Clicks504
notiziario
9
Cardinale Zen, Mons. Schneider: i cattolici di vecchio rito lotteranno La vera messa non sparirà . Il Rito Antico attira le famiglie giovani e i giovani e non scomparirà nonostante il Motu Proprio …More
Cardinale Zen, Mons. Schneider: i cattolici di vecchio rito lotteranno

La vera messa non sparirà


. Il Rito Antico attira le famiglie giovani e i giovani e non scomparirà nonostante il Motu Proprio Traditionis custodes. Questo è il messaggio centrale di una conferenza online con il cardinale Zen e il vescovo Schneider il 9 agosto. L'evento è stato organizzato dal musicista di chiesa Aurelio Porfiri. Altri partecipanti erano John Rao, Felipe Alanis, James Bogle e Robert Moynihan.

La vecchia messa in Cina. Il cardinale Zen ha descritto la sua esperienza in chiesa durante l'infanzia. Suo padre era un convertito. Lui stesso voleva diventare sacerdote, ma i missionari lo fermarono perché era appena stato confermato. Dovrebbe sposarsi e poi mandare un figlio al seminario. Il padre ha seguito il consiglio. I suoi primi cinque figli erano femmine. Zen era il sesto figlio e il primo maschio. Il padre assisteva alla messa con lui ogni giorno, la domenica anche cinque in diverse chiese. Per il figlio, questo è stato meraviglioso e per niente noioso. Fu lì che nacque la sua vocazione. Oggi ci sono troppe chiacchiere nella liturgia, ha detto Zen. Le persone non sono razionaliste che rispondono solo alle parole. Si tratta di un'atmosfera spirituale, ha detto. Citazione: "La vecchia messa significava un abbandono dello spirito, di tutta la persona". Ecco perché lo Zen ama particolarmente il canto gregoriano. Zen può cantare il Dies Irae della Messa da Requiem interamente a memoria. Lo desidera per il suo funerale. Durante la conferenza dal vivo ha dato un campione e ne ha cantato alcuni versi.

Nessuna restrizione. Per il cardinale Zen, la messa romana è "molto preziosa" e spiritualmente utile. Egli spera che la Traditionis custodes non venga messa in pratica in modo così disastroso come la sua formulazione permetterebbe. A Hong Kong, dice, non ci sono problemi con i cattolici altrui e la vecchia messa non è stata limitata.

Non è cambiato nulla. L'avvocato inglese James Bogle suppone che la maggior parte delle Vecchie Messe rimarrà. In Inghilterra, solo un vescovo ha emesso divieti. Bogle trova strano chiamare la messa straordinaria e l'eucaristia ordinaria. La Chiesa non ha due, ma due dozzine di riti. Non si potrebbe chiamare "straordinario" un rito vecchio di duemila anni. L'affermazione più importante di Bogle era: La Messa romana è il più antico rito della Chiesa, più antico delle liturgie bizantine. Risale in parte alla Preghiera del Tempio. Al contrario, la Nuova Messa di Paolo VI è un rito di nuova invenzione. La Seconda Preghiera Alta è stata scritta nel ristorante tra vini costosi.

Il Novus Ordo rifiuta il Concilio. Lo storico americano John Rao riferisce che a New York quasi tutti o tutti i seminaristi vogliono celebrare la vecchia messa. Il numero di fedeli alla vecchia messa sarebbe raddoppiato con il Covid. L'anno 2021 è diverso dal 1969, ha detto, aggiungendo che i cattolici di oggi non si tireranno indietro ma combatteranno. Attraverso Francesco, l'autorità del papato è stata minata e sostituita dalla volontà privata del reggente. Rao vede questo come radicato nel nominalismo. Egli chiama questa una tendenza di una dittatura sudamericana, dove la volontà del lider maximo è venduta come voce profetica e imposta con la forza. Sull'affermazione di Francesco che i cattolici di vecchio rito rifiuterebbero il Vaticano II, Rao dice che questo è di fatto il caso nelle parrocchie Novus Ordo.

