Clicks3

Corpus Domini

P.Elia
Corpus Domini Solennità della Santissima Eucaristia 14 Giugno 2020 Cari fratelli e sorelle, Papa Francesco qualche giorno fa, in un twitter ci ha consegnato questo messaggio: “Guardiamo la Chiesa …More
Corpus Domini Solennità della Santissima Eucaristia 14 Giugno 2020 Cari fratelli e sorelle, Papa Francesco qualche giorno fa, in un twitter ci ha consegnato questo messaggio: “Guardiamo la Chiesa come fa lo Spirito, non come fa il mondo. Il mondo ci vede di destra e di sinistra; lo Spirito ci vede del Padre e di Gesù. II mondo vede conservatori e progressisti; lo Spirito vede figli di Dio.”. Ecco cari fratelli e sorelle, lo straordinario, come direbbe Papa Francesco, DNA del Cristiano. Dio Padre, nella sua bontà e tenerezza senza limiti in Cristo suo Figlio e per opera dello Spirito Santi viene a vivere in noi e ci rende, trasformandoci dal di dentro, partecipi della sua natura divina e per questo suoi figli suoi prediletti. Quindi ciò che fa davvero la differenza non è essere di sinistra o di destra, conservatore o progressista, bianco o nero, povero o ricco, istruito o ignorante, maschio o femmina, ma essere in Cristo o non esserlo! E se uno è in Cristo, come ricorda San Paolo, è una creatura nuova, cioè è in un “processo”, per così dire, di mutazione che lo trasformerà da terreno in celeste. La Solennità del Corpus Domini, che celebriamo Domenica 14 giugno, ci ricorda proprio come la Santa Comunione è “ Il Segno efficace”del nostro essere chiamati a lasciarci trasformare “per Cristo, con Cristo e in Cristo” dallo Spirito Santo per poter vivere, un giorno, in quell’esplosione di gioia, di amore, di luce che è la Gloria di Dio. —————————————— In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo». Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno». Gv 6, 51-58