it.news
91.2K

Vescovo vuole suicidio assistito

Il vescovo secolarizzato di Pinerolo (Torino), Derio Olivero (in foto) è convinto che l'Italia dovrebbe autorizzare e incoraggiare al suicidio le persone la cui vita non è abbastanza "di qualità".

Olivero ha detto a LaStampa.it (23 gennaio): "Viviamo tutti sullo stesso territorio, dove convivono culture laiche, Cattolica e di altre fedi, perciò sono convinto che sia necessario confrontarsi per arrivare a una legislazione, ognuno portando il proprio contributo, uscendo dalle ideologie" – senza notare che l'idea stessa di promuovere il suicidio è espressione di un'ideologia secolare particolarmente disumana.

Olivero si oppone al fatto che la vita è sacra: "È esagerato insistere solo sulla sacralità come termine assoluto, senza abbinare la qualità della vita e la coscienza".

L'ideologia della "qualità della vita" implica che la vita di un ammalato o di un anziano abbia meno valore rispetto alla vita di un giovane forte e sano.

#newsIdauihbaww
Giangian
Questo soggetto che chiamarlo vescovo si fa veramente fatica non doveva nemmeno essere ordinato diacono....è un soggetto pericoloso...ma il problema è a monte....chi ha permesso che tale uomo proseguisse nella carriera ecclesiastica?? chi non ha vigilato?
Oscar Magnani
"...è convinto che l'Italia dovrebbe autorizzare e incoraggiare al suicidio le persone la cui vita non è abbastanza "di qualità""
Concordo... comincia lui?
N.S.dellaGuardia
Anche la sua vita non mi sembra granché di qualità, povero de(li)rio, anzi qualità infima, da quando si è venduto.
Rinunciasse almeno ai voti sacerdotali, per coerenza...
Don Andrea Mancinella
Bene, da un vescovo vaticansecondista, ormai completamente laicizzato perchè, come il Vaticano II voleva, "aperto al mondo", non ci si poteva aspettare altro.
Era 'aperto al mondo', e il principe di questo mondo - come l'ha chiamato Gesù - l'ha fagocitato.
Possiamo solo pregare per la sua povera anima - e per quella dei disgraziati fedeli della sua diocesi - perchè riesca a pentirsi in tempo …More
Bene, da un vescovo vaticansecondista, ormai completamente laicizzato perchè, come il Vaticano II voleva, "aperto al mondo", non ci si poteva aspettare altro.
Era 'aperto al mondo', e il principe di questo mondo - come l'ha chiamato Gesù - l'ha fagocitato.
Possiamo solo pregare per la sua povera anima - e per quella dei disgraziati fedeli della sua diocesi - perchè riesca a pentirsi in tempo prima di presentarsi davanti a Dio.
Non è facile per un neomodernista vaticansecondista pentirsi, ma dobbiamo ugualmente tentare.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, convertitelo!
Eremita della Diocesi di Albano
Francesco I
@Diodoro: tutto iniziò con Montini che trasformò la Santa Messa in una tavola valdese: qui sotto la foto dei sei pastori protestanti che elaborarono la riforma liturgica, nell'altra foto si vede il Montini che dona l'anello piscatorio, simbolo dell'autorità papale, al suo sodale di loggia massonica Donald Ramsey "vescovo" anglicano:
1) Il papa a cui si ispira Bergoglio
2) Tombali massonici.

More
@Diodoro: tutto iniziò con Montini che trasformò la Santa Messa in una tavola valdese: qui sotto la foto dei sei pastori protestanti che elaborarono la riforma liturgica, nell'altra foto si vede il Montini che dona l'anello piscatorio, simbolo dell'autorità papale, al suo sodale di loggia massonica Donald Ramsey "vescovo" anglicano:
1) Il papa a cui si ispira Bergoglio
2) Tombali massonici.

Foto n.1 : pastori protestati incaricati da Montini per elaborare la riforma liturgica
Foto n. 2 Montini dona l'anello piscatorio
Foto n. 3 Tombali massonici (tomba della famiglia Montini)
Foto n. 4 Licio Gelli esibisce orgogliosamente, accanto alle insegne
massoniche, le onorificenze vaticane ottenute da Montini:
a) Grand'ufficiale dell'ordine di San Silvestro Papa (Santa Sede)
b) Commendatore con placca dell'ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede)
Oscar Magnani
Io pensavo pioggia, ma non tempesta...
lamprotes
La prima qualità di vita a cui la Chiesa si deve prima di tutto interessare è quella nella Grazia di Dio. Il resto segue a ruota ma non dev'essere mai contro la vita umana. Per questa gente perfino la passione di Cristo è inacettabile perché contro "la qualità di vita" secolarmente intesa!
Diodoro
Pinerolo-Valdesi-"La Stampa"-Torino-Massoneria-Mole Antonelliana-E. Bonino-Bra(provincia di Cuneo, Diocesi di Torino)-Terra Madre. Cultura di Morte
Francesco I
Il primo "papa" ad adorare la Terra Madre fu "san" Montini:
Paolo VI: "Amate la Madre Terra!" – e i soldi