Christoforus78
Che splendida riflessione, come sono vecchi gli uomini di mondo, ventenni tatuati come aborigeni, istintuali e violenti come i cavernicoli.
Diodoro
In particolar modo padre Teilhard de Chardin (1881-1955), Gesuita francese amante degli spazi secondo lui infiniti della occupati dalla Materia, a mio giudizio fu il grande inoculatore della tossina che vediamo in azione ogni giorno: "Dio ci ha detto questo e ha fatto quest'altro... bisogna capirLo, Lui non era al livello di noi uomini moderni, scientifici, universali".
Mi esprimo in termini …More
In particolar modo padre Teilhard de Chardin (1881-1955), Gesuita francese amante degli spazi secondo lui infiniti della occupati dalla Materia, a mio giudizio fu il grande inoculatore della tossina che vediamo in azione ogni giorno: "Dio ci ha detto questo e ha fatto quest'altro... bisogna capirLo, Lui non era al livello di noi uomini moderni, scientifici, universali".
Mi esprimo in termini paradossali, ma secondo me non lontani dalla effettiva psicologia del Clero "aperto e aggiornato", diffuso nel Novecento come continuazione del Modernismo/Massonismo/Occultismo/Spiritismo dell'Ottocento.
Cristo risalta dai Vangeli e dalla Tradizione come Persona perfettamente concreta, e attiva nella Sua quotidianità: questo Cristo può interessare agli uomini illuminati e autodivinizzanti dei nostri tempi? Certo che no!