Tempi di Maria
Noto perplessità sul concetto di maledizione e del suo uso da parte di Dio e dei cristiani. Vorrei invitare a capire bene di cosa si tratta. Leggo chi dice, qui nei commenti, che bisogna perdonare i propri persecutori, come insegna la Sapienza Eterna. Ecco, senz'altro. Ma non è questo il punto. Parliamo d'altro. Una cosa è usare benevolenza verso coloro che fanno del male alla propria persona, …More
Noto perplessità sul concetto di maledizione e del suo uso da parte di Dio e dei cristiani. Vorrei invitare a capire bene di cosa si tratta. Leggo chi dice, qui nei commenti, che bisogna perdonare i propri persecutori, come insegna la Sapienza Eterna. Ecco, senz'altro. Ma non è questo il punto. Parliamo d'altro. Una cosa è usare benevolenza verso coloro che fanno del male alla propria persona, altra è servirsi, in nome di Dio, della potenza della divina Parola per impedire ai nemici dichiarati del bene di oltraggiare Dio e distruggere la vita di persone innocenti verso le quali, quelle, si, non solo io ma ciascun vero battezzato è chiamato a sentire immensa compassione e ad usare ogni mezzo umano e soprannaturale a disposizione per proteggere e difendere questi fratelli e sorelle indifesi. La preghiera imprecatoria ha un uso plurisecolare, da sempre se ne è fatto uso nella Chiesa, non è per nulla vero che tale forma di preghiera appartenga solo all'Antico Patto mentre la Nuova Alleanza l'avrebbe annullata e sostituita. Ricordo che oltre alle maledizioni pronunziate da Dio, da Gesù stesso, e a quelle che la Chiesa mette sulla bocca dei suoi figli all'interno stesso della preghiera liturgica, i santi di ogni epoca non hanno lesinato maledizioni agli empi e ai reprobi, ai ribelli e agli infedeli, ispirati da Dio stesso. Casi eclatanti sono San Francesco (si provi a fare una ricerca per vocabolo "maledetto/i", "maledizione/i" nelle Fonti Francescane: ofssardegna.it/sites/default/files/archivio/Fonti Francescane.pdf) e San Giovanni Bosco (mole24.it/2012/04/13/gli-anatemi-di-don-bosco/).
Kiakiar
Caro Fra Pietro i nostri fratelli e sorelle hanno bisogno di coltivare la speranza non il rancore e l 'astio verso i loro e nostri persecutori. Se certe cose sono permesse da Dio , c' e una ragione che noi non possiamo comprendere piemamente ancora. Fidiamoci di Lui e lasciamoci umiliare e strapazzare finche Lui lo permetterà infondo la parola " martirio" significa testimonianza. E noi dobbiamo …More
Caro Fra Pietro i nostri fratelli e sorelle hanno bisogno di coltivare la speranza non il rancore e l 'astio verso i loro e nostri persecutori. Se certe cose sono permesse da Dio , c' e una ragione che noi non possiamo comprendere piemamente ancora. Fidiamoci di Lui e lasciamoci umiliare e strapazzare finche Lui lo permetterà infondo la parola " martirio" significa testimonianza. E noi dobbiamo dimostrare di essere all' altezza di questa prova, resistendo con coraggio, testimoniando la nostra fede in questi tempi bui e tristi. Che la carita non si raffreddi anche in noi per il dilagare dell' iniquita'... Rivendichiamo , pero per quanto ci e consentito fare, con rispetto e garbo i nostri diritti, senza rispondere alle provocazioni del maligno. All' Onnipotente nulla e impossibile nemmeno trasformare la nostra sofferenza in occasione di grazia..offrendoGli i tribboli e le pene di questa valle di lacrime. Cio avviene per la nostra purificazione, per fare il nostro purgatorio in terra che per quanto sia doloroso è molto piu dolce di quello vero. So quello che scrivo perche se introdurranno l' obbligo vaccinale anche io perdero tutto, ogni punto di riferimento, tranne il Re del mio cuore; meglio sara per me mendicare in grazia di Dio che vivere allegramente in schiavitu del Demonio.. Inoltre se Dio è infinita giustizia oltre che misericordia, Maria che è il mio modello creaturale di santita è solo misericordia. Per la Sua potenza sapienza e amore ha la facolta concessale da Dio di impedire al male di avanzare . Preziosa è la Sua intercessione. Ricorda la pia supplica della medaglia miracolosa?
" Oh Maria concepita senza peccato pregate per noi che ricorriamo a voi e per quelli che a te non ricorrono in particolare per i nemici della Santa Chiesa e per coloro che vi sono raccomandati" Mi basta dunque il Rosario (perche per motivi che non sto qui a dire non posso recitare l' ufficio delle ore durante il giorno ) per rassicurarmi del fatto che Ella grazie alla Sua preghiera fermera la potenza di satana e la sua volonta di nuocere alla mia anima e a quelle a lei raccomandate, anche se nuocera all' esterno, nelle nostre vite. All' accusatore per eccellenza Dio contrappone la nostra Avvocata e personalmente preferisco assomigliare a Lei anche in questa funzione e condannare i peccati, non i peccatori. Attendo percio di poter approfondire lo studio dei salmi imprecatori che credo vadano ben interpretati per poter essere recitati nel giusto spirito di unione alla Chiesa orante.( vedi ad esempio salmo 137 versetto 9 che non andrebbe interpretato secondo alcuni Padri alla lettera ) . Comunque credo che la parola chiarificatrice di Gesù getti nuova luce sul significato profondo di parti dell' Antico Testamento che possano risultare apparentemente contraddittorie con la parola del Signore nel Nuovo .Ho preso a cuore questo argomento perche ho sperimentato su di me l' effetto di alcune maledizioni, e mi creda le detesto con tutto me stessa e non le auguro a nessuno nemmeno ai piu malvagi. Credo che i salmi imprecatori non ci invitino a maledire ma a chiedere al Signore che neutralizzi l' azione perversa dei nostri persecutori magari con castighi esemplari e faccia giustizia intervenendo presto in difesa della nostra giusta causa. Ma questa è un opinione la cui esattezza è da vagliare con molto studio di cui lei certamente non ha bisogno, mentre io devo colmare questa lacuna.
Scusi ma non ho capito quali parole abbia usato Don Bosco; se lanciò una maledizione vera e propria o semplicemente predisse delle sciagure per quei disgraziati ..Il pdf delle fonti Francescane non riesco ad aprirlo.. Invece io ho trovato in rete alcune spiegazioni dei salmi imprecatori che penso siano molto vicine alla verita. Saluti

