Clicks653
it.news
1

L'arcivescovo si preoccupa dell'ortodossia sul coronavirus dei suoi preti

I preti non dovrebbero usare le omelie per "fare speculazioni mediche o scientifiche." ha scritto l'arcivescovo di San Paolo e Minneapolis, Bernard Hebda, in una lettera del 22 settembre, in risposta a una omelia del 5 settembre di don Robert Altier a Crystal (sotto).

Altier ha messo in dubbio la gravità della crisi del coronavirus, chiamando il COVID-19 un virus fatto dall'uomo, usato dai politici per creare paura, respingendo i tre vaccini principali per questioni morali.

Hebda scrive di essersi confrontato con Altier, che è rimasto fermo nelle sue opinioni, pur riconoscendo che questi commenti erano inadatti, durante la Messa.

Una critica del Dipartimento Sanitario del Minnesota alle dichiarazioni di Altier era allegata alla lettera di Hebda, che critiche che l'arcivescovo praticamente appoggiava, tranne la parte dei vaccini.

Il Dipartimento Sanitario etichetta come “false” quattro delle affermazioni di don Altier, pur non supportando questa posizione con fatti scientifici:

• Il virus SARS-CoV-2 è stato prodotto dall'uomo in laboratorio.
• Si stanno verificando casi di infezione batterica per aver indossato la mascherina [troppo a lungo].
• Dottori e medici legali gonfiano i numeri di morti per il COVID-19.
• I vaccini contro il Coronavirus sono progettati per cambiare l'RNA del corpo delle persone, quindi le stesse cellule del corpo cambiano.

#newsYefxaangjp

N.S.dellaGuardia
L'importante non è la Verità, ma non pestare i piedi a chi di dovere (e di potere soprattutto...)
Le pecore devono disperdersi, proprio ora che arriva il gelo e la solitudine dell'inverno: che vadano a morire sole ed assetate di Verità!