Christmas Campaign: Financial Insights
Clicks20
Irapuato
31 ottobre: Santa Maria dell’Immacolata Concezione (María Isabel Salvat Romero). Nessuna come lei. Sadversavulnera anta Maria dell'Immacolata Concezione Titolo: Vergine Nascita: 20 febbraio 1926, …More
31 ottobre: Santa Maria dell’Immacolata Concezione (María Isabel Salvat Romero). Nessuna come lei.

Sadversavulnera anta Maria dell'Immacolata Concezione

Titolo: Vergine

Nascita: 20 febbraio 1926, Madrid, Spagna

Morte: 31 ottobre 1998, Siviglia, Spagna

Ricorrenza: 31 ottobre

Tipologia: Commemorazione

Maria Isabella Salvat Romero nacque il 20 febbraio 1926 nel quartiere di Salamanca a Madrid. Figlia di una famiglia agiata rifugiatasi in Portogallo durante la tempesta della «Guerra civile» e poi rientrata nella capitale spagnola nel 1939.

Entrò a diciott'anni tra le Suore della Compagnia della Croce assumendo il nome di suor Maria della Purissima della Croce, una Congregazione fondata a Siviglia nel 1875 da Angela de la Cruz (anche lei già proclamata santa nel 2003). Un Istituto di suore dedito al servizio ai poveri e agli anziani infermi oltre che all'educazione delle ragazze, all'interno del quale questa ragazza dell'alta società di Madrid diventò Maria dell'Immacolata Concezione.

Durante il suo generalato venne beatificata la fondatrice, Ángela de la Cruz (novembre 1982), canonizzata appunto nel 2003. Madre María Purísima de la Cruz ricevette in casa propria Giovanni Paolo II, che andò a fare una visita dopo aver presieduto la cerimonia di beatificazione.

Nel 1977 fu eletta superiora generale delle Suore della Compagnia della Croce in Spagna, Argentina e Italia e riconfermata per ben tre volte, rimanendo alla guida di questa Congregazione per ventidue anni. Questa responsabilità non le impedì, comunque, di continuare a vivere in prima persona con grande umiltà il servizio agli ultimi, con un'attenzione particolare ai figli dei poveri e agli ammalati.

Maria salì al creatore il 31 ottobre 1998 e molti sollecitarono l'apertura della causa di beatificazione che non tardò ad arrivare nel 2010, con un rito presieduto dal cardinale Angelo Amato nello stadio di Siviglia davanti a 45mila persone. È stata canonizzata il 18 ottobre 2015 da Papa Francesco.