05:55
Clicks1.3K
gioiafelice
Prof. Avv. Augusto Sinagra: "Il Comm. Mattarella Sergio, il Cav. Draghi Mario e il perito chimico Giorgio Mario Bergoglio sono avvisati". Augusto Sinagra 12 November 2021 UN TIMIDO RISVEGLIO …More
Prof. Avv. Augusto Sinagra: "Il Comm. Mattarella Sergio, il Cav. Draghi Mario e il perito chimico Giorgio Mario Bergoglio sono avvisati".

Augusto Sinagra
12 November 2021

UN TIMIDO RISVEGLIO DI COSCIENZE E INTELLIGENZE?
La Corte costituzionale con sentenza n. 213 dell'11 novembre scorso, resa in tema di proroga degli sfratti anche per morosità a causa del Covid 19, ha espresso il principio della illegittimità costituzionale di una eventuale proroga dello stato di "emergenza" oltre il 31 dicembre 2021 poiché non sarebbe consentita costituzionalmente un'ulteriore compressione del diritto di proprietà, pur tenendo conto della funzione sociale della proprietà privata. Funzione sociale prevista nella Costituzione e già prima nella legislazione del Ventennio.
Se ciò vale per la proprietà privata, ancor più sarebbero costituzionalmente illegittime ulteriori "compressioni" di ben più importanti diritti costituzionali, come il diritto di libertà. Il Comm. Mattarella Sergio, il Cav. Draghi Mario e il perito chimico Giorgio Mario Bergoglio sono avvisati. Stiamo a vedere che succede. Sempre vigili con "arma al piede".
AUGUSTO SINAGRA

La Corte Costituzionale avverte il Governo sulla proroga dell’emergenza: “Non più tollerabile la compressione dei diritti costituzionali oltre il 31 dicembre”

eventiavversinews.it/…e-dei-diritti-costituzionali-oltre-il-31-dicembre/

Avvocato Edoardo Polacco

Il mondo dopo il coronavirus

Yuval Noah Harari [ FINANCIAL TIMES ]

L’umanità sta affrontando una crisi globale. Forse la più grande crisi della nostra generazione. Le decisioni prese da persone e governi nelle prossime settimane probabilmente daranno forma al mondo per gli anni a venire. Formeranno non solo i nostri sistemi sanitari ma anche la nostra economia, politica e cultura. Dobbiamo agire rapidamente e con decisione. Dovremmo anche tenere conto delle conseguenze a lungo termine delle nostre azioni. Quando si sceglie tra le alternative, dovremmo chiederci non solo come superare la minaccia immediata, ma anche che tipo di mondo in cui abiteremo una volta superata la tempesta. Sì, la tempesta passerà, l’umanità sopravviverà, la maggior parte di noi sarà ancora viva – ma abiteremo in un mondo diverso. Molte misure di emergenza a breve termine diventeranno un appuntamento fisso della vita. Questa è la natura delle emergenze.

Prof. Marco Guzzi