Pinterest
Beitrag ändern
Beitrag entfernen
lamprotes
Tonini, mi permette un sorriso un po' compassionevole quando dice: "Il concilio ha salvato la Chiesa Cattolica dall'estinzione"? Il concilio, qualsiasi concilio, prima di essere voluto da Dio è attività umana nella quale si mescolano tante anime. Solo quando il corpo intero della Chiesa, anche a distanza di molto tempo, lo fa suo, allora si può dire che è "volontà di Dio". L'idea che "ipso facto"…More
Tonini, mi permette un sorriso un po' compassionevole quando dice: "Il concilio ha salvato la Chiesa Cattolica dall'estinzione"? Il concilio, qualsiasi concilio, prima di essere voluto da Dio è attività umana nella quale si mescolano tante anime. Solo quando il corpo intero della Chiesa, anche a distanza di molto tempo, lo fa suo, allora si può dire che è "volontà di Dio". L'idea che "ipso facto" sia qualcosa di ispirato da imporre è prettamente ideologica e non tiene conto che, nella Chiesa, gli eventi soteriologici funzionano con la logica dell'incarnazione e del discernimento che chiedono MOLTO TEMPO, non con la logica magica dell' "Ipso facto"! Lo stesso riguarda pure una cosiddetta "riforma" liturgica dove non si può né si deve esautorare tutto il corpo ecclesiale e tanto meno creare fratture tra ieri e oggi. Detto ciò (che non è affatto scontato per chi ragiona con l'ideologia ecclesiale da anni settanta), chi salva la Chiesa è solo Cristo, non una semplice attività umana o un concilio che, come il Vaticano II, è ben lungi dall'essere assimilato o voluto da tutto il corpo ecclesiale, checché ne dica la gerarchia.
Giorgio Tonini
Va beh, preciso. Detto in altre parole: Dio ha salvato la Sua Chiesa Cattolica II dall’estinzione inducendo Papa Giovanni XXIII ad indire nei tempi giusti il Concilio Vaticano II, mediante suggerimento dello Spirito Santo. Dopo un periodo di assestamento e di travaglio, che stiamo tuttora vivendo, prevedibile, la Chiesa Cattolica, che è sempre stata guidata dallo Spirito Santo (Ella è sempre …More
Va beh, preciso. Detto in altre parole: Dio ha salvato la Sua Chiesa Cattolica II dall’estinzione inducendo Papa Giovanni XXIII ad indire nei tempi giusti il Concilio Vaticano II, mediante suggerimento dello Spirito Santo. Dopo un periodo di assestamento e di travaglio, che stiamo tuttora vivendo, prevedibile, la Chiesa Cattolica, che è sempre stata guidata dallo Spirito Santo (Ella è sempre Santa, sia ante Concilio e sia post Concilio), sarà pronta ad affrontare le nuove sfide che Le verranno dalle legioni di satana: abbiamo davanti tempi difficili, che i credenti, solo con una fede adulta possono fronteggiare. Ovviamente, io mi riconosco sotto la guida di papa Benedetto XVI.
N.S.dellaGuardia
Questa che lei va affermando da quando è su gloria, è una sua tesi non supportata da altro che sue convinzioni, ideologie o pensieri. Nessun dato concreto, reale, oggettivo sulla vita della Chiesa, sul suo cammino, sulla sua Fede, conferma neanche in minima parte questa sua tesi, più che altro ideologica. Può ripeterlo pure o in duecento altri modi diversi o variazioni sul tema: la sostanza non …More
Questa che lei va affermando da quando è su gloria, è una sua tesi non supportata da altro che sue convinzioni, ideologie o pensieri. Nessun dato concreto, reale, oggettivo sulla vita della Chiesa, sul suo cammino, sulla sua Fede, conferma neanche in minima parte questa sua tesi, più che altro ideologica. Può ripeterlo pure o in duecento altri modi diversi o variazioni sul tema: la sostanza non cambia.
