Clicks3

Grazie a Dio è possibile respirare!

P.Elia
Grazie a Dio è possibile respirare! Solennità della Santissima Trinità 7 Giugno 2020 Cari fratelli e sorelle, tutto il mondo è rimasto sconvolto dalla morte per asfissia di George Floyd, un …More
Grazie a Dio è possibile respirare! Solennità della Santissima Trinità 7 Giugno 2020 Cari fratelli e sorelle, tutto il mondo è rimasto sconvolto dalla morte per asfissia di George Floyd, un afroamericano di Minneapolis vittima di un ennesimo atto di brutalità commesso dalla polizia. Il grido disperato di George al poliziotto che lo aveva immobilizzato premendo il suo ginocchio, con tutto il peso del suo corpo, sul suo collo: “Non posso respirare”, è diventato il grido di protesta di milioni di persone in tutto il mondo per ribadire che non c’è pace senza giustizia! Non credo di sbagliare, cari fratelli e sorelle, se affermo che questo grido possa essere applicato, a ragione, ai tanti, troppi, casi di ingiustizia d cui soffre l’umanità. Infatti anche i bambini non nati, quelli abusati, quelli costretti a combattere, quelli rapiti e uccisi per estrarre organi, quelli lasciati senza cibo, senza istruzione, senza amore gridano: non possiamo respirare. Anche tantissime donne vittime di una visione maschilista dell’uomo e per questo picchiate, stuprate, uccise e calpestate nella loro dignità gridano: non possiamo respirare. Nazioni intere, milioni di uomini e donne che a causa di un ingiusto sistema economico che, come afferma Papa Francesco, uccide si vedono bloccato l’accesso al lavoro, alla salute, alla dignità gridano: Non possiamo respirare. Il pianeta stesso, nella maniera sua propria, da tempo sta gridando: Non posso respirare. Cari fratelli e sorelle, a volte davvero sembra che il male sia più forte del bene, ma in quanto cristiani abbiamo avuto la grazia di sperimentare che ogni volta in cui il buio più ci attanaglia più luce, con la sua forza rivoluzionaria, ci viene comunicata da Dio. È la luce e la forza che vengono da Dio, Padre e Figlio e Spirito Santo, la cui Solennità celebriamo Domenica 7 Giugno. Una luce e una forza che ci aiutano a rialzarci a non abbatterci a non arrenderci nella nostra lotta per un mondo più giusto, più umano più fraterno perché non siamo soli. Infatti abbiamo un Padre che non ci ha creati e poi abbandonati, ma che in Cristo Suo Figlio e con il potere dello Spirito santo ci libera dall’oppressione del male facendoci sperimentare l’ebbrezza della vera libertà, la gioia di respirare amore, pace e fraternità universale. La Santa Chiesa Cattolica, Tempio di Dio e Corpo di Cristo, in tutti i tempi, ma specialmente in questo tempo difficile che ci troviamo a vivere all’inizio di questo terzo millennio supplica tutti gli uomini, con le parole ispirate di Paolo: “Lasciatevi riconciliare con Dio!”