amicidomenicani.it/…ualche-chiarezza-sui-cosiddetti-salmi-imprecatori/

ilcattolico.it/…pedagogica-e-spirituale-dei-salmi-imprecatori.html

memorialezikkaron.blogspot.com/…011/06/non-e-peccato-gridare-dio-la-nostra_04.html
V U
la pagina dei fratelli domenicani purtroppo non si apre .
Kiakiar
Ora si apre.
Tempi di Maria
Sorelle, se non ve la sentite di fare uso delle orazioni imprecatorie per la vostra sensibilità spirituale certo non ne siete costrette né per questo errate ma, quel che voglio far comprendere, è che è legittimo servirsene senza commettere ingiustizia nei confronti di Dio né venir meno alla legge di carità verso il prossimo. Anzi, può esserne proprio la carità il movente: lanuovabq.it/…t/il-bian…More
Sorelle, se non ve la sentite di fare uso delle orazioni imprecatorie per la vostra sensibilità spirituale certo non ne siete costrette né per questo errate ma, quel che voglio far comprendere, è che è legittimo servirsene senza commettere ingiustizia nei confronti di Dio né venir meno alla legge di carità verso il prossimo. Anzi, può esserne proprio la carità il movente: lanuovabq.it/…t/il-bianchetto-che-tolse-dai-salmi-lodio-perfetto

