Clicks30

Halloween: Non separiamoci dal Signore. Predicatore: p. Giorgio Maria Faré, OCD

gioiafelice
Letture del giorno Giovedì della XXX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) PRIMA LETTURA (Rm 8,31-39) Nessuna creatura potrà mai separarci dall’amore di Dio, che è in Cristo Gesù. Fratelli, …More
Letture del giorno

Giovedì della XXX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

PRIMA LETTURA
(Rm 8,31-39)
Nessuna creatura potrà mai separarci dall’amore di Dio, che è in Cristo Gesù.


Fratelli, se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? Egli, che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha consegnato per tutti noi, non ci donerà forse ogni cosa insieme a lui? Chi muoverà accuse contro coloro che Dio ha scelti? Dio è colui che giustifica! Chi condannerà? Cristo Gesù è morto, anzi è risorto, sta alla destra di Dio e intercede per noi!
Chi ci separerà dall’amore di Cristo? Forse la tribolazione, l’angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? Come sta scritto:
«Per causa tua siamo messi a morte tutto il giorno,
siamo considerati come pecore da macello».
Ma in tutte queste cose noi siamo più che vincitori grazie a colui che ci ha amati. Io sono infatti persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né presente né avvenire, né potenze, né altezza né profondità, né alcun’altra creatura potrà mai separarci dall’amore di Dio, che è in Cristo Gesù, nostro Signore.

SALMO RESPONSORIALE (Sal 108)
Rit. Salvami, Signore, per il tuo amore.

Tu, Signore Dio,
trattami come si addice al tuo nome:
liberami, perché buona è la tua grazia.
Io sono povero e misero,
dentro di me il mio cuore è ferito.

Aiutami, Signore mio Dio,
salvami per il tuo amore.
Sappiano che qui c’è la tua mano:
sei tu, Signore, che hai fatto questo.

A piena voce ringrazierò il Signore,
in mezzo alla folla canterò la sua lode,
perché si è messo alla destra del misero
per salvarlo da quelli che lo condannano.

Canto al Vangelo (Lc 19,38)
Alleluia, alleluia.
Benedetto colui che viene, il re, nel nome del Signore.
Pace in cielo e gloria nel più alto dei cieli.
Alleluia.

VANGELO (Lc 13,31-35)
Non è possibile che un profeta muoia fuori di Gerusalemme.


In quel momento si avvicinarono a Gesù alcuni farisei a dirgli: «Parti e vattene via di qui, perché Erode ti vuole uccidere».
Egli rispose loro: «Andate a dire a quella volpe: “Ecco, io scaccio demòni e compio guarigioni oggi e domani; e il terzo giorno la mia opera è compiuta. Però è necessario che oggi, domani e il giorno seguente io prosegua nel cammino, perché non è possibile che un profeta muoia fuori di Gerusalemme”.
Gerusalemme, Gerusalemme, tu che uccidi i profeti e lapidi quelli che sono stati mandati a te: quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figli, come una chioccia i suoi pulcini sotto le ali, e voi non avete voluto! Ecco, la vostra casa è abbandonata a voi! Vi dico infatti che non mi vedrete, finché verrà il tempo in cui direte: “Benedetto colui che viene nel nome del Signore!”».

31 ottobre la cultura della santa morte, E' UN MOSTRO

Il culto della Santa Muerte amata da narcos e banditi

Il suo culto ha una brutta fama perché lo si associa al mondo della malavita. E i criminali la venerano perché lei «non giudica nessuno». La pregano per la guarigione di qualcuno o per chiederle protezione durante una rapina. Per Homero Aridjis, studioso del fenomeno, il culto è un sincretismo europeo giunto in Messico con i conquistadores: è la tradizione cristiana che si è mescolata al culto della morte precolombiano, la dea azteca Mictecacihuatl, signora dell'oltretomba e della rinascita con influenze yoruba, la religione degli schiavi africani. La Muerte è vestita nello stile delle donne dell'Europa medievale, come le statue delle sante della religione cattolica. La leggenda dice che la Madonna della Morte apparve nel 1960 a un contadino di Veracruz. Chiese di diffonderne il culto in cambio di protezione ai fedeli. Un culto popolare, senza un clero, ma che conta su 15 milioni di adepti in America Latina.

www.ilgiornale.it/news/culto-santa-mue…

Nostra Signora della Santa Morte in vari colori

Sono diffuse versioni della Santa Morte con abito di colore diverso: "nera", "rossa", "verde", "bianca", "gialla" e "dorata". A volte anche argentea, blu-celeste, o viola. A seconda dei suoi diversi colori è considerata portatrice di poteri di diversa efficacia Per esempio: rossa per l'amore; verde per il lavoro o problemi giuridico-legali; gialla per il denaro, e così via.

Varianti classiche ed esoteriche

Oltre a quella dei "colori", sembra esista anche un altro tipo di distinzione. La Santissima (come amano chiamarla i suoi devoti) verrebbe ad avere due tipi principali di rappresentazioni: quella classica, con bilancia, falce e a volte globo in mano, e quella esoterica, con la clessidra e la marionetta, a rappresentanza simbolica del suo ruolo fatidico nel conteggio del tempo umano e della vita in generale.

Luoghi di culto

Il principale luogo di culto si trova a, considerato uno fra i quartieri più pericolosi di Città del Messico. Attorno all'altare della "Santa" vengono lasciate numerose offerte, in particolare gioielli preziosi, soldi, frutti, caramelle, sigarette e birra. Il culto della "Santa Morte" accetta apertamente l'aborto, l'uso del it.wikipedia.org/wiki/Profilattico, ammette it.wikipedia.org/wiki/Travestitismo e it.wikipedia.org/wiki/Transessualit%C3%A0 nella sua chiesa e molti LGBT messicani la pregano affinché li protegga dall'omofobia e dall'intolleranza.

Pericolosità del culto

Secondo la credenza popolare, invocarla o votarsi ad essa senza un valido motivo, sarebbe considerato un atto estremamente pericoloso se compiuto in maniera superficiale ed effimera. Si pensa che il castigo per un simile gesto, così come per una promessa fatta non mantenutale, verrebbe ad essere la morte, non propria, ma di una persona cara. Si crede che la Santa Muerte sia estremamente gelosa.

Associazione con i narcotrafficanti

Uno degli aspetti per il quale il governo messicano sembri si trovi più in difficoltà all'accettazione ufficiale e formale di questa religione-culto, riguarda la presunta fede e appartenenza di singoli membri, a volte anche importanti, al campo delinquenziale e del it.wikipedia.org/wiki/Traffico_di_droga.

it.wikipedia.org/wiki/Santa_Morte