Clicks32

Radio Raptus International "Ora d'aria" ...il miglior "spot contro la droga" che io abbia mai visto.

gioiafelice
Bruno: Ciao a tutti, Bruno Iori al microfono, sono le 3 e 30 e comincia in questo momento "Ora d'aria", un nuovo programma di Radio Raptus International. A condurlo ci sarà il sottoscritto, Benassi …More
Bruno: Ciao a tutti, Bruno Iori al microfono, sono le 3 e 30 e comincia in questo momento "Ora d'aria", un nuovo programma di Radio Raptus International. A condurlo ci sarà il sottoscritto, Benassi Ivan.... e basta. E' sabato notte e in questo momento molti di voi avranno di meglio da fare che stare ad ascoltare noi alla radio... Qualcuno avrà di peggio da fare, o se la starà spassando, ne sono sicuro... ma sono convinto che tanti di voi, che guarda caso avranno 18-20 anni, sono lì che non si lasciano stare neanche a quest'ora di sabato. Io non so com'era avere 18-20 anni negli anni Cinquanta o Sessanta, ma so cosa vuol dire per me e per tanti altri averli adesso... Questo 1977 è un gran casino, c'è un gran movimento in giro... non so dire se è bello o brutto, però... però è veloce. Ci sono le bombe, c'è il movimento studentesco, ci sono le radio libere, ci sono i genitori, che sempre di più sono come tu giuri che non sarai mai... ci sono le utopie, le religioni e ci sono appunto, quelli che non si lasciano stare...

Freccia: Vuoi dire che tocca a me?

Bruno: Secondo me si... ci sono i buchi, e in mezzo a tutto questo c'è il nostro bisogno di saperne di più.... stiamo viaggiando senza cartina, o con una cartina illeggibile... beh, secondo me è arrivato il momento che questa cartina ce la facciamo noi... e una volta fatta la facciamo circolare!

Freccia: Si dicono un sacco di stronzate sull'eroina.

Bruno: E vero! Tu, ad esempio, come hai cominciato?

Freccia: Io mi sono lasciato cominciare... è stata una tipa a farmi provare, a me nn sarebbe mai venuto in mente di infilarmi un ago in vena.

Bruno: E perché hai lasciato che lei lo facesse?

Freccia: Beh, probabilmente quella volta più che chiedermi "perché"... mi sono chiesto "perché no?"

Bruno: E com'è stato?

Freccia: Beh, quella volta lì bellissimo... mi è arrivata una gran botta e... sono sparite di colpo tutte le stronzate! Un gran calore ... e poi come... come tanti orgasmi tutti insieme... lungo la schiena, sulle gambe, dappertutto!!

Bruno: E poi?

Freccia: E poi ho fatto come fanno tutti... cioè mi son detto "mi buco ancora una o due volte, tanto poi smetto quando mi pare".

Bruno: È andata così?

Freccia: No... mi sa che non va mai così! Io almeno dopo un paio di volte c'ero già dentro...

Bruno: Cioè?

Freccia: Vuol dire che ne vuoi sempre di più... e più te ne fai e più te ne serve... e allora è facile che mandi a puttane tutto!

Bruno: Cioè?

Freccia: Cioè!! Cioè devi rubare hai capito? Perché non te la regala nessuno!! Comunque dopo un po' smette anche di darti piacere... però stai male se non ti buchi.... e allora ti fai solo per essere normale... comunque alla fine diventa una cosa tra te e lei e tutto il resto non conta più un cazzo...

Bruno: Come sei riuscito a smettere?

Freccia: Cacandomi addosso... cacandomi addosso! Con lo stomaco che si spaccava e il cuore a mille... gran botte di caldo e poi di freddo e... una paura boia di morire di dolore... ho passato dieci giorni in un letto che continuavo a sporcare e che una persona continuava a pulire... se non era per lei sicuramente non ne venivo fuori. Però sai... non so se posso dire di aver proprio smesso... cioè si, da qualche mese non mi faccio più però... forse è meglio se non ci penso troppo, ecco!

lucianoligabuefanclub.com/radiofrecciadialogo.htm