* * *

«Ognuno consideri il suo nemico. Se è cristiano, il suo nemico è il mondo. Nessuno pensi alle sue inimicizie private, mentre si prepara ad ascoltare le parole di questo salmo. Mettiamoci in testa che la nostra battaglia non è contro la carne e il sangue, ma contro i principi e le potestà, contro gli spiriti del male, cioè contro il diavolo e gli angeli suoi. E anche quando soffriamo le persecuzioni di uomini violenti, è il diavolo che li istiga, è il diavolo che li accende e li muove come suoi strumenti. Ricordiamoci sempre di questi due nemici: quello visibile e quello invisibile: l'uomo che vediamo e il diavolo che non vediamo. Amiamo l'uomo; guardiamoci dal diavolo. Preghiamo per l'uomo, preghiamo contro il diavolo» (Sant'Agostino, Esposizioni sui Salmi, 55, 4): lanuovabq.it/it/preghiera-contro-e-la-bibbia-che-la-insegna-1
Caterina Greco
Il problema è che è più fissa nella nostra mente l'immagine di Gesù che porge l'altra guancia. Questo, ha portato i cattolici ad allontanare da loro l'idea che Dio sia anche Giustizia, ma giustizia, misericordia, perdono, che noi valutiamo separate, sono Amore. Direi che in questo caso ci sta tutta la maledizione.
kaspita
Ai profeti dice Dio: benedirò chi benedirai è maledirò chi maledirai.
Kiakiar
Bisogna saper interpretare i passi della Sacra Scrittura. Qui c' e un valido aiuto;
amicidomenicani.it/…ualche-chiarezza-sui-cosiddetti-salmi-imprecatori/
Caterina Greco
@Kiakiar Bontà e buonismo non sono sinonimi; qui non stiamo parlando di un privato cittadino che le ha fatto un torto, qui stiamo parlando di potenti che stanno ammazzando un sacco di gente, non solo riducendoli alla fame. Stanno mettendo a dura prova la fede di molti cristiani che hanno ben chiaro che optare per la "punturina" non è una scelta secondo coscienza. La cosa più grave è che questi …More
@Kiakiar Bontà e buonismo non sono sinonimi; qui non stiamo parlando di un privato cittadino che le ha fatto un torto, qui stiamo parlando di potenti che stanno ammazzando un sacco di gente, non solo riducendoli alla fame. Stanno mettendo a dura prova la fede di molti cristiani che hanno ben chiaro che optare per la "punturina" non è una scelta secondo coscienza. La cosa più grave è che questi potenti e i loro scagnozzi stanno lavorando per istituire il regno di Satana qui sulla terra Apocalisse docet.
Kiakiar
Benedite coloro che vi perseguitano, benedite e non maledite. ( Romani 12.14) C' è un salto di qualita dall' Antico al Nuovo Testamento, la venuta di Gesu Cristo che fa nuove tutte le cose, e anche se è venuto a portare a compimento la legge e i profeti, si ricordi che la maledizione non fa parte di una legge di Dio e san Paolo ci consiglia di non maledire nemmeno chi ci fa del male. Sono stata …More
Benedite coloro che vi perseguitano, benedite e non maledite. ( Romani 12.14) C' è un salto di qualita dall' Antico al Nuovo Testamento, la venuta di Gesu Cristo che fa nuove tutte le cose, e anche se è venuto a portare a compimento la legge e i profeti, si ricordi che la maledizione non fa parte di una legge di Dio e san Paolo ci consiglia di non maledire nemmeno chi ci fa del male. Sono stata vittima di maledizioni e ingiurie e vi assicuro che non c' e cosa peggiore per attirare il nefasto influsso diabolico su chi invoca e chi riceve la maledizione. Dio è giustizia, ma è giustizia divina e non umana e come Lui solo puo giudicare le anime, Lui solo puo maledire essendo sapienza infinita che ha una conoscenza perfetta del male commesso dalla creatura, ed è inattaccabile dal diavolo .
V U
queste sono parole sante
Kiakiar
Grazie @V U.
A questo link c' è una spiegazione esauriente del perche un cristiano non deve mai maledire;
aleteia.org/…perche-un-cristiano-non-puo-mai-maledire-qualcuno/

