imponendo un vaccino farlocco OGM che sicuramente provocherà la morte e gravi reazioni avverse a migliaia di italiani.

Nel frattempo si sta approssimando per il nostro paese quella che potremmo definire una “tempesta perfetta”, dal punto di vista economico e finanziario.

Lo sappiamo da mesi essendo informati degli aumenti esponenziali delle materie prime, in particolare energia e gas, che triplicherà mediamente le bollette delle aziende produttrici, costringendole a chiudere e licenziare il personale. Beffardamente dopo aver subito due o tre inoculazioni milioni di lavoratori si troveranno licenziati non perché privi di super green pass ma perché non ci sarà più lavoro, ma di questa vera emergenza sia il governo che i media non paiono preoccuparsi, perché la priorità pare sia la variante Omicron che a detta delle autorità del Sudafrica che da mesi gestisce tale esperienza è innocuo avendo sintomi simili ad un comune raffreddore e potrebbe essere la fase finale della pandemia. In Italia al contrario viene descritta come la peste nera del 1347/48 per giustificare l’ennesima imposizione di norme liberticide e deliranti, che mirano solo a consolidare il potere politico impedendo l’esercizio delle libertà individuali e sociali e libere elezioni.

A questo punto dovrebbe essere chiaro che qualsiasi autorità che si presti a perpetuare queste misure liberticide, incostituzionali e criminali, si rende complice dell’associazione a delinquere di stampo mafioso che governa il paese, e ne dovrà rispondere, e i cittadini hanno il pieno e legittimo diritto di difendersi da queste aggressioni autoritarie alla propria salute e libertà individuali. Peggio ancora per coloro che non portando una divisa, nella loro veste di imprenditori e commercianti, si presteranno per applicare tali misure restrittive alla popolazione, perché non saranno solo complici ma utili idioti che subiranno le ripercussioni economiche devastanti di tali scelte, perdendo clienti e incassi e saranno poi beffati dalla totale indifferenza governativa che li lascerà in miseria dopo averli sfruttati e depredati.

Non vorrei essere nei panni di coloro che si difenderanno dicendo che hanno obbedito agli ordini, che sono stati costretti, perché tengono famiglia, perché saranno equiparabili alle SS e alla Gestapo, anche loro 80 anni fa obbedivano agli ordini, ed erano maggiormente scusabili in quanto se disobbedivano rischiavano la vita, oggi non è così, semmai si rischiano misure disciplinari o sanzioni pecuniarie (cui si potrà fare ricorso), che è sempre meglio che perdere la propria dignità e il proprio onore per divenire servi di squallidi e scellerati quaquaraquà e ominicchi, che meritano solo disprezzo.

Vedi anche. www.cavalieredimonferrato.it

Foto dall’archivio de “Il Corriere delle Regioni”

Del 09 Gennaio 2022

Vai all'articolo: L’Italia è talmente protetta da rischiare la rovina di Claudio Martinotti Doria
N.S.dellaGuardia
Comunque tutto ciò che riescono a fare è perché glielo stiamo consentendo, o meglio lo stanno implicitamente approvando quanti scattano al primo peto di draghi-e-i-senza-speranza, obbedendo proni e zitti, maledicendo chi non si comporta come loro...
Angela Paradiso
Quanta rabbia! Mi ribolle il sangue! Questi criminali la pagheranno!
luigi di01
Di fronte allo scempio che stiamo vivendo e che progressivamente peggiorerà, avendo già perso oltre un anno di tempo (il quadro era già chiaro a dicembre - gennaio scorsi) sarebbe ora di iniziare a pensare ad una resistenza non più passiva. Sarebbe ora di iniziare a contarci, chi ha capito e chi non vuole capire, chi vuole essere schiavo e chi no, chi sta con noi tra le forze dell'ordine, tra il …More
Di fronte allo scempio che stiamo vivendo e che progressivamente peggiorerà, avendo già perso oltre un anno di tempo (il quadro era già chiaro a dicembre - gennaio scorsi) sarebbe ora di iniziare a pensare ad una resistenza non più passiva. Sarebbe ora di iniziare a contarci, chi ha capito e chi non vuole capire, chi vuole essere schiavo e chi no, chi sta con noi tra le forze dell'ordine, tra il "potere" giudiziario, tra il quarto potere. Sarebbe ora di capire e sapere quanti siamo e cosa possimo fare non solo come disubbidienza civile. Non credo che abbiamo alternative
Diodoro
Per l'esattezza, il tremendo dato statunitense riportato dal dottor Malone è del 40% di aumento delle morti per ogni causa, fra il 2020 e il 2021, nella fascia di età 15-65. Cioè nella fascia d'età che normalmente registra pochissimi morti. Il dato si riferisce all'Indiana, ed è catastrofico oltre ogni immaginazione: significa semplicemente "strage mai avvenuta nella storia in pieno svolgimento". …More
Per l'esattezza, il tremendo dato statunitense riportato dal dottor Malone è del 40% di aumento delle morti per ogni causa, fra il 2020 e il 2021, nella fascia di età 15-65. Cioè nella fascia d'età che normalmente registra pochissimi morti. Il dato si riferisce all'Indiana, ed è catastrofico oltre ogni immaginazione: significa semplicemente "strage mai avvenuta nella storia in pieno svolgimento".
"Vaccinare" la popolazione, e imporre tale TSO (trattamento sanitario obbligatorio, imposto con il ricatto o altri mezzi) significa con certezza uccidere un gran numero di persone