Fatima.
128

Questa settimana si festeggiano le Apparizioni della Madonna a Lichen, in Polonia. Il messaggio è forte e molto attuale.

Mikolaj durante l'apparizione a Lichen - Polonia

Purtroppo la Chiesa ha tolto ogni traccia del messaggio dai siti italiani e non si trova più nulla.

Proprio per questo, ci tenevo a farvi conoscere il bellissimo messaggio della Madonna dato al veggente Mikolaj, a partire dal 1880:

👇
MESSAGGIO DELLA MADONNA A LICHEN - POLONIA:

"La nazione si perde, offende Dio con i suoi peccati gravi. Mio Figlio è molto arrabbiato, punirà pesantemente i colpevoli. Prego mio Figlio di avere ancora misericordia ma non posso più sostenere il suo braccio di giustizia.
Se le persone non si correggono e non fanno penitenza, cadranno sotto la sua punizione, morendo di un'epidemia.
Una lunga e mortale guerra scuoterà tutta l'Europa. Il mare sarà rosso di sangue. Molte persone moriranno. Si ascolteranno le grida disperate delle vedove e degli orfani.

Che la gente preghi il Rosario e implori la Divina Misericordia. Tu, vai da tutte le parti e raccogli le offerte per le sante messe di supplica. Tutti, anche i più poveri, facciano l'elemosina e i sacerdoti celebrino il Santo Sacrificio, chiedendo a Dio di evitare punizioni e malattie che incombono sul popolo.
I sacerdoti, circondati dal popolo, stiano davanti a Dio con il Santissimo Corpo e Sangue di Cristo nelle loro mani, chiedendo la misericordia, il perdono dei peccati e la grazia della benedizione.
Le Sante Messe salvano i peccatori!
La Nazione ascolti i suoi sacerdoti e non si separi da loro, perché allora devierebbe dalla retta via e si perderebbe.

Sacerdoti miei, pregate e benedite, benedite sempre le persone!
Non lamentatevi di loro, non scoraggiarli, ma benediceteli.

Io sono la Madre più tenera e indulgente per ogni sacerdote.
Quando pregate e fate penitenza, lo porto, lo purifico, lo rafforzo, lo proteggo e vi riempio di gioia il cuore.
Una folla di sacerdoti verrà in questo luogo, qui darò loro grazie speciali, qui troveranno un equilibrio spirituale e il loro fervore originario.

Figli miei, qui vi aspetterò sempre con impazienza. Sarò sempre qui ad aspettarvi!

Mikolaj, rendi questo dipinto onorato e al sicuro dagli oltraggi dei non credenti. Possa tutta la Nazione compiere quanto prima gli atti di penitenza e Dio stesso la condurrà per la via della Croce e della Gloria.

Se non c'è correzione di vita, penitenza per i peccati, unità tra fratelli, se non c'è conversione, allora nuove e terribili sofferenze e oppressioni cadranno su questo disgraziato Paese.
Madri e mogli saranno in perpetuo lutto. Sarà una grande prova per la fedeltà della Chiesa.

Le mura delle chiese saranno macchiate del sangue dei suoi difensori. I bambini saranno maltrattati a causa di discorsi patriottici. L'ovile sarà scosso, disperso ei pastori incatenati, ma io darò loro la forza di perseverare sempre e non tradiranno mai la loro fede.
I sacerdoti di questa nazione compiranno grandi segni e opere, saranno ammirati dal mondo intero.

Che questo quadro appeso a un pino nella fitta foresta, sia spostato in un luogo dignitoso e adorato pubblicamente.

Qui, davanti alla mia immagine, verranno pellegrini da tutta la Polonia e troveranno consolazione nei loro pesanti dolori.
Regnerò per sempre sulla mia nazione! Prima o poi in mio onore verrà costruita in questo luogo una splendida chiesa.
Se le persone non la costruiscono, manderò angeli e loro la costruiranno. In questo luogo sarà costruito un convento dove i miei figli mi serviranno.

Mikolaj, soffrirai molto, ma non scoraggiarti. Diffondi solo ciò che hai visto e sentito. Affinché le persone ti credano, io ti ringiovanisco."

E Mikolaj diventò più giovane.
I suoi capelli bianchi tornarono scuri, la sua pelle divenne liscia e le sue guance rosee come quelle di un giovane.
Sentì dentro di sé una nuova forza per annunciare in tutto il Paese ciò che la Madonna gli aveva chiesto. Ed è quello che ha fatto.
Ma la gente ha preferito dubitare della sua parola piuttosto che convertirsi. Oppure hanno creduto per un po' e hanno finito per tornare alle loro vecchie abitudini.

Nel 1852 si verificò improvvisamente una devastante epidemia di colera. La malattia si diffuse rapidamente in tutto il paese.

Il dipinto della Vergine di Lichen fu ricordato e il 23 agosto 1852 fu costruita una piccola cappella per collocarlo lì.
Folle vi si sono radunate da tutto il paese e anche dall'estero in uno spirito di supplica. Poi sono iniziati i miracoli. I pazienti gravemente ammalati si sono ripresi improvvisamente, tanto che il vescovo locale ha istituito una commissione d'inchiesta. Hanno poi cominciato a costruire una chiesa, come la Vergine l'aveva richiesta.

Mikolaj rimane nel nascondimento, si rammaricava che la basilica voluta dalla Vergine non fosse stata costruita. Morì nel 1857 ma 40 anni dopo, durante un'esumazione, si è potuto vedere che il suo corpo rimase intatto.

Finalmente viene costruita la basilica di Lichen ed è stata benedetta da Giovanni Paolo II quando vi giunse nel 1999.