I seguenti passi sono di fondamentale importanza per comprendere come rispondere al male: 1 Pietro 3.13- 17
1 Tessalonicesi 5.15
RICCARDO GIACHINO
Condivido ! Questo discorso, nei tempi attuali di Apocalisse, assume una valenza escatologica. Il destino finale delle anime e' il frutto della separazione del grano dalla zizzania. Per cui mai come ora NON bisogna maledire, ma come scrivevo chiedere proprio al Signore e al Sangue preziosissimo di Gesu', di trasformare il male fatto dai reprobi. Nulla e' impossibile a Dio ! Un saluto a Tutti !
AvisObservans
Infatti, se si legge il testo, è Dio in Persona a maledire simili oppressori.
Possiamo forse aggiungerci qualcosa? Umiltà e ascolto. Chi osa aprir bocca dinanzi all'Ira Divina?
Sia fatta la Sua Volontà.
PS: Non c'è salto di qualità tra Antico e Nuovo Testamento (!!!), la Bibbia è tutta Parola di Dio, non sta a noi giudicarla.

Mt 5,17 Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti;…More
Infatti, se si legge il testo, è Dio in Persona a maledire simili oppressori.
Possiamo forse aggiungerci qualcosa? Umiltà e ascolto. Chi osa aprir bocca dinanzi all'Ira Divina?
Sia fatta la Sua Volontà.
PS: Non c'è salto di qualità tra Antico e Nuovo Testamento (!!!), la Bibbia è tutta Parola di Dio, non sta a noi giudicarla.

Mt 5,17 Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento.
DanaF
Chi vive nella grazia e obbedisce a Dio possa come ultimo atto di amore per la salvezza di quelle persone o citta di " maledire " e una forma di preghiera che Gesù e apostoli hanno usato. Vi ricordate quando Gesù maledice il fico .(Mc 11:13) Marco 11:12-14,20-21,Lu 13:6-9 maledice Gerusalemme Lu 19:41-44. Sono di rito orientale che ha mantenuto vivo tante verità che si sono cancellate qua. Io …More
Chi vive nella grazia e obbedisce a Dio possa come ultimo atto di amore per la salvezza di quelle persone o citta di " maledire " e una forma di preghiera che Gesù e apostoli hanno usato. Vi ricordate quando Gesù maledice il fico .(Mc 11:13) Marco 11:12-14,20-21,Lu 13:6-9 maledice Gerusalemme Lu 19:41-44. Sono di rito orientale che ha mantenuto vivo tante verità che si sono cancellate qua. Io ho maledetto in questo senso persone che deridevano la mia fede e Dio a un punto inimmaginabile e quelle persone hanno subito conseguenze che li hanno fatto pensare e cambiare atteggiamenti. Adesso non mette nessuno piede in chiesa qua dove vado io per prendere in giro Dio sacerdoti e la mia fede perché essendo un paesino piccolo ha fatto il giro di tutto paese . Se non con le buone tanti cornuti italiani non capiscono forse con le cattive si danno una tagliata nel loro comportamento blasfemo .
RICCARDO GIACHINO
No , mi spiace proprio, ma maledire NON e' assolutamente una forma di preghiera. Un Cristiano deve sempre pregare anche per i nemici e chiedere a Gesu' la conversione del male in bene, vedi Luca 6, 27-38. Chi maledice NON e' Cristiano. Un saluto. CSSML-NDSMD
Elisa Colella
In un altro passo della Valtorta, Gesù ci spiega anche che molto spesso l'uomo vuole la propria giustizia, e la può mascherare come giustizia divina. Considerando questo è importantissimo il punto in cui dice: Solo Dio o chi è autorizzato.
Solo Dio conosce in totus l'animo umano. E in questo modo credo che ci protegge tenendoci lontano da tanti pericoli spirituali.
"Sia fatta la volontà di Dio" …More
In un altro passo della Valtorta, Gesù ci spiega anche che molto spesso l'uomo vuole la propria giustizia, e la può mascherare come giustizia divina. Considerando questo è importantissimo il punto in cui dice: Solo Dio o chi è autorizzato.
Solo Dio conosce in totus l'animo umano. E in questo modo credo che ci protegge tenendoci lontano da tanti pericoli spirituali.
"Sia fatta la volontà di Dio" ci unisce alla Sua Vita; a volte e io per prima me lo devo ripetere perché il terreno su cui camminiamo oggi è insidioso.
Tempi di Maria
Certo, è una giusta considerazione
Benedetto 69
Gesù, Maria vi amo...salvate le anime.

