Clicks562
collinadelsole
4

FARSI CREMARE E' UNA BESTEMMIA

Farsi cremare è una bestemmia al Signore Nostro Gesù Cristo, Gesù prima di morire non ha mica deciso di farsi cremare!

Gesù è morto è stato sepolto e poi è risorto per salvarci dalla morte sia dell'anima subito e poi di un corpo glorioso incorruttibile quando verrà nella Gloria, Gesù da risorto ha mostrato il suo corpo vero reale e le sue piaghe ai suoi discepoli e a tanti altri, per farci capire che il nostro corpo dobbiamo sempre rispettarlo, Tommaso ha toccato anche le sue piaghe.

Se un cristiano di sua sana volontà decide prima di morire di farsi cremare è come negare la resurrezione di Gesù Nostro Signore del suo corpo e della sua vera e reale Eucarestia, “ Prendete, e mangiatene tutti: questo è il mio Corpo offerto in sacrificio per voi."

Cremare o incenerire i morti è un atto che si sviluppa a misura che si allontana dalla Fede. E’ peccato tanto grave che la Mamma Chiesa mette la scomunica -privazione ultimi sacramenti e sepoltura ecclesiastica. Perché? Si brucia rifiuti, spazzatura, ciò che non si vuole più. Per nasconderne la gravità, i Massoni, padri dell’idea, han messo la parola “cremazione” al posto di “incinerazione ”.

Perché piace tanto a satana? Odio contro Dio Creatore e il Dogma della Resurrezione della Carne, disprezzo del corpo tempio dello Spirito Santo. Cosa c’è di rispettoso a far arrostire sotto i tuoi occhi il corpo di tua madre, della tua sposa amata, del tuo sposo, della tua bambina?
Costa di meno! Falso! Riscaldare un crematorio a 800° richiede installazione pesante, energia. Un corpo non brucia in 2 minuti. E non è gratuito… nè in questo Mondo nè nell’Altro!

Non c’è posto nei cimiteri! Per trovare oro o diamanti,sappiamo scavare miniere. E per i nostri Cari, no? I primi cristiani nelle grandi persecuzioni (12 milioni di martiri in 300 anni) avevano un tale rispetto per i defunti, specialmente i Martiri, che scavarono a mano catacombe a vari piani.

Scopo di satana è allontanare i morti dai vivi e far dimenticare la realtà della Morte e dell’Eternità.
-favorisce la perdita della fede: ponendo atti empi e usando parole false,si diventa empi e falsi.
-bruciare i corpi semina pian piano che dopo la Morte non c’è più niente, nè giudizio nè eternità.
Scomparsa totale dell’amato, niente resurrezione, niente pensiero salutare del giudizio.“Dovremo usare tutti i mezzi -specialmente Tv e Scuola- per propagarne la pratica. La Chiesa , vietando il bruciare i corpi, afferma i diritti di Dio su vivi e morti, su coscienze e corpi…, l’anima spirituale e la Vita futura.”
collinadelsole
Farsi cremare è un gesto diabolico, Hitler che era il diavolo in persona, metteva i corpi mortali degli ebrei e dei cristiani nei forni crematori.
collinadelsole
Dio così tanto buono con me e misericordioso che mi ha salvato l'anima, e mi ha promesso che quando verrà nella gloria mi darà un nuovo corpo glorioso incorruttibile al suo cospetto, ed io come lo ringrazio ? Facendomi cremare! Sono proprio rispettoso nei suoi confronti ?
Sancte Joseph
È certo che Dio non ha mai voluto la cremazione, la massoneria l'ha ottenuta. È fuori di ogni dubbio che Dio non ha mai voluto la Santa Comunione in mano, la massoneria l'ha ottenuta. Ma poiché sono state "approvate dalla Chiesa" tantissimi non ci credono. Se qualcuno non ha bisogno di credere che c'è un Nemico, lo ha già nella tasca
Guardi bene per non essere fregato
collinadelsole
Cosa dice Papa Francesco: MEGLIO LA SEPOLTURA Resta il fatto che, "seguendo l'antichissima tradizione cristiana, la Chiesa raccomanda insistentemente che i corpi dei defunti vengano seppelliti nel cimitero o in altro luogo sacro", si legge nell'Istruzione. "Nel ricordo della morte, sepoltura e risurrezione del Signore, mistero alla luce del quale si manifesta il senso cristiano della morte, l'…More
Cosa dice Papa Francesco: MEGLIO LA SEPOLTURA Resta il fatto che, "seguendo l'antichissima tradizione cristiana, la Chiesa raccomanda insistentemente che i corpi dei defunti vengano seppelliti nel cimitero o in altro luogo sacro", si legge nell'Istruzione. "Nel ricordo della morte, sepoltura e risurrezione del Signore, mistero alla luce del quale si manifesta il senso cristiano della morte, l'inumazione è innanzitutto la forma più idonea per esprimere la fede e la speranza nella risurrezione corporale", perché "seppellendo i corpi dei fedeli defunti, la Chiesa conferma la fede nella risurrezione della carne, e intende mettere in rilievo l'alta dignità del corpo umano come parte integrante della persona della quale il corpo condivide la storia".