3
4
1
2
Clicks20
Com’è triste Venezia ai tempi del Covid, cantata da un prete politicamente scorretto anziché da Charles Aznavour Oggi che sono in vena di rivelazioni vi svelerò un arcano: chi ha letto gli scritti …More
Com’è triste Venezia ai tempi del Covid, cantata da un prete politicamente scorretto anziché da Charles Aznavour

Oggi che sono in vena di rivelazioni vi svelerò un arcano: chi ha letto gli scritti stomachevoli ancor più che dissacranti del de Sade e dell’Apollinaire ― e ciò non tanto per interesse letterario ma psichiatrico e demonologico ―, ha molto chiaro quanto certi odierni aspiranti al politicamente scorretto siano in verità solo ingenue creature che pensano di avere svaligiato col colpo del secolo il caveau della Banca d’Italia dopo avere rubato soltanto un barattolo di marmellata in un ipermercato.
Canale Isola di Patmos
Gentili Visitatori, se desiderate commentare questo video, siete pregati di farlo nell’apposito spazio su L’Isola di Patmos: isoladipatmos.com
Com’è triste Venezia ai tempi del Covid, cantata da un prete politicamente scorretto anziché da Charles AznavourMore
Gentili Visitatori, se desiderate commentare questo video, siete pregati di farlo nell’apposito spazio su L’Isola di Patmos: isoladipatmos.com
Com’è triste Venezia ai tempi del Covid, cantata da un prete politicamente scorretto anziché da Charles Aznavour