Forza, coraggio e sopratutto Resistenza
Gerardo Raffa
Condivido la tua indignazione. Cosa si può provare verso chi ha deciso di provocare milioni di morti e altre iatture?
Spero Dio ci ascolti presto!
RICCARDO GIACHINO
Dio si ma noi no. Gesu' dice di non maledire i nemici ma di benedirli e pregare per loro, e di chiedere al Padreterno di benedire il male che fanno e trasformarlo in bene. CSSML-NDSMD
Marilumi
Riccardo non sono d'accordo con te, Dio è misericordia ma è anche giustizia!
Gerardo Raffa
Riccardo leggi un po'i Salmi Imprecatori come il n. 100, 69... Sono maledizione contro i propri nemici. Fanno parte della Sacra Bibbia, quindi.....
DanaF
Non conosci ne il vangelo, ne le preghiere , ne la storia dei santi perché sono stati anche santi che hanno pregato in questo modo e non mi meraviglio dal popolo eletto voi italiani diventerete il popolo maledetto cosi come sono diventati anche ebrei e guarda caso che caso non e subite la stesa sorte al riguardo il vaccino e la dittatura . Dal vangelo giusto giusto per voi italiani " A chiunque …More
Non conosci ne il vangelo, ne le preghiere , ne la storia dei santi perché sono stati anche santi che hanno pregato in questo modo e non mi meraviglio dal popolo eletto voi italiani diventerete il popolo maledetto cosi come sono diventati anche ebrei e guarda caso che caso non e subite la stesa sorte al riguardo il vaccino e la dittatura . Dal vangelo giusto giusto per voi italiani " A chiunque ha sarà dato e sarà nell'abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha." a voi popolo italiano sarà tolto anche quel poco che vi e rimasto perché non ce ne pianto ne penitenza da parte vostra come popolo .
V U
fra pietro , leggo con molto sconforto questo articolo . Dio può maledire , non noi ! Dobbiamo affidare a Lui tutto con abbandono ; Noi dobbiamo pregare per i nostri nemici e amarli . questo articolo è fuorviante per i più che sono già entrati nel vortice dell odio autogiustificato .
Kiakiar
Sono d' accordo . Dio puo maledire noi no, invochiamo per noi e per tutti, la grazia , il perdono o la correzione provvidenziale del Figlio della Benedizione del Padre Celeste e della Benedetta fra le donne contro le provocazioni del figlio della maledizione e della perdizione eterna.
RICCARDO GIACHINO
A tutti coloro che maledicono, fate molta attenzione: maledire NON e' assolutamente una forma di preghiera. Un Cristiano deve sempre pregare anche per i nemici e chiedere a Gesu' la conversione del male in bene, vedi Luca 6, 27-38. Chi maledice NON e' Cristiano. Un saluto. CSSML-NDSMD
RICCARDO GIACHINO
Lc 6: In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “A voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l’altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. Da’ a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. Ciò che …More
Lc 6: In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “A voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l’altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. Da’ a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro.
Kiakiar
Mt 5,43-48: “Voi siate perfetti come è perfetto il Padre vostro dei celeste"

Vi do un comandamento nuovo, dice il Signore: come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.

VANGELO

Mt 5,43-48

Amate i vostri nemici.

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma io vi …More
Mt 5,43-48: “Voi siate perfetti come è perfetto il Padre vostro dei celeste"

Vi do un comandamento nuovo, dice il Signore: come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.

VANGELO

Mt 5,43-48

Amate i vostri nemici.

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».

Parola del Signore

COMMENTO

L’amore al prossimo è il secondo Comandamento più importante nella preghiera dello Shemà (formula ebraica che racchiude tutta la Legge – i 10 Comandamenti), infatti, in un altro brano evangelico, quando un dottore della Legge chiese a Gesù quale fosse il Comandamento più grande, Egli rispose:

“Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti” (Mt 22, 38-40).

Quindi Gesù associa il secondo al primo, ritenendo che i due sono simili, ma non uguali.

