Clicks953
it.news
3

Vescovi di Biden difendono l'eroe abortista

Il cardinale di Chicago (USA), Balse Cupich, ha ripreso l'arcivescovo di Los Angeles, José Gomez, Presidente dei Vescovi USA, per aver criticato le posizioni di Joe Biden sull'aborto.

Usando parole dure, Cupich ha definito la dichiarazione di Gomez "sconsiderata" lamentando che è stata abbozzata "senza un input del comitato amministrativo della conferenza" – senza discuterne la veridicità.

In una seconda dichiarazione, Cupich lamenta che milioni di persone sono stati colpiti da "malattia, povertà e razzismo." Usando un linguaggio infantile, Cupich ha dichiarato di sperare che "il futuro sia ispirato, come ha chiesto il Santo Padre, dai sogni comuni."

Il cardinale di Newark, Joseph Tobin, ha detto a CatholicNews.com di non aver capito perché gli attivisti per la vita Cattolici usino "parole molto dure" – come se in un aborto il problema fossero le "parole".

Il vescovo di San Diego, Robert McElroy, ha parlato di un "percorso di riconciliazione, recupero della nostra società, riparare l'anima del paese e portare avanti il bene comune" ma non ha spiegato come potrebbe accadere tutto ciò se Biden promuove l'aborto.

#newsHqucqkyqnh

Christoforus78
Come osa un vescovo criticare un progressista? Denigrare un catto-comunista? Anche solo il pensiero che un cosiddetto vescovo possa condividere il punto di vista di una Lady Gaga qualsiasi fa rabbrividire.
N.S.dellaGuardia
Sono giunti i tempi cupi(ch)
nolimetangere
Ora i vescovi li scelgono tra gli abortisti, o gay, o entrambi, o imprenditori o politicanti, mica se sono fedeli a Cristo. È un dettaglio trascurabile.

SE CI TROVIAMO IN QUESTO EMPASSE LA RESPONSABILITÀ È DI QUEL CLERO MASSONE E TRADITORE DEI VALORI CATTOLICI.