Clicks424
Cherche la vérité

I vescovi traditori d’Italia promuovono Biden. I vescovi di retta fede sono in grado di promuovere il vero successore di Pietro? (+ video)

Avvenire, il quotidiano dei vescovi italiani, “beatifica” in modo manipolativo Joe Biden.

Citazione dei vescovi italiani: “Biden è un uomo di riconciliazione …”

Risposta: Che riconciliazione intendono i vescovi italiani se Biden non è riconciliato con Dio? Un prete cattolico fu persino costretto a negargli la Santa Comunione poiché le sue opinioni pubbliche contraddicono gli insegnamenti della Chiesa cattolica. Biden è un inconciliabile promotore dell’uccisione di bambini non nati, anche nel nono mese. È anche noto per sostenere la sodomia e l’ideologia di genere. Il suo più stretto collaboratore è un transessuale. I vescovi italiani, con il sostegno di Biden, negano pubblicamente l’insegnamento cattolico e i comandamenti di Dio.


11:46Guarda questo video su: open-truth.wistia.com/medias/vmv474fbb8 ugetube.com/watch/1NsGnl26H8BLroV cos.tv/videos/play/24194836729204736 I vescovi traditori d’Italia promuovono Biden. I vescovi di retta fede sono in grado di promuovere il vero successore di Pietro?

Citazione: (Biden) dopo una lunga vita plasmata dalla fede …”

Risposta: Chiediamo, con quale fede? Quale fede è che approva la sodomia contro la quale la Sacra Scrittura mette in guardia, parlando della punizione del fuoco eterno? (Gd 1, 7) Che tipo di fede è che promuove l’uccisione dei bambini non ancora nati? Che tipo di fede è che gli permette di commettere una gigantesca falsificazione dei risultati delle elezioni? I vescovi italiani che hanno composto una preghiera al demone Pachamama così come coloro che sono gli autori di un inno a Biden, hanno probabilmente la sua stessa fede. Ma tale fede è la via all’inferno.

Onorevoli Vescovi italiani, siamo convinti che molti di voi non siano d’accordo con questa posizione della Conferenza episcopale italiana nei confronti di Biden. Ci rivolgiamo a voi, i vescovi sinceri che avete a cuore la vera restaurazione della sanguinante Chiesa cattolica. Un’operazione spirituale di salvataggio è oggi assolutamente necessaria. Segnaliamo solo tre manifestazioni di apostasia dell’invalido Papa Bergoglio: 1) ha legalizzato l’idolatria pubblica intronizzando il demone Pachamama, 2) ha approvato la sodomia promuovendo unioni dello stesso sesso associate all’adozione criminale di bambini, 3) egli promuove nuovi vaccini mRNA e mDNA che inoltre contengono idrogel con biochip.

Ogni vescovo e sacerdote cattolico sa che Bergoglio è per questi crimini scomunicato dalla Chiesa secondo la Sacra Scrittura (Gal 1, 8-9) e secondo la Bolla dogmatica Cum Ex Apostolatus Officio. Chiediamo: chi deve fare il passo salvifico e schierarsi con coraggio, anche a costo di persecuzioni, contro questo criminale che sta distruggendo l’insegnamento salvifico di Cristo e lo stesso papato?

Molti vescovi soffocano la loro coscienza e, per falsa paura, rimangono sotto la maledizione che Bergoglio ha fatto attirare con la sua apostasia non solo su se stesso ma anche su di loro. I vescovi hanno paura di difendere il depositum fidei e i comandamenti di Dio.

Lo giustificano con il fatto che non possono opporsi radicalmente all’arcieretico per non provocare un presunto scisma.

Molte volte nella storia della Chiesa ci sono stati due o anche tre Papi contemporaneamente, ma nessuno di questi Papi, veri o falsi, ha mai proclamato un nuovo insegnamento – uno pseudo vangelo – che distrugge alla radice la via della salvezza. È anche per ragioni storiche che voi, Vescovi italiani, dovreste essere i primi a fare un passo salvifico, che è nella situazione attuale il doppio papato.

In effetti, la Chiesa guadagnerà così un vero Papa e Bergoglio si rivelerà falso. Se qualcuno vuole rimanere sotto la maledizione e nell’eresia, può restare con Bergoglio. Chiunque appoggerà il Papa ortodosso, che voi avrete installato in modo straordinario in questa situazione straordinaria, non sarà più sotto la maledizione.

La Chiesa è ora, infatti, in uno stato di Sede Vacante perché un pubblico eretico che si è scomunicato dalla Chiesa non può esserne il capo. Potrebbe forse essere il capo di un’anti-Chiesa, ma non della Chiesa di Cristo.

Voi che formate il solido nucleo ortodosso dei vescovi italiani avete una grande responsabilità per l’attuale papato. Salvo che non sostenete l’insediamento di un nuovo Papa, incorrerete in una grande punizione di Dio e difficilmente sarete in grado di stare nell’ora della morte e davanti al giudizio di Dio. Dio ora vi sta dando l’opportunità di eliminare la maledizione sia da voi stessi sia dall’intera Chiesa cattolica. Ma questo richiede un passo eroico di fede per amore di Cristo e per la salvezza delle anime immortali.

Cari vescovi italiani di retta fede, cosa vi impedisce di chiedere all’autorità morale tra vescovi italiani, che è l’arcivescovo C. M. Viganò, di accettare il papato?! Una situazione straordinaria richiede un passo straordinario. Non abbiate paura di fare questo passo. Sarete un esempio per altri vescovi di retta fede in tutto il mondo di unirsi a voi. Cari vescovi italiani di retta fede, Dio vuole che voi facciate questo passo. Che la Madre di Dio e tutti i martiri e santi italiani vi ottengano la luce e la forza per questo passo salvifico!

In Cristo,

+ Elia

Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino

+ Metodio OSBMr + Timoteo OSBMr

Vescovi segretari


21 novembre 2020

Il Patriarcato Cattolico Bizantino (PCB) è una comunità di monaci, sacerdoti e vescovi che vivono in monasteri. Il Patriarcato è guidato dal patriarca Elia con due vescovi segretari, + Timoteo e + Metodio. Il PCB nacque dalla necessità di difendere le verità cristiane fondamentali contro le eresie e l’apostasia. Non riconosce lo pseudo papa Bergoglio e non gli è subordinato.

Sottoscriviti al servizio di NewsLetter di PCB

vkpatriarhat.us4.list-manage.com/…4da3e3582e1ecefc&id=c8496b93c3