Ciò ci fa comprendere che “amare Dio” e il “prossimo”, rientrano nell’ottica di Dio, perché se Lo amiamo, mettendoLo al primo posto, è automatico che amiamo anche il prossimo, se invece non amiamo Dio, è una menzogna dire che amiamo il nostro prossimo: l’amore non è un atto di volontà, ma un DONO DI DIO.

Di questo ce lo conferma anche l’apostolo Giovanni, quando dice:

“Noi amiamo, perché egli ci ha amati per primo. Se uno dicesse: «Io amo Dio», e odiasse il suo fratello, è un mentitore. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede. Questo è il comandamento che abbiamo da lui: chi ama Dio, ami anche il suo fratello” (1 Gv 4,19-21).

Infatti, “amare quelli che ci amano” non è così difficile, anche gli atei lo fanno, ma cosa è che ci differenzia allora?

La Parola ci risponde sapientemente:

“Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste” (Mt 5, 43-48).

Ciò che ci differenzia dai non cristiani è proprio L’AMORE AI NEMICI, cioè l’amore vero, quello che è disposto a morire per gli altri, non per i cosiddetti “buoni” (che non esistono), ma per quelli che ci fanno il bel sorriso davanti e poi ci sparlano dietro, per quelli che ci calunniano, per chi dice il falso sulle nostre azioni, per chi non la pensa come noi e per chi ci perseguita. Se amiamo veramente Dio dovremmo amare come Lui: DANDO LA VITA PER I NOSTRI NEMICI.

materdei.altervista.org/…-perfetti-come-e-perfetto-il-padre-vostro-celeste/
Stefania Stefy Stefanini
In questo caso è giusta secondo me la maledizione. C'è un limite a tutto adesso è troppo. La gente è prostrata si ammala è disperata non ha più niente. Fra poco non si potrà più uscire da casa e come dice l'apocalisse non potrete ne comprare ne vendere. Il vax è stato fatto apposta x mietere vittime perché loro hanno deciso che la popolazione mondiale deve diminuire non vedete quanta gente muore …More
In questo caso è giusta secondo me la maledizione. C'è un limite a tutto adesso è troppo. La gente è prostrata si ammala è disperata non ha più niente. Fra poco non si potrà più uscire da casa e come dice l'apocalisse non potrete ne comprare ne vendere. Il vax è stato fatto apposta x mietere vittime perché loro hanno deciso che la popolazione mondiale deve diminuire non vedete quanta gente muore con il vax sono degli assassini. Ci si è messo pure il cosiddetto papa. Se nella Bibbia ci so o i salmi imprecatori evidentemente si possono pregare non li ha scritti un uomo ma vengono da Dio. Fra Pietro io non mi sento di pregare per questi demoni vestiti da uomini
Kiakiar
Scusi se mi permetto ma Dio vuole il bene per tutte le sue creature e noi dovremmo desiderare la correzione anche severissima per queste anime ma non il male..se vogliamo imitare il Padre celeste. Ah che danno per i cristiani non credere fino in fondo alla potenza della testamento spirituale di Cristo! (E che esso dovrebbe essere ossevato in ogni tempo ,luogo e circostanza.) O non leggere le …More
Scusi se mi permetto ma Dio vuole il bene per tutte le sue creature e noi dovremmo desiderare la correzione anche severissima per queste anime ma non il male..se vogliamo imitare il Padre celeste. Ah che danno per i cristiani non credere fino in fondo alla potenza della testamento spirituale di Cristo! (E che esso dovrebbe essere ossevato in ogni tempo ,luogo e circostanza.) O non leggere le opere dei santi, come ad esempio san Giovanni della Croce, avrebbero molto da insegnarci su questo. Lui scelse sempre da santificare i luoghi dove dimoravano i suoi nemici piu accaniti, anche fratelli di religione...Noi non dovremmo ragionare in base ai nostri istinti ma in base alle indicazioni ed esempi di Gesu e Maria. Ella non prego per gli uccisori del Figlio? E Gesu non si adopero' a detta di molti mistici per indurre al pentimento Giuda? I nostri veri nemici sono il diavolo e la sua corte infernale.