Clicks792
notiziario
5
Bergoglio amava molto Giovanni Paolo II. Sta per essere pubblicato un altro libro di interviste a Francesco. Il suo titolo sarà "San Giovanni Paolo Magno". Francesco parla di sé e ricorda anche …More
Bergoglio amava molto Giovanni Paolo II.

Sta per essere pubblicato un altro libro di interviste a Francesco. Il suo titolo sarà "San Giovanni Paolo Magno". Francesco parla di sé e ricorda anche Giovanni Paolo II dicendo di aver sentito subito una grande simpatia per lui. Afferma: "Mi piaceva molto".

Ratzinger era il Papa giusto

Quando Benedetto XVI fu eletto, Bergoglio lo considerava : "il papa giusto in questo momento". E: "Ne ero convinto e l'ho sostenuto".

Pregare il Rosario

Francesco ricorda che il giorno della sua elezione, prima di entrare in conclave, ha parlato con il cardinale Ravasi del libro di Giobbe. Mentre si contavano i voti, recitava il rosario.

Un momento buio

Il nunzio Ubaldo Calabresi ha permesso a Bergoglio di incontrare Giovanni Paolo II durante il suo viaggio in Argentina nel 1987. Francesco ricorda che questo fu durante un "momento buio della mia vita". Era appena tornato dalla Germania dove era andato "per fuggire da un clima di tensione nella mia provincia religiosa". Ricordando ancora il "momento buio" dice che - cito - "quell'incontro mi ha toccato molto, è stata una consolazione in un momento buio".

Autoritarismo

Bergoglio ammette che ha "esercitato il ruolo di responsabilità a volte con troppa fermezza". E: "Ora posso fare autocritica, ma in quel momento ho fatto come mi ha dettato la mia coscienza, e probabilmente qualcuno è rimasto ferito".

Strano incontro

Francesco racconta come il nunzio Calabresi lo trasferì nel 1992 da Cordoba a Buenos Aires a causa di alcune consultazioni. Ma a Bergoglio non fu permesso di viaggiare. Così Calabresi fece uno scalo all'aeroporto di Cordoba dove i due si incontrarono brevemente. Alla fine, si erano già salutati, e Calabresi aggiunse: "Ah, un'altra cosa, lei è stato nominato vescovo ausiliare di Buenos Aires. Il padre generale ha dato il suo consenso".

Una festa di compleanno?

Una situazione simile si verificò poi nel 1997, quando il Nunzio Calabresi invitò Bergoglio a pranzo, che si concluse con una torta e una bottiglia di champagne. Bergoglio chiese: "Festeggi il tuo compleanno? Calabresi rispose: "No, stiamo festeggiando la tua nomina a coadiutore".

Bergoglio baciò la mano di Giovanni Paolo II

Francesco ricorda come Giovanni Paolo II lo fece cardinale nel 2001: "Mentre ero inginocchiato per ricevere la berretta cardinalizia, sentii un forte desiderio, non solo di scambiare il segno della pace, ma di baciargli la mano. Qualcuno mi ha criticato per questo gesto, ma per me è stato spontaneo".
Francesco I
Ed il fatto che Giovanni Paolo II abbia dato una notevole spallata ai regimi comunisti dell'Europa dell'est, non ha dato fastidio al compagno don Bergoglio ?
N.S.dellaGuardia
Cosa tocca leggere!
"Amava molto San Giovanni Paolo II..." ma odia di tutto cuore le opere da lui realizzate, come la ex Pontificia Accademia per la Vita e la Famiglia, e ciò che rappresentava, da lui stesso con grande miserdiscordia DISTRUTTO.
C'è una sola cosa peggiore della falsità, ed è l'ipocrisia che spesso ad essa si accompagna. Parole vuote, ma buone per chi "vuole crederci".
Francesco I
Possibile che Ravasi e Bergoglio abbiano recitato il Rosario? Una volta erano cattolici?
il vandea
Secondo me hanno problemi nel recitare l' Ave Maria. Poi, giunti al Gloria al Padre, vengono assaliti da convulsioni. Al secondo mistero ci vuole l'esorcista.
Marziale
Come il Serpente amava Adamo ed Eva.