Giorgio Tonini
Ribadisco: inutile cercare frutti copiosi adesso, che è troppo presto, essendo che il Concilio Vaticano II non è ancora entrato “a regime” e per ottenere questo, come osservato nel commento sopra da lamprotes ci vuole MOLTO TEMPO. Intanto, ciononostante, io vedo lo stesso già oggi molti frutti: le Parrocchie, seppure con qualche difficoltà, sono ancora in piedi (senza il Concilio sarebbero …More
Ribadisco: inutile cercare frutti copiosi adesso, che è troppo presto, essendo che il Concilio Vaticano II non è ancora entrato “a regime” e per ottenere questo, come osservato nel commento sopra da lamprotes ci vuole MOLTO TEMPO. Intanto, ciononostante, io vedo lo stesso già oggi molti frutti: le Parrocchie, seppure con qualche difficoltà, sono ancora in piedi (senza il Concilio sarebbero scomparse), i Movimenti dei focolarini, dei neopentecostali, del Rinnovamento dello Spirito, di CL, ecc. sono vivaci e ben incardinati nella Chiesa, i Santuari Mariani continuano a conoscere afflusso di devoti, nuove ordinazioni sacerdotali ci sono sempre. Insomma, come un albero ancora giovane, il Concilio ha cominciato a dare i suoi frutti. Solo un cieco, solo uno schiavo ma proprio schiavo dei propri schemi mentali nei quali si è ingabbiato, non li può vedere. E allora, se uno è scettico, cosa ci sta a fare nella Chiesa Cattolica? … vada con lo scismatico Lefevre, non se ne parla più…e così siamo felici tutti.
N.S.dellaGuardia
😂 😂
I "frutti" sono già presenti e copiosi. Non c'è bisogno di aspettare nemmeno un giorno per "contemplarli" già in tutto il loro "splendore".
Aspetti pure e ne vedrà molti altri a breve, brevissimo giro. Altrettanto "splendidi e splendenti".
Giorgio Tonini
Si riferisce alla gestione Bergoglio & Friends? Quei signori sono di passaggio e non possono scrivere neanche uno iota nella storia della Chiesa Cattolica. Sono destinati al fallimento e all’oblio, ma prima di essere cancellati, ecco che con molte probabilità, a noi cattolici veri di Papa Benedetto XVI, ci faranno scendere nelle catacombe, temo, purtroppo.
N.S.dellaGuardia
Non credo proprio che i devoti del concilio finiranno mai nelle catacombe...
Giorgio Tonini
La Messa rito Antico non verrà mai abolita: è come un tesoro, dal quale si traggono cose antiche e sempre nuove. Ora, con la maturità acquisita (la spinta avuta dalla fede proprio grazie al Concilio che ha salvato la Chiesa Cattolica dall’estinzione), ora, dicevo sono maturi i tempi anche per la partecipazione di chi, come me, è cresciuto con la Messa in Italiano. La Messa in latino, come piolo …More
La Messa rito Antico non verrà mai abolita: è come un tesoro, dal quale si traggono cose antiche e sempre nuove. Ora, con la maturità acquisita (la spinta avuta dalla fede proprio grazie al Concilio che ha salvato la Chiesa Cattolica dall’estinzione), ora, dicevo sono maturi i tempi anche per la partecipazione di chi, come me, è cresciuto con la Messa in Italiano. La Messa in latino, come piolo piantato saldamente al suolo, impedirà qualsiasi tipo di deriva o abuso delle Messe in lingua locale. Ecco il motivo per cui Bergoglio & Friends la vorrebbero abolire (sortendo invece l’effetto contrario).
N.S.dellaGuardia
Non esiste alcun "rito antico", esiste solo la